L'auberge ensorcelée

Media utenti
Titolo originale: L'auberge ensorcelée
Anno: 1897
Genere: corto/mediometraggio (bianco e nero)
Numero commenti presenti: 6

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 16/02/10 DAL BENEMERITO HOMESICK
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Homesick 16/02/10 08:10 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Nuovo esperimento di Méliès con la sospensione della ripresa e il trucco illusionistico del filo invisibile per simulare, rispettivamente, sparizioni e auto-spostamenti di oggetti. Il tono è sempre quello divertito dei corti precedenti, con il regista che si muove basito in una stanza d'albergo dove il mobilio scompare e si muove da sé...

Pigro 4/04/10 10:18 - 8410 commenti

I gusti di Pigro

Nella stanza d'albergo gli oggetti scompaiono, si spostano, volano, esplodono... In questo corto Méliès porta al parossismo la tecnica dello stop alla ripresa per la modifica della scena. Il parossismo è ben accompagnato dallo stesso Méliès protagonista, che si agita nell'angusta scena creando agitazione ansiogena, e quindi favorendo maggiormente la risata.

Pinhead80 14/10/10 20:48 - 4089 commenti

I gusti di Pinhead80

In una stanza d'albergo un poveruomo si vede mano a mano privato di tutti gli oggetti presenti all'interno della stessa, compresi i suoi abiti. Il trucco dell'illusionismo è quello già utilizzato da Méliès per altri corti. Diverte sempre anche perché, pur mantenendo inalterata la struttura già presente in corti precedenti, ravviva il tutto con spiccato senso dell'umorismo. Classico.

B. Legnani 6/03/11 17:05 - 4935 commenti

I gusti di B. Legnani

Azzeccato corto (meno di due minuti), nel quale il meccanismo delle sparizioni, così frequente in Méliès, trova una buona realizzazione nella breve vicenda del cliente dell'alberghetto, che vede la realizzazione di prodigi in una stanza magica e beffarda. Davvero carino.

Galbo 6/04/12 05:44 - 11613 commenti

I gusti di Galbo

Regista ed interprete di questo cortometraggio, Georges Méliès impersona il cliente di un albergo nel quale gli oggetti sembrano avere vita propria. L’artista francese sublima il trucco di sparizioni e riapparizioni in modo piuttosto personale in quanto valorizza la componente ironica e dota il film di un ritmo impeccabile.

Caesars 9/06/21 10:02 - 2976 commenti

I gusti di Caesars

Méliès in un paio di minuti dà vita al suo trucco preferito: quello della sparizione/apparizione di oggetti. Lo spunto è dato dall'arrivo di un viandante (il regista stesso) nella stanza di un albergo "maledetto". Il gioco è tutto qui: il malcapitato dovrà vedersela con cose che cambiano continuamente posizione. Ovviamente il tutto al giorno d'oggi può apparire assai banale, ma essendo un filmato del 1897 la cosa assume molto più interesse e si può considerare senz'altro buona.

Georges Méliès HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Harrys • 16/02/10 20:21
    Fotocopista - 651 interventi
    Homesick, sembra che io ce l'abbia con te... ;-)

    Nel titolo c'è una "l" di troppo: è "L'auberge ensorcelée", e l'anno è il 1897.
  • Discussione B. Legnani • 16/02/10 20:58
    Consigliere - 14227 interventi
    1879, in effetti...
  • Discussione Zender • 17/02/10 08:10
    Consigliere - 44557 interventi
    Non ho capito: attualmente io leggo la datqa giusta ma il titolo sbagliato. Com'è possibile? Buono, hai forse modificato tu uno e non l'altro?
  • Discussione Homesick • 17/02/10 08:27
    Vice capo scrivano - 1373 interventi
    Harrys ebbe a dire:
    Homesick, sembra che io ce l'abbia con te... ;-)

    Nel titolo c'è una "l" di troppo: è "L'auberge ensorcelée", e l'anno è il 1897.


    Ecco cosa succede a fare copia e incolla dai siti sbagliati... Grazie per l'occhio vigile, Harrys:-)
  • Discussione B. Legnani • 17/02/10 09:44
    Consigliere - 14227 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Non ho capito: attualmente io leggo la datqa giusta ma il titolo sbagliato. Com'è possibile? Buono, hai forse modificato tu uno e non l'altro?

    Ho corretto la data.
  • Discussione Zender • 17/02/10 10:40
    Consigliere - 44557 interventi
    Ok, sistemato.
  • Discussione Caesars • 9/06/21 10:09
    Scrivano - 12965 interventi
    Vedibile qui