Grabbers - Hangover finale

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Grabbers
Anno: 2012
Genere: fantascienza (colore)
Regia: Jon Wright
Note: Su Prime come "L'invasione degli ultrasbronzi".
Numero commenti presenti: 6
Papiro: elettronico
Lo trovi su

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Non tutte le piaghe sociali vengono per nuocere, si direbbe. Se in Irlanda l'alcol da sempre scorre a fiumi perché non cercare, per una volta, di non evidenziarne solo i nocivi effetti collaterali? Nello specifico, per esempio, l'alcol si rivelerà una difesa straordinaria per combattere una razza aliena piombata sulla Terra da chissà dove che si nutre del nostro sangue e ci divora sputando poi le teste. La forma è tentacolare, tendenzialmente un ibrido tra una stella marina e un polipo, e a dire il vero ci vuole un po' prima che attacchi in maniera decisa entrando a far sentire la sua presenza. Anche perché il film si basa su un'unica simpatica idea nuova (quella relativa all'alcol, per...Leggi tutto l'appunto), che si innesta poi su un canovaccio di rara banalità con protagonista una coppia di poliziotti, Claran (Coyle) e Lisa (Bradley), l'uno non immune al richiamo dell'alcol e l'altra completamente astemia. Lo schema è quello di sempre: dapprima sparizioni e fugaci inquadrature dell'alieno, poi la consapevolezza sempre maggiore che qualcosa di strano stia realmente accadendo, a Erin island (ah, non cercatela, è un nome inventato, il film è girato in più luoghi diversi). Fortunatamente un'ottima fotografia, spesso notturna, e i bei paesaggi delle coste irlandesi recuperano parte di quell'originalità che manca alla storia. Meno felice la scenaggiatura, che abbozza qualche dialogo simpatico ma nel complesso si limita a non fare troppi danni appoggiandosi a un cast in grado di garantire una recitazione dignitosa. Quando la lotta si fa serrata (e siamo già molto avanti, perché la fase di attesa è fin troppo lunga) ci si rifugia in effetti speciali tradizionali e mostri tentacolari che guardano ad ALIEN (le uova, il face-hugger...) per prodursi in lotte piuttosto insignificanti, per quanto riprese (come l'insieme) correttamente. Insomma, quel che ci viene offerto è un monster-movie reso bizzarro dalla trovata dell'alcol come imprevedibile difesa "immunitaria" che costringe tutti (compresa Lisa, che si ubriacherà con risultati molto meno spassosi del previsto) a sbevazzare più della norma giustificatamente. Le pretese degli autori sono basse per cui non si può loro rimproverare troppo di essere ricorsi all'armamentario classico del genere per tirare avanti, anche se qualche variabile in aggiunta non avrebbe certo nuociuto... Il rapporto tra i due protaogonisti in perfetta tenuta da "garda" (la polizia irlandese) offre poco; meglio godersi le belle luci dei panorami ripresi in campo lungo che spaziano dalle spiagge circondate dalle rocce al piccolo agglomerato sul mare: il meglio viene indubbiamente da lì.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 18/01/13 DAL BENEMERITO DANIELA POI DAVINOTTATO IL GIORNO 14/10/21
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Daniela 18/01/13 08:03 - 10921 commenti

I gusti di Daniela

Polipozzi malintenzionati provenienti dallo spazio ammarano nei pressi di una isoletta irlandese: faccenda nefasta per gli umani, dato che si nutrono di sangue, ma cattiva idea anche per loro, considerato che il sangue ad alto tasso alcolico non lo reggono proprio... Fanta-horror di poche pretese, ma svelto, simpatico, con belle ambientazioni naturali ed un cast di facce giuste. Se il look lovecraftiano delle creature non è molto originale, lo è invece la trovata di renderle astemie. Godibile.
MEMORABILE: I pulcini alieni, pur essendo assai bruttarelli, suscitano tenerezza come tutti i cuccioli

Otis 8/05/13 12:50 - 40 commenti

I gusti di Otis

Film rapido, veloce, godibile, anche divertente. Buone le prove degli interpreti. Personaggi piuttosto stilizzati, ma che riescono bene. Belli gli scenari e buona la rappresentazione della piccola comunità dell'isola, che gravita intorno all'unico pub. Brutta notizia, questa, per i mostroni astemi... Niente di rivoluzionario, ma gli effetti speciali non sono male e si arriva alla fine soddisfatti e frizzanti. Buono!

Puppigallo 10/05/13 08:57 - 4716 commenti

I gusti di Puppigallo

Piccola, simpatica fantacavolata, che da uno spunto a dir poco semplice riesce a trarre una commedia fantascientifica di discreto impatto audiovisivo (dialoghi e mostri). Anche gli attori fanno la loro parte (irlandesi che non disdegnano una, cento, mille bevute; e questo gli sarà d'aiuto); su tutti, il pescatore che scopre gli esseri, il dottore e il poliziotto, più alcol che uomo. Non ci sono idee particolarmente originali, anche se la biologia mostrica non è male (il loro punto debole). Sono però i piacevoli botta e risposta e l'ironia a rendere questo prodotto meritevole di visione.
MEMORABILE: L'amico che sembra ballare, ma è una sorta di esca; Il dottore, sbronzo, scatta una foto al mostro; Ubriaca, legge capi d'accusa e diritti all'essere.

Pumpkh75 18/10/15 11:10 - 1457 commenti

I gusti di Pumpkh75

Delizioso. Se l’impalcatura da commedia fantascientifica mantiene tutti i crismi classici, l’idea di rappresentare la sbronza come unica ancora di sopravvivenza è geniale e il bilanciamento che ne consegue, tra ottimi effetti speciali e uno humour anglosassone mai eccessivo, regala 90 minuti di puro godimento. Quasi teneri i cuccioli di alieno e meravigliosi sia la fotografia che i paesaggi irlandesi. L’ho adorato all'istante.

Taxius 18/02/18 12:55 - 1651 commenti

I gusti di Taxius

Polipi alieni giganti invadono un'isoletta irlandese e quatti quatti cominciano a mangiare i pochi abitanti dell'isola fino a che un gruppo di eroi troverà la soluzione all'invasione. Divertente fantacommedia che riesce a mescolare i due generi perfettamente senza far pendere l'ago della bilancia sull'uno o sull'altro. Film dal basso budget che ha la sua forza in un'ottima regia e in un'altrettando valida sceneggiatura. Davvero originale.
MEMORABILE: La festa al pub.

Modo 17/10/19 00:14 - 871 commenti

I gusti di Modo

Simpatico filmetto di fantascienza ad alto tasso alcolico e ironico. Idea di fondo azzeccata e inedita per rallegrare una visione all'insegna del divertimento. Niente di nuovo sotto il sole ma i simpatici personaggi e alcune trovate rendono piacevole la storia. Molto suggestiva la fotografia e gli effetti speciali non sono da meno, pensando al presumibile basso budget avuto a disposizone. Finale prevedibile ma che merita di essere visto con in mano una pinta di birra!

POTRESTI TROVARE INTERESSANTI ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.