Bleeding heart - Cuore tenero

MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Bleeding Heart
Anno: 2015
Genere: thriller (colore)
Regia: Diane Bell
Note: Aka "Bound by Blood", "Shiva and May".
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Jessica Biel protagonista di un thriller ordinario confezionato comunque dignitosamente e che anche grazie a lei acquista uno spessore leggermente superiore alla media. Lo scrive e lo dirige Diane Bell, una donna, e l'ottica è prettamente femminile. Al centro della storia due sorelle: la prima, May (Biel), è un'insegnante di yoga che si dice soddisfatissima del proprio lavoro e del fidanzato; la seconda, Shiva (Mamet), fa la massaggiatrice sexy e vive col suo protettore. Quando May la raggiunge dicendole di aver scoperto, da accurate indagini, di essere la sua sorella maggiore (data in affidamento dalla madre troppo giovane, mentre Shiva ha vissuto con la donna per oltre dodici anni prima che morisse), resta interdetta....Leggi tutto Le due sono caratteriamente opposte: May è decisa, inquadrata, ricca; Shiva è sottomessa al suo uomo (Anderson), introversa, indifesa e non naviga certo nell'oro. Per questo May decide di prendersene cura e lei accetta di buon grado, anche se non ha proprio il coraggio di staccarsi dal suo Cody, benché questi non perda occasione per dimostrare una spiccata inclinazione alla violenza. Naturale che la tensione lieviti, con la povera Shiva che diventa il fulcro delle attenzioni dell'una e dell'altro. Salterà fuori anche una pistola... Il thriller si basa sull'ambiguità della figura di Shiva: se May è trasparente nella sua rettitudine, Shiva non si capisce mai troppo bene da che parte voglia stare, favorendo ripetuti scontri tra chi le ruota intorno. Jessica Biel non è più la bambola sexy di un tempo e si cala bene nei panni dell'assennata di buon cuore, ruolo tra i più tipici in questo genere di film d'impronta vagamente televisiva. D'altra parte un po' tutti i personaggi ricalcano stereotipi ai quali poco c'è da aggiungere, quando gli attori non sono dei fenomeni. La vicenda si sviluppa senza troppe sorprese fino a culminare in un finale che non fa gridare al miracolo ma è diretta con garbo e un certo gusto, riuscendo nell'intento di coinvolgere sufficientemente l'appassionato del genere. Due o tre scene in cui la suspense sale ci sono, mentre l'ambientazione tra le caratteristiche ville americane sul vialetto colloca immediatamente il film tra location di maniera che non aiutano a elevarlo dalla media. Curata invece la fotografia, che regala una patina più professionale del consueto al risultato. Ad ogni buon conto il tutto è messo in scena a dovere e non si può dire che ci si annoi.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 30/06/20 DAL DAVINOTTI

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.