Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve

Media utenti
Titolo originale: The 100-Year-Old Man Who Climbed Out the Window and Disappeared
Anno: 2013
Genere: avventura
Note: Seguito da "L'uomo di 101 anni che non pagò il conto e scomparve".
Numero commenti presenti: 7

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 15/11/14 DAL BENEMERITO KINODROP
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Taxius 9/08/15 14:55 - 1634 commenti

I gusti di Taxius

Divertente commedia svedese che racconta le avventure presenti e passate di un centenario che nella sua lunga vita ha conosciuto presidenti e dittatori vari. Il film è molto semplice ma diverte con una serie infinita di situazioni assolutamente esilaranti e, cosa molto importante, non annoia assolutamente. La cosa migliore è sicuramente l'alto numero di personaggi, tutti molto ben delineati, che crescono man mano che il film avanza. Quello che si dice buon film.

Kinodrop 15/11/14 16:25 - 1385 commenti

I gusti di Kinodrop

Il giorno del suo 100° compleanno, Allan scappa dalla casa di riposo, si imbatte in un trolley pieno di soldi e inizia una vita suo malgrado avventurosa, fatta di incontri bizzarri e borderline, di fughe, inseguimenti da parte della malavita. Commedia un po’ didascalica e legnosa che alterna presente e flashback tra infanzia e disavventure politiche. Si sorride in alcuni casi, ma la scrittura oscilla spesso dalla prevedibilità all’incredibilità, in cui prevale l'artificio ripetitivo. Prodotto modesto ma non sgradevole.
MEMORABILE: Gli incontri fortunosi coi grandi dittatori del secolo scorso; La mania bombarola; Le gag col fratello idiota di Einstein.

Galbo 1/07/15 07:20 - 11269 commenti

I gusti di Galbo

Commedia svedese realizzata all'insegna dell'umorismo surreale, è una "cavalcata" nella vita di un uomo molto longevo, che con passo leggero e in pratica inconsapevolmente ha attraversato alcuni dei momenti fondamentali della storia del Novecento, da protagonista o comprimario. Il meccanismo a flashback alternato agli eventi del presente procede senza grandi sussulti e alla lunga risulta ripetitivo; alcuni momenti sono tuttavia assai divertenti e nel complesso il film è godibile anche grazie alla bravura di protagonista e comprimari.

Daniela 21/07/15 14:42 - 8962 commenti

I gusti di Daniela

Botta di vita alle soglie del trapasso? In verità il centenario del titolo ha avuto una vita già molto avventurosa, in quanto la sua passione bombarola l'ha già portato a partecipare ad alcuni grandi eventi della storia... Commedia svedese di gran successo in patria, con molti (troppi?) debiti: l'andamento picaresco e l'accompagnamento musicale rimandano al cinema di Kusturica, mentre gli incontri dell'ingenuo Allan con Franco, Oppenheimer, Truman, Stalin, Regan rinviano a Forrest Gump. Il risultato è caruccio ma anche un poco troppo ruffiano.
MEMORABILE: Il personaggio del fratello scemo di Einstein che ha qualche difficoltà a comprendere il piano di fuga dal gulag

Bubobubo 24/10/18 12:07 - 1108 commenti

I gusti di Bubobubo

Ritmo sostenuto, spiccato senso comico, grande inventiva grafica (favorita in questo, va riconosciuto, dai sempre meravigliosi paesaggi naturali della Svezia orientale). Fortunata trasposizione di un romanzo altrettanto celebrato, non inventa nulla ma azzecca quasi tutto, compresa la salace ironia esercitata su alcune delle figure dittatoriali meno accomodanti del secolo appena trascorso (Franco, Stalin). Una fedele applicazione dei dettami della "leggerezza" come l'avrebbe intesa il Calvino di Lezioni americane.

Aal 30/09/19 17:18 - 321 commenti

I gusti di Aal

Piacevole commedia svedese fino al midollo, realizzata con garbo ed eleganza e condita da un umorismo salace ma mai volgare. Ritmo pimpante e divertimento con in più qualche buona riflessione (niente di approfondito e niente di rivoluzionario) sugli eventi più significativi e sulla storia del Novecento del mondo occidentale. Non impeccabile il lavoro dei truccatori, ma è un difetto trascurabile. Si ride, a volte anche molto. Può ricordare vagamente Forrest Gump, anche se il protagonista è reso più consapevole ma non meno folle, anzi.

Pigro 7/04/20 10:02 - 7666 commenti

I gusti di Pigro

La classica fuga degli ingenui col malloppo inseguiti dai malviventi è rivista qui con curioso umorismo nero scandinavo, che riempie la storia di strambe trovate e buffi personaggi. Il problema sta nell’innesto del racconto di vicende epocali attraverso lo strambo protagonismo di uno che modifica la Storia (da Franco a Stalin alla bomba atomica) con la sua simpatica inettitudine: ma senza il racconto di una nazione alla Forrest Gump che dia senso all’idea, si riduce qui a una mera trovata comica, e non regge. Comunque simpatico.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.