Il cavaliere del sogno - Film (1947)

Il cavaliere del sogno
Media utenti
Anno: 1947
Genere: drammatico (colore)
Note: Aka "L'inferno degli amanti". Il film racconta in maniera romanzata un episodio della vita di Gaetano Donizetti, ossia lo sfortunato amore per Luisa di Cerchiara.

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 13/01/11 DAL BENEMERITO GURU
1
1!
2
2!
3
3!
4
4!
5

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione ( vale mezzo pallino)
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Guru 13/01/11 23:56 - 348 commenti

I gusti di Guru

È la ricostruzione della vita di Gaetano Donizetti. Nel finale la scenografia è corredata da oggetti e mobilio appartenuti realmente al grande compositore (concessi dal Museo Donizettiano di Bergamo) e costruita su accurata ricerca storica di documenti e stampe. Amedeo Nazzari impersona con dignità questa figura non facile con stravaganza e intelligenza. La trama non ha una particolare elaborazione: proietta, attraverso i ricordi, gli innumerevoli successi teatrali e la delusione per un mancato sogno d'amore.

Siska80 14/09/20 16:42 - 3943 commenti

I gusti di Siska80

Film che ha subito più variazioni nei titoli che nei contenuti: abbastanza coraggioso per l'epoca (tratta di un amore extraconiugale), sconfina nel melodramma alterando non poco la vera storia di Donizetti (soprattutto per quanto concerne l'ultimo periodo della sua vita). Ovviamente si salvano le bellissime musiche del compositore, ma anche i costumi, il cast (bravo Nazzari in un ruolo così tormentato) e il finale malinconico.
MEMORABILE: Il ricatto del marito tradito.

Daniela 10/08/21 16:04 - 12731 commenti

I gusti di Daniela

Durante le prove di Lucia di Lammermoor a Napoli, Donizetti incontra una fanciulla dama di corte. Anni dopo i due diventano amanti, nonostante nel frattempo lei abbia sposato un alto ufficiale austriaco... Anche se ebbe difficoltà con la censura per via della relazione extraconiugale, si tratta di un melodramma romantico molto convenzionale, rimpolpato con una sotto-trama risorgimentale di scarsa consistenza. Bravo Nazzari anche se nei momenti febbricitanti ricorda troppo il Neri della Cena delle beffe, piuttosto statica Lotti, giustamente odioso Ferrari, film dignitoso senza guizzi.

Camillo Mastrocinque HA DIRETTO ANCHE...

Spazio vuotoLocandina Il vento m'ha cantato una canzoneSpazio vuotoLocandina Totò all'infernoSpazio vuotoLocandina Siamo uomini o caporaliSpazio vuotoLocandina Totò, Peppino e i fuorilegge
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Discussione Caesars • 27/04/20 10:38
    Scrivano - 16831 interventi
    In scheda attualmente è riportato come titolo originale "L'inferno degli amanti". In relatà andrebbe messo come aka. Il film ottenne visto di censura lì 8 ottobre del 1946 come "Il cavaliere del sogno".
  • Discussione Daniela • 10/08/21 15:45
    Gran Burattinaio - 5931 interventi
    Il film racconta in maniera romanzata un episodio della vita di Gaetano Donizetti, ossia lo sfortunato amore per Luisa di Cerchiara, damigella alla corte di Napoli sposata con un feldmaresciallo austriaco. Nella colonna sono sono comprese  alcune arie tratte dalle sue opere più famose come Lucia di LammermoorL'elisir d'amore e nel cast figura Tito Shipa, famoso tenore italiano di origini albanesi.  

    Sulla scheda di IMDB è riportata una immagine da una rappresentazione operistica dell'Elisir d'amore invece della locandina del film.
    Qualcuno può rimediare a questa svista?  
  • Discussione Zender • 10/08/21 16:21
    Capo scrivano - 47993 interventi
    Ma non è Tuito Schipa? O è un'altra persona?
  • Discussione B. Legnani • 10/08/21 16:55
    Pianificazione e progetti - 15002 interventi
    Daniela ebbe a dire:

    Qualcuno può rimediare a questa svista?  

    Io non posso. Mi spiace.
  • Discussione Daniela • 10/08/21 20:54
    Gran Burattinaio - 5931 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Ma non è Tuito Schipa? O è un'altra persona?
    Perché "Tuito"??? Il nome completo è Raffaele Attilio Amedeo Schipa, da giovane soprannominato "Titu".
    Nei titoli di testa del film è riportato Tito Schipa nel ruolo del tenore Duprez. 

  • Discussione Daniela • 10/08/21 20:55
    Gran Burattinaio - 5931 interventi
    B. Legnani ebbe a dire:
    Io non posso. Mi spiace.
    Pazienza, non conosco altri davinottiani in grado di rimediare e io non so come farlo.

    Ultima modifica: 11/08/21 00:36 da Daniela
  • Discussione Zender • 11/08/21 08:22
    Capo scrivano - 47993 interventi
    Daniela ebbe a dire:
    Zender ebbe a dire:
    Ma non è Tuito Schipa? O è un'altra persona?
    Perché "Tuito"??? Il nome completo è Raffaele Attilio Amedeo Schipa, da giovane soprannominato "Titu".
    Nei titoli di testa del film è riportato Tito Schipa nel ruolo del tenore Duprez.

    Ah ah ma no, ho scritto male Tito e non so perché è uscito "Tuito". Volevo dire Tito Schipa e non Shipa, come avevi scritto (avevo evidenziato apposta in neretto la C). Ma da come hai risposto credo che appunto ti fossi semplicemente dimenticata la C.

    Ultima modifica: 11/08/21 08:22 da Zender
  • Discussione Daniela • 11/08/21 09:49
    Gran Burattinaio - 5931 interventi
    ti fossi semplicemente dimenticata la C
    si un banale errore di ortografia, la cosa buffa è che sono andata a cercare in rete se fosse conosciuto anche come Tuito, magari in Albania, ma pare proprio di no :o)

  • Discussione Zender • 11/08/21 12:41
    Capo scrivano - 47993 interventi
    Ahah no dai, Tuito è proprio brutto... Giusto come appellativo moderno se amava stare sui social tutto il giorno...