Discussioni su Sesso profondo - Film (1980)

DISCUSSIONE GENERALE

  • Undying • 18/12/16 13:12
    Risorse umane - 7576 interventi
    Sergio Salvati dixit
    (Dichiarazioni del direttore della fotografia)

    La produzione di Sesso profondo era la stessa di Zombi 2: Fabrizio De Angelis, Ugo Tucci e (credo) Claudio Mancini.
    (...)
    Mentre si stava a New York giravamo Zombi 2 e i produttori avevano una idea, una piccola scaletta, una velina... non so cosa avevano in mente Ugo Tucci e Fabrizio De Angelis: mi chiamarono una mattina per colazione (...)
    Senti: "Noi abbiamo la pellicola, le cineprese... è una nostra produzione e dovremmo girare un altro film prima di partire: il sabato pomeriggio e la domenica."
    Gli altri riposavano, quando si va in esterno il sabato si gira fino verso le 15.
    Perché non sfruttare? Pagando a parte alcuni tecnici che vogliono fare non gli italiani, ma gli americani, e girare questa storia, Sesso profondo, che in un primo momento si chiamava Diario di una porno hostess.
    C'erano i due attori giovani che lavoravano nel film Zombi 2 e si dissero: usiamo loro (che fecero un contratto impegnandosi), e poi si iniziò il film Sesso profondo.
    Lo iniziammo noi, non c'era Marino Girolami come regista... c'era Lucio Fulci come regista di Zombi 2, stavamo a New York e poi partivamo per Santo Domingo. Con Fabrizio girammo queste scene nella parte di New York e quelle a Santo Domingo, sempre di sabato e domenica. Mentre gli altri riposavano noi, un piccolo gruppo con Fabrizio, i due produttori, noi operatori...
    (...)
    Quando finì Zombi 2, dopo un pò di tempo, a Roma facemmo gli interni di questo film e lì girò in parte Marino Girolami.
    In Italia il film uscì in versione normale, vietato ai minori di 14 anni. C'erano dei nudi, ma niente sesso. Poi con il passare degli anni andarono di moda i film a luce rossa (...) e si è fatto un film che è andato nelle sale cinematografiche specializzate "a luce rossa".

    Fonte:
    Il talento di Mr. Salvati, documentario inserito tra gli extra del DVD CG
    (a cura di Nocturno cinema)
    Ultima modifica: 18/12/16 13:33 da Undying
  • Poppo • 19/12/16 11:23
    Galoppino - 465 interventi
    Il titolo è da "porno film", la trama idem (psicoanalisi come pagliacciata in primis) e pure trita sul fronte cosiddetto "erotico" (sesso in volo).

    Mi chiedo perché il sesso venne usato come arma per il rincoglionimento di massa, specie qui in Italia. Ovviamente è una domanda retorica.

    Non ultima la relazione tra "horror reazionario" e "porno mascherate".

    Opinioni mie, ovviamente.
  • Undying • 20/12/16 17:50
    Risorse umane - 7576 interventi
    Poppo ebbe a dire:
    Il titolo è da "porno film", la trama idem (psicoanalisi come pagliacciata in primis) e pure trita sul fronte cosiddetto "erotico" (sesso in volo).

    Mi chiedo perché il sesso venne usato come arma per il rincoglionimento di massa, specie qui in Italia. Ovviamente è una domanda retorica.

    Non ultima la relazione tra "horror reazionario" e "porno mascherate".

    Opinioni mie, ovviamente.


    Sono d'accordo, anche perché se il titolo di lavorazione era Diario di una porno hostess, appare incongruente l'affermazione che indica la versione hard essere stata poi concepita con il passare degli anni.
    Il film era evidentemente nato per quel mercato, ovvero la luce rossa. Semmai è plausibile il contrario.
    Però ne spezzo una lancia a favore perché se è vero che la sceneggiatura non regge, resta affascinante il cast di cui il film è composto e, soprattutto, impressiona il fatto che certi attori "normali" si spingono molto in là nelle sequenze erotiche ...
    Ultima modifica: 20/12/16 17:52 da Undying
  • Pessoa • 29/11/21 18:33
    Formatore stagisti - 417 interventi
    Da segnalare le attrici italianissime che si celano dietro pseudonimi stranieri:

    Eveline Barrett = Stefania D'Amario
    Brenda Shington = Marcella Petrelli

    Fonte: IMDb