Dead meat

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Dead meat
Anno: 2004
Genere: horror (colore)
Numero commenti presenti: 6
Papiro: cartaceo

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
PAPIRO DAVINOTTICO INSERITO IL GIORNO 12/01/07
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Undying 17/04/07 03:23 - 3841 commenti

I gusti di Undying

Dannatamente accattivante questo originale (per quanto possa suonare strano) zombesco irlandese, che gode di paesaggi visivamente fantastici e sui quali va ad innestare una violentissima vicenda. Il motivo del contagio sta nella "mucca pazza" e anche se la variazione è lieve rispetto a molteplici film a tema, la regia è davvero sopra alla media: riuscendo persino ad incutere terrore quando una mucca (zombi!) si avvicina nella notte alla macchina dei protagonisti. Di sangue ne corre a fiumi e gli effetti sono curati. "Carne" al fuoco ce n'è...

Fabbiu 9/07/10 12:12 - 1927 commenti

I gusti di Fabbiu

Di originale non c'è proprio nulla (o forse solo una mucca zombie), perché il film altro non è che la solita fuga dai non-morti (e non è certo la loro origine a diversificare il resto); gli effetti splatter sanno troppo di amatoriale, i dialoghi sono decisamente banali e il doppiaggio italiano li peggiora persino; considerando che le musiche sono quasi assenti e le riprese tremolanti finiscono pure con lo stancare, ad un certo punto ci si chiede: ma allora perché l'ho visto tutto e senza tanti problemi? Perché è un film di zombie.

Schramm 17/04/12 21:59 - 2412 commenti

I gusti di Schramm

Il presupposto di partenza è molto facile: se l'hanno fatto quegli impenitenti di Schnaas e Ittenbach, chi sono io per non provarci? Cui segue direttamente: perché non utilizzare gli zombi per far finta di metaforizzare il morbo di Creutzfeldt-Jakob? Galeotta fu la Manzotin e chi la mangiò: siccome siamo quel che mangiamo e mangiamo ciò che siamo, ecco il pianeta ridotto a un enorme scatoletta di deambulante carne in gelatina. E si va: f/x da giocattoli Harbert, cast che fa accapponare le pudenda, il ridicolo e il penoso che tutto infettano. E il disgusto ti fa festa. Isolation forever.

Hackett 9/04/12 18:45 - 1720 commenti

I gusti di Hackett

Come nel caso di Isolation, il cinema indipendente irlandese dimostra ancora una volta di saperci fare sfruttando a proprio vantaggio limiti di budget e logistici. Questa piccola storia di zombi prende a piene mani dai classici del genere ma sa mantenere una sua identità e regala alcune scene davvero interessanti. La storia ovviamente è un pretesto, quello che importa è la tensione resa dalle ambientazioni isolate e spesso notturne. Inevitabilmente si citano Romero e il Cronenberg di Rabid.

Puppigallo 5/08/12 10:48 - 4487 commenti

I gusti di Puppigallo

La confezione può anche apparire decorosa, ma il contenuto è davvero troppo scopiazzato (e male) a destra e a sinistra, senza un minimo di inventiva. Se si escludono infatti gli zombi dormienti, il resto è tutto un riciclone spudorato con sconfinamenti nel ridicolo (il muccattacco...). In più, il cast è davvero miserrimo; e persino il finale, dove almeno ci si poteva un po' sbizzarrire, magari osando qualche colpo di scena, delude, restando sulla stessa lunghezza d'onda dell'intera pellicola. Filmaccio.
MEMORABILE: "Com'è, è grave?". "E' solo un graffio...". E gli dà un kleenex per uno squarcio (va bene tranquillizzare, ma...); Occhio aspirato.

Anthonyvm 10/07/19 23:26 - 1704 commenti

I gusti di Anthonyvm

Dopo lo spauracchio della mucca pazza, i bovini sono diventati protagonisti di un mucchietto di horror curiosi. Questo "Dead meat" è il più banale: zombie-movie senza inventiva, coi soliti superstiti fuggitivi e i soliti cervelli da distruggere. Degna di nota la location irlandese, così come l'inaspettatamente inquietante scena della mucca-zombi. Da segnalare un bel po' di splatter (decente) e un buon uso della steadicam, che quasi fa dimenticare l'aspetto amatoriale del resto delle riprese, con tanto di fotografia "naturale". Appena dignitoso.
MEMORABILE: Il cervello di uno zombi risucchiato con un aspirapolvere attraverso l'orbita; La bimba zombi; Una vacca zombi attacca la macchina in panne.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Puppigallo • 6/08/12 18:12
    Scrivano - 502 interventi
    Lo zombudino A un certo punto, un vivente prende una pala e la lancia stile giavellotto contro uno zombi, trapassandolo. Il problema è che la scaglia non certo con la forza di Hulk e dalla parte del manico, che notoriamente non è appuntito. Va bene la carne morta frollata, ma questa doveva avere la consistenza del budino, o della bavarese.