LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 31/05/09 DAL BENEMERITO DANIELA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Daniela 7/06/09 20:55 - 8972 commenti

I gusti di Daniela

Dopo una rapina fallita, alcuni banditi si rifugiano in un bar seminterrato, prendendo in ostaggio baristi e clienti. Non sono tanto insoliti questi criminali, però se la cavano con onore, non facendo pesare troppo l'impianto teatrale della messa in scena e la prevedibilità psicologica della vicenda, non riscattata interamente neppure dall'escamotage finale. Spacey, alla prima regia, dimostra in effetti di saper dirigere bene i colleghi, in particolare Dillon e Fichtner (meno convincente Faye Dunaway). Film vecchio stile, poco originale ma godibile.

Cotola 25/07/09 00:32 - 7332 commenti

I gusti di Cotola

Notevole noir che si trasforma ben presto in un dramma da camera degno dei vecchi kammerspiel e che, nonostante tematiche non certo di primo pelo, ha degli sbocchi del tutto imprevedibili. La tensione cresce notevolmente col passare dei minuti e fa sempre più presa sugli spettatori. Ottimo il cast e buona la regia dell'esordiente Spacey. Un piccolo gioiellino sconosciuto che va assolutamente recuperato e visto da amanti del genere e non.

Mdmaster 1/04/11 09:10 - 802 commenti

I gusti di Mdmaster

Notevole esordio alla regia di Spacey che dirige un cast scelto con estrema cur. Non solo Dillon e Sinise, ma anche volti meno noti come Fichtner se la cavano più che bene. E qui la Dunaway aveva quasi 60 anni (da non credere...). È un classico noir che praticamente inizia e finisce in una sola location, la tensione monta e, lentamente, verranno svelati tutti i segreti dei personaggi. Efficace anche la soundtrack, che sferza ventate di acido sassofono ogni qualvolta c'è qualche scena di violenza. Sicuramente meglio il titolo originale.
MEMORABILE: Viene scoperta la vera identità di Guy, che subito inventa storie per giustificarsi.

Ducaspezzi 4/10/11 03:04 - 222 commenti

I gusti di Ducaspezzi

L'aneddoto del lucertolone lattescente (vedi titolo inglese), che il più perverso dei tre banditi tirerà fuori con ambigua insidiosità a un certo punto del film, fa da sfondo simbolico allo sviluppo della vicenda, che conoscerà uno sbocco originale e non molto tranquillizzante. Si vivono emozioni sempre più fitte all'interno di una sceneggiatura che riesce a muovere bene le sue varie pedine psicologiche, su di una scacchiera la cui sostanziale staticità fa risaltare tutto in modo accattivante, complice la regia di Spacey. Si fa ricordare.

Enzus79 11/06/13 16:13 - 1726 commenti

I gusti di Enzus79

Bellissimo esempio di noir. La storia si svolge in un unico luogo fra la notte e la mattina, con capovolgimenti che la rendono non monotona. Ottimo il cast (da Dillon a Fichtner e da Sinise a Mortensen) e le musiche. Il titolo originale era meglio non "storpiarlo".

Kinodrop 13/02/20 20:02 - 1389 commenti

I gusti di Kinodrop

Per l'esordio registico Spacey sceglie il terreno ultrastagionato del noir di chiara matrice teatrale, quasi tutto girato in un unico ambiente. L'inizio promette molto, col virtuosistico inseguimento per le strade di New Orleans, ma una volta che i rapinatori si rifugiano nel bar, lo sprint di partenza si fredda vistosamente tra schermaglie verbali, violenza procrastinata e relative lungaggini. Un parco attori di rilievo ma non tutti valorizzati (specie Mortensen e Mantegna); una trama che vorrebbe dire tanto ma risente del limite letterario.
MEMORABILE: Lo scontro tra le auto ripreso dall'alto; L'inerte assedio al Dino's; La bella musica free jazz.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Ciavazzaro • 23/11/09 09:51
    Vice capo scrivano - 5592 interventi
    Il primo film diretto da Kevin Spacey. Fonte:Imdb