LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 4/04/16 DAL BENEMERITO MARKUS
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Homesick 6/12/16 08:28 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Ingenuità a iosa, semplificazioni, superficialità, forzature, eccessi...Il peso di tutti questi difetti, culminanti nell'artificioso e insulso finale tragico, è davvero troppo alto da reggere e fa crollare il colorato film di Cotroneo, pur spinto dal nobile intento di combattere pregiudizi, intolleranze e bullismo. Ben diretto, con una strizzatina d'occhio da lontano a Truffaut, il giovane trio protagonista.
MEMORABILE: Il padre adottivo di Lorenzo all'attacco dell'insegnante.

Markus 3/04/16 19:58 - 3291 commenti

I gusti di Markus

Certo i non più giovani faranno un po' fatica a entrare nel meccanismo dei moderni drammi dei ragazzi dei nostri giorni, anche se certi temi (l'omosessualità, il bullismo) erano già stati ampiamente "spremuti" dal cinema giovanilistico dei “miei” fine anni Ottanta/Inizi Novanta. Un film dai toni pretenziosi, che vorrebbe lanciare - nel non tanto velato sotto-testo - i classici buoni messaggi, ma nel tritacarne di un eccessivo e direi estremo uso del dramma (non molto italico). Forse in Usa avrebbe avuto un senso.

Xamini 6/04/16 22:52 - 1012 commenti

I gusti di Xamini

Non è un teen drama banale, per quanto le sue tematiche non siano nuove. Il ritratto dei tre protagonisti è anzi piuttosto incisivo e gode di una sensibilità non comune. Oltre allo stereotipo vanno anche i comprimari, nelle cui battute si intravedono tratti di scrittura italiana. In buona sostanza, il racconto è scritto bene, narrato bene (talora con qualche frizzo) e, anche se il suo messaggio potrebbe non sorprendere un adulto, certamente centra il proprio bersaglio e lascia il suo segno.

Lou 29/04/16 19:34 - 954 commenti

I gusti di Lou

Lo spunto è interessante e il tema (la discriminazione degli omosessuali nel mondo giovanile) è di grande attualità, oltre che meritevole di denuncia. Tuttavia lo sviluppo della sceneggiatura ha parecchi punti deboli, con eccessi poco realistici. I giovani attori protagonisti danno il loro meglio nell'esprimere il forte legame di amicizia che li accomuna, anche se con tratti tipici da fiction televisiva. Il finale, eccessivo e deludente, lascia perplessi.

Belfagor 11/08/16 14:06 - 2623 commenti

I gusti di Belfagor

Omosessualità, bullismo ed emarginazione sono i temi alla base di questo dramma giovanile che, se fosse stato condotto con mano più salda e tono più distaccato, sarebbe stato un buon prodotto, grazie anche all'affiatamento dei tre protagonisti, credibili pur essendo alle primissime armi. Sfortunatamente, la combinazione fra una sceneggiatura debole e i toni da strappalacrime d'oltreoceano fanno cadere il tutto nella tragedia a basso costo, studiata a puntino nella sua estetica contemporanea ma dallo spessore di un foglio di carta.

Pigro 6/01/18 12:10 - 7779 commenti

I gusti di Pigro

Parlare di bullismo con semplicità e al tempo stesso con leggerezza e fantasia: ecco i 3 sfigati della scuola, additati come frocio, puttana e scemo, che invece in loro alimentano la gioia di vivere e l’amicizia. Film adatto ai cineforum per adolescenti, ma non solo, perché poi le sfide fastidiose del ragazzino gay riguardano un po’ tutti, e nello scontro tra il padre affidatario e la prof punitiva sta tutto il senso del discorso che arriva fino al pubblico adulto obbligandolo a interrogarsi. Simpatici i siparietti ballati e ‘farfallosi’.

Marcolino1 18/10/19 12:53 - 503 commenti

I gusti di Marcolino1

Ispirato (e quasi remake) de L'età acerba di Téchiné (tolti gli elementi storico-politici del predecessore francese), con assonanze evidenti nella sequenza in riva al fiume, il film si accompagna agli elementi più crudeli dei social, della dipendenza tecnologica e del linguaggio giovanile della contemporaneità, facendone pure una discreta parodia. Troppo forzata e idealizzata invece l'apertura delle due "porte" che conducono l'una verso una tragicità con il calco pesante della mano registica e l'altra verso una spensieratezza quasi spirituale.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.