Cerca per genere
Attori/registi più presenti

GOLD - IL SEGNO DEL POTERE

All'interno del forum, per questo film:
Gold - Il segno del potere
Titolo originale:Gold
Dati:Anno: 1974Genere: avventura (colore)
Regia:Peter R. Hunt
Cast:Roger Moore, Susannah York, Ray Milland, Bradford Dillman, Tony Beckley, Simon Sabela, Bernard Horsfall, John Gielgud, Marc Smith
Visite:328
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 31/1/11 DAL BENEMERITO KANON

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Myvincent
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Nicola81
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Rambo90, Kanon


ORDINA COMMENTI PER:

Rambo90 7/6/11 14:27 - 6014 commenti

Nulla di particolarmente interessante: Ŕ un film molto lento e poco interessante fin dall'inizio, nonchŔ praticamente privo d'azione tranne che per la parte finale nella miniera (e tralasciando una brutta scazzottata all'inizio). Il cast Ŕ ricco ma nessuno svetta, tutti appaiono svogliati, in primis un Roger Moore poco a suo agio in una parte priva d'ironia. Evitabile.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Myvincent 8/4/15 7:26 - 2382 commenti

Una miniera d'oro rischia di esplodere a causa di una diga limitrofa, ma c'Ŕ chi vuole specularci sopra per fare affari. Catastrofista solo in apparenza e un po' 007, il film ha un buon cast di assi e una trama che mescola nefandezze senza scrupoli ed elevati sentimenti. Gli ultimi 20' sono cosparsi di adrenalina pura. Sicuramente rivalutabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Roger Moore nei panni del seduttore instancabile, ma anche di eroe dell'ultimo minuto...
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Nicola81 5/10/19 22:48 - 1770 commenti

Dal romanzo di Wilbur Smith "Una vena d'odio", film di ambientazione sudafricana che mescola l'avventura, la denuncia sociale e quel catastrofismo che tanto andava di moda negli anni '70 e che gioca le sue carte migliori nella fase iniziale e in quella conclusiva, risultando abbastanza noioso in mezzo a causa dell'eccessivo spazio riservato all'inevitabile love story. La coppia Moore/York funziona discretamente, ancora meglio un viscido Dillman e un sarcastico Milland, mentre Gielgud ha poco spazio. Buona colonna sonora di Elmer Bernstein.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Kanon 4/4/11 2:34 - 589 commenti

Poco da segnalare. Tratto dall'omonimo racconto di Wilbur Smith, Ŕ una debole storia di intrighi e speculazioni nel settore delle miniere d'oro. Poca azione, zero suspence, molte chiacchere e un inutile slittamento digressivo sul lato sentimentale (per caritÓ, la York per me Ŕ sempre un belvedere) che annoia terribilmente. Si giunge alla fine abusando del tasto forward e la cosa migliore da ricordare Ŕ la canzone d'apertura. Piuttosto criticato alla sua uscita per via dell'ambientazione Sudafricana, all'epoca in pieno regime apartheid.
I gusti di Kanon (Commedia - Fantascienza - Thriller)