Lo trovi su

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 24/02/11 DAL BENEMERITO IL GOBBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Il Gobbo 24/02/11 16:26 - 3013 commenti

I gusti di Il Gobbo

Figlio di un ricco industriale spara, strafatto a un poliziotto e lo fa secco. In carcere scopre che il padre ha un passato criminale... Parabola sul destino (ben resa dal titolo originale, trucidato al solito dalla traduzione) e dramma familiare in confezione polar, con un po' di retorica, ma anche una certa sincerità e con la consueta asciuttezza. Delon crede nel film (anche produttore e cosceneggiatore), di cui condivide anche l'afflato vagamente "anarchico di destra" e fornisce una prova maiuscola.

Tarchetti 25/10/13 13:00 - 34 commenti

I gusti di Tarchetti

Ottimo noir (il titolo italiano è migliore di quello originale e ben rispecchia lo svolgersi della storia) con un sempre grande "ice-face" Delon. Il tema di fondo è la redenzione. Il passato che si lascia alle spalle torna sempre indelebile chiedendo il conto, un conto salato che il protagonista della vicenda sarà costretto a liquidare, una volta per tutte, coinvolgendo la stessa famiglia.
MEMORABILE: L'amaro finale.

Daidae 15/12/16 16:27 - 2986 commenti

I gusti di Daidae

Film grandioso in cui un ottimo Alain Delon dà il meglio di sé. Messi in secondo piano i pur ottimi Vanel e Gravina, il film scorre tutto intorno a un incredibile industriale di origine polacca, figlio di minatori ed ex gangster. Il tentativo di redenzione purtroppo si scontrerà con l'amara realtà. Azione poca, ma comunque un ottimo film da riscoprire.
MEMORABILE: "Voi la morte non la guardate, non la date; La vendete!"

Nicola81 21/02/16 13:10 - 2527 commenti

I gusti di Nicola81

Come in altri suoi precedenti lavori, Giovanni utilizza il noir per riflettere sul passato che non si cancella e sull'ineluttabilità del destino, ma stavolta tiene maggiormente a freno la retorica e, nonostante un paio di passaggi non impeccabili, la storia viene raccontata con credibilità e convinzione. Solo in apparenza la scena è tutta per Delon, perché anche i personaggi di contorno sono psicologicamente ben studiati, a ulteriore conferma della bontà di un prodotto che, pur senza far gridare al miracolo, il suo obiettivo lo centra.

Lucius 15/12/17 00:35 - 2979 commenti

I gusti di Lucius

Uno dei migliori film di Delon a partire dall'ambiguo incipit. Un cast scelto con cura che primeggia tanto nell'interpretazione dei ruoli, quanto nelle rispettive immedesimazioni. Fotografia e montaggio degni di nota e un Delon protagonista assoluto in una delle pellicole che han contribuito a farne un mito. Un padre che sacrifica tutta la sua vita per tirar fuori il figlio da una losca faccenda. Un epilogo inaspettato, degno di un vero film drammatico, sigla l'opera di Giovanni.

Il Dandi 6/12/20 00:20 - 1917 commenti

I gusti di Il Dandi

Figlio di un industriale commette un omicidio e il padre, memore dei suoi trascorsi da malavitoso, si adopera per tirarlo fuori. José Giovanni torna ad affrontare il tema a lui più caro, il carcere, e a denunciare la persistenza della pena capitale nella Quinta Repubblica (le ultime ghigliottine sarebbero calate l'anno successivo); ma nonostante il bel finale amaro e un Delon che ce la mette tutta nel suo primo ruolo "da papà" il film decolla solo negli ultimi venti minuti e la passione di Due contro la città è lontana.
MEMORABILE: L'assalto al cellulare con liberazione dei carcerati.

Noodles 4/02/21 23:02 - 1693 commenti

I gusti di Noodles

Abbastanza deludente. Il tema è di quelli importanti, un gangster che vuole chiudere con la vita passata ma che è costretto a tornare sui suoi passi a causa del figlio. Ma una situazione del genere andava trattata meglio, con maggiore presenza della regia e una sceneggiatura più completa. Il tutto invece sembra mostrato da lontano, in maniera piuttosto monotona. Infatti il film non decolla praticamente mai se non un po' nel finale. Bella l'ultima sequenza, ma la pellicola lascia un po' l'amaro in bocca. Ottimi Alain Delon e Carla Gravina (come sempre). Deludente.

Keyser3 1/01/22 22:43 - 321 commenti

I gusti di Keyser3

Deloin e José Giovanni di nuovo insieme per un film a sfondo giudiziario che rimanda facilmente la memoria a Due contro la c-ittà. L'impressione è che manchi qualcosa: rispetto ai lavori precedenti del regista, si avverte la mancanza di pathos e la storia fila via fin troppo asciutta, quasi impersonale. Bella la virata finale, che ci riporta a un Delon d'azione, ma con questi interpreti, col decano Vanel in prima fila, era lecito aspettarsi qualcosa di più.
MEMORABILE: La sequenza dall'orologiaio.

Cotola 18/01/22 20:33 - 8507 commenti

I gusti di Cotola

Il figlio di un ricco industriale uccide un poliziotto mentre è in preda a un trip. In galera scopre il passato del padre. Ciò che inizialmente sembra la solita storiellina criminale, ben presto scopre carte più interessanti. Il passato che inevitabilmente ritorna, il rapporto tra padre e figlio sono alcuni degli interessati temi che vengono affrontati dal film. Certo, non sempre in modo consono e originale, ma ci sono dei bei momenti e la pellicola si lascia guardare piacevolmente fino all'epilogo, non del tutto imprevisto. Vergognoso il titolo italiano che stravolge l'originale.

Caesars 6/10/22 11:04 - 3479 commenti

I gusti di Caesars

Lavoro di Giovanni che, come suo uso, vuole essere anche una denuncia della (in)giustizia. Delon ci doveva credere assai (oltre a interpretare la pellicola, ne scrive la sceneggiatura e la produce), però il risultato finale non è del tutto convincente a causa di situazioni che vengono sviluppate in modo un po' eccessivo (vedi la scena nel negozio dell'orologiaio). La conclusione della pellicola è scontata, viste le premesse. Non un brutto film, meritevole senz'altro di visione, ma inferiore a quanto avrebbe potuto essere.

Christian de Tillière HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Digital • 23/09/11 16:31
    Portaborse - 3651 interventi
    Dvd della 01 Home Entertainment disponibile dal 01/12/2011.



    Dati Tecnici :

    Audio : Italiano Dolby Digital 2.0 Mono
    Rapporto Schermo: 2.35:1 Letterbox