LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 2/03/11 DAL BENEMERITO PIGRO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Pigro 2/03/11 09:18 - 7728 commenti

I gusti di Pigro

Uno dei più bei film italiani degli ultimi anni, non riducibile alla categoria "per ragazzi" ma capace di emozionare e divertire tutti. La ricerca dell'Uomo Fiammifero nella campagna abruzzese da parte di un bambino con il peso di una madre morta è raccontata con sensibilità affabulatoria, magica e poetica: straordinaria la storia, magnifici i personaggi e fiabesca la narrazione, contaminata con i trucchi più semplici ed efficaci dell'antico cinema d'animazione. Un'opera prima eccellente che racconta la soglia tra infanzia e adolescenza.

Disorder 13/01/12 18:09 - 1408 commenti

I gusti di Disorder

Il giovane Simone, timido e introverso, elabora un mondo tutto suo immaginando esseri fantastici nascosti nella campagna abruzzese, dove vive assieme al padre. Davvero un buon film, ricco di fascino, immerso in un'atmosfera onirica che rimanda al miglior Tim Burton. La storia è originale e ben scritta, qualche limite forse nei dialoghi (talvolta forzati) e nella realizzazione, che evidentemente risente di una certa ristrettezza di budget. Un esordio che lascia il segno.

Schramm 14/09/12 11:12 - 2412 commenti

I gusti di Schramm

Da qualche parte oltre l'arcobaleno l'amico immaginario diviene più reale del vero, ed ecco che Chiarini dà fondo al pozzo della fantasia di chi peterpaneggia stando a un passo dal divenire uomo: si mantiene (fin troppo) soffice ma scansa il puerile, dribbla il sempre battente rischio della melensaggine e sforna un piccolo Tideland tricolore che dà molto con poco facendo di necessità virtude e di essa tesoro. Chi dispera per le merendine che non torneranno più si faccia coraggio, Chiarini è con lui.

Taglietti 23/03/14 17:54 - 51 commenti

I gusti di Taglietti

Bella storia, ricca di fantasia, narrata con competenza e grande sensibilità; talmente in contatto con l'infanzia da riportarmi alla luce emozioni di quel periodo. L'immaginario giocoso e spesso comico, da Gianburrasca, cela il reale dramma che vive il protagonista, che nella fantasia trova riparo all'insicurezza e all'abbandono che percepisce. Belle musiche, bravi attori, storia coinvolgente e nessun cedimento; un soggetto originale, piacevole, comico e nel contempo drammatico.

Claudius 8/11/15 10:47 - 400 commenti

I gusti di Claudius

Commovente e dolcissima storia di formazione da vedere e rivedere (nelle scuole viene proposto spesso), a torto poco conosciuta. Chiarini adotta un registro narrativo insolito e quasi magico (in senso buono) senza cercare la lacrima facile (ma a fine film qualche lacrimuccia scorre). Pannofino è l'elemento più conosciuto del cast, ma anche il resto non sfigura.
MEMORABILE: La parte finale.

Homesick 13/01/16 13:33 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Ogni tanto una ventata di freschezza spazza via l'aria stagnante che da anni appesta il cinema italiano. Chiarini celebra il tenero immaginario fantastico dell'infanzia - personaggi strambi e surreali tra Carroll e Collodi, disegni di bambini, citazioni di cartoni animati - raccontando con il sorriso l'amarezza della solitudine, la nostalgia per una persona cara che non c'è più e il non sempre facile dialogo con il genitore superstite. Si riscopre anche il piacere del doppiaggio, di cui il versatile Pannofino è oggi uno dei principali esponenti.
MEMORABILE: La casa di Zio Disco; la telefonata a Rubino; i consigli del padre sulle donne.

Deepred89 13/11/16 23:48 - 3268 commenti

I gusti di Deepred89

Con una quantità d'idee inversamente proporzionale alla quantità di mezzi Chiarini mette in scena un'infanzia di campagna delicata e malinconica, piena di quelle tracce di fantasy che hanno popolato, presumibilmente, la verde età di gran parte degli spettatori. Empatici e nostalgici ricordi di un'estate nell'afa delle campagne abruzzesi, con avventure così piccole eppure così grandi che conquistano e creano empatia, in onore delle quali si perdonano volentieri l'abuso delle animazioni e i vistosi limiti tecnici e (talvolta) attoriali.

Paulaster 17/03/17 10:31 - 2725 commenti

I gusti di Paulaster

Ragazzino annoiato va sulle tracce del famigerato Uomo Fiammifero. Favola moderna ambientata nella campagna abruzzese vista solo dall'ottica del protagonista. L'immaginazione è aiutata da qualche effetto e riesce a dare il tocco della fantasia dei piccoli che tentano di crescere. Alla lunga perde un filo di mordente, fino a una conclusione delicata e non retorica. Pannofino adatto per il vocione da padre burbero.
MEMORABILE: L'amico che vive al contrario; Sulla motocicletta coi genitori; La mappa del territorio disegnata.

Didda23 24/06/19 10:33 - 2282 commenti

I gusti di Didda23

Una piccola opera che tenta (vanamente) di sopperire alla quasi totale assenza di budget con una serie di idee (che pescano soprattutto nel fantastico) che non sempre vanno a segno. A livello empatico difficile che rapisca e di conseguenza gli 85 minuti di durata rischiano di sembrare quantomeno il triplo. Discrete le animazioni, mentre la fotografia non è sempre brillantissima. Cast rivedibile, con Pannofino nettamente sopra gli altri. Deludente, considerate le alte aspettative nate da un giudizio critico unanime.
MEMORABILE: Il primo indizio (il papillon); L'incontro con la ragazzina "dalla puzza sotto il naso"; I consigli sulle donne di Pannofino.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.