The informer - Tre secondi per sopravvivere

Media utenti
Titolo originale: The Informer
Anno: 2019
Genere: action (colore)
Note: Aka "The informer - 3 secondi per sopravvivere". Adattamento del romanzo del 2009 "Tre secondi", di Börge Hellström e Anders Roslund.
Numero commenti presenti: 5

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/10/19 DAL BENEMERITO DIGITAL
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Digital 19/10/19 14:04 - 1121 commenti

I gusti di Digital

Finito in carcere dopo una rissa per difendere la moglie, Pete ha la possibilità di tornare in libertà operando come agente sotto copertura. Film con il protagonista che si finge un’altra persona per incastrare il solito, pericoloso criminale, se ne sono viste a iosa, il che indica scarsa originalità. Nonostante ciò, la pellicola si lascia guardare con piacere, con una prima parte che procede leggermente con il freno tirato e una seconda prettamente carceraria in cui l’azione e la violenza entrano prepotentemente in scena garantendo sicuro svago.

Daniela 23/03/20 11:59 - 9511 commenti

I gusti di Daniela

Finito in carcere per un omicidio durante una rissa, un ex reduce del Golfo ne è uscito diventando informatore per FBI ed infiltrandosi in una gang di spacciatori. Al momento di incastrare il boss, qualcosa va storto... Piacevole sorpresa questo mix tra il criminale ed il carcerario che non racconta nulla di nuovo ma lo racconta con un ritmo che concede poche pause fino a diventare stringente nelle concitate sequenze finali. Film senza tante pretese ma solido, ben confezionato e con un cast sfruttato a dovere, a partire dallo svedese Joel Kinnaman ormai del tutto americanizzato.

Galbo 25/03/20 18:32 - 11419 commenti

I gusti di Galbo

Un thriller poliziesco che diventa un “prison movie” nella seconda parte. Dopo Escobar il regista Di Stefano conferma il suo talento dirigendo un film certo non originale per la storia che racconta, ma ben realizzato e segnato da una tensione crescente e da un approccio visivo molto realistico, dove la violenza non è gratuita ma finalizzata alla storia raccontata. Joel Kinnaman è un protagonista convincente. Buono il doppiaggio italiano. Buon film di un regista promettente.

Capannelle 22/06/20 01:12 - 3730 commenti

I gusti di Capannelle

Era facile cadere nel già visto ma Di Stefano sa rimescolare le carte con bravura garantendo un ottimo ritmo. Nonostante una girandola di personaggi e di intrecci non indifferente in cui il protagonista, interpretato da un valente Kinnaman, deve continuamente saltellare tra il ruolo del gatto e del topo. Validi anche gli altri attori del cast e la scelta delle location. Buono e avvincente nella seconda parte.

Piero68 23/09/20 12:52 - 2768 commenti

I gusti di Piero68

Qualche vuoto narrativo e qualche scelta contro logica non inficiano un prodotto che mantiene le aspettative fino alla fine e ha il pregio, per nulla scontato, di saper miscelare più generi restando comunque convincente e credibile in ogni sua parte. La buona regia e il discreto cast aiutano sicuramente una sceneggiatura che proprio una novità non è. Kinnaman si dimostra attore di sufficiente caratura e dimostra di potersi caricare sulle spalle il ruolo di interprete principale come già successo con Robocop. Owen poco più di un cameo ma comunque funzionale. Pike sui soliti standard.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.