Il mondo è delle donne

Media utenti
Titolo originale: Woman's World
Anno: 1954
Genere: commedia (colore)
Note: Soggetto dal racconto "May the Best Wife Win" di Mona Williams.
Numero commenti presenti: 1

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 2/08/20 DAL BENEMERITO DANIELA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Daniela 2/08/20 02:34 - 9844 commenti

I gusti di Daniela

Dovendo nominare un nuovo direttore generale, il proprietario di una grossa impresa automobilistica convoca a New York tre candidati con le rispettive consorti, il cui comportamento influenzerà la scelta quanto quella dei loro mariti... Il modello è quello di Lettera a tre mogli e Negulesco, pur senza eguagliarlo, dirige una commedia superficiale nella parte relativa agli affari ma assai brillante nel disegno dei personaggi, sostenuti dal pregiato cast in cui primeggiano tra le donne Bacall per bellezza e talento, tra gli uomini Van Heflin a cui spetta il ruolo migliore.  

Jean Negulesco HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Daniela • 2/08/20 21:42
    Gran Burattinaio - 5357 interventi
    Non si tratta di un vero e proprio blooper ma piuttosto di una sciocchezza.
    Ad un certo punto, il proprietario della grossa casa di produzione automobilistica interpretato da Webb invita nella propria lussuosa villa i tre candidati al posto di Direttore generale. Mostrando una parete interamente ricoperta di teste di animali, ne vanta la provenienza da tutto il mondo.  Quando uno degli ospiti domanda: "Uccisi da lei, signor Giffort?" lui risponde serafico "No, da mia mamma!".
    La cosa buffa è che tra le teste impagliate c'è anche quella di un elefante. A giudicare dalle dimensioni, la mamma del signor Gifford ha sparato a Dumbo...?
    Per vedere questa incredibile crudeltà, cliccare qui.