The Million Dollar Hotel

Media utenti
Titolo originale: The Million Dollar Hotel
Anno: 2000
Genere: drammatico (colore)
Numero commenti presenti: 5

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 4/11/07 DAL BENEMERITO GALBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Galbo 4/11/07 07:28 - 11520 commenti

I gusti di Galbo

In un albergo un tempo glorioso ora rifugio per sbandati, un detective dell'FBI (Gibson) indaga su uno strano suicidio. Benché interessante sulla carta (poteva e forse era nelle intenzioni un saggio sulla decadenza morale dell'America) si tratta forse del film meno riuscito di Wim Wenders. La chiara mancanza di ispirazione si vede dai dialoghi troppo prolissi e spesso astrusi. Là dove l'essenzialità è la dote del regista tedesco, questo film appare ridondante, con una sceneggiatura priva di una "direzione" chiara. Belle le musiche degli U2.

Hackett 27/05/10 07:47 - 1786 commenti

I gusti di Hackett

Affascinante. Questo si può dire anzitutto del film di Wenders. Sia pur con i suoi dialoghi prolissi, le sequenze infinite (celebri per l'autore tedesco) ed una storia che a tratti si perde, il film affascina per la messa in scena, per la splendida fotografia, le eteree e funzionali caratterizzazioni dei personaggi e la colonna sonora. Il buon Wenders sa come confezionare le storie e come valorizzare il contenuto, facendo risaltare un film che in mano ad altri sarebbe stato modesto.

Cotola 23/06/10 18:23 - 7699 commenti

I gusti di Cotola

Modesto e deludente film wendersiano cui non giova una mediocre sceneggiatura tratta da uno strombazzato soggetto di Bono degli U2 che ha contribuito però in maniera decisiva ai buoni incassi della pellicola. Né carne né pesce per un film di cui non si capiscono bene gli intenti e che non funziona nemmeno come puro intrattenimento di genere (peraltro non ben definito). Dialoghi eccessivamente prolissi come nella media dei film del regista che non brilla nemmeno dal punti di vista visivo.

Saintgifts 8/10/14 23:50 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

La parte visiva è senz'altro il suo punto di forza. Luci e inquadrature che richiamano alla mente l'America nei quadri di Edward Hopper, con atmosfere spente e fredde. Gli abitanti del decadente hotel sono una sorta di bestiario, forse a rappresentare una certa umanità persa in se stessa pronta ad animarsi solo in presenza di media (tv) che per motivi di cronaca puntano i riflettori su di loro. Nonostante buoni ingredienti e un cast interessante, solo a sprazzi si viene coinvolti in una storia di cui non si riesce a comprendere a fondo il significato.

Deepred89 11/08/16 00:12 - 3334 commenti

I gusti di Deepred89

Imperfetto ma originalissimo whodunit alcolemico che azzarda il tratteggio di un universo completamente sopra le righe che l'atmosfera sognante magistralmente ricreata da Wenders riesce sapientemente a normalizzare, a trasformare in una dimensione parallela ma possibile, in cui l'ultima ruota del carro di una cricca di strafatti riesce a beffare l'FBI e dove una sbandata con problemi mentali circondata da tossici può avere il volto di Milla Jovovich. Spesso si gira a vuoto, ma la realizzazione è solida e le musiche efficacemente stranianti.

Jimmy Smits HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.