LE LOCATIONLE LOCATION

L'IMPRESSIONE DI MMJ

Strampalata commedia avventurosa che promuove il comico Chris Elliott (alcuni lo ricorderanno nei film con i Farrelly o in RICOMINCIO DA CAPO) a protagonista assoluto facendogli frequentare una scuola “di etichetta” per ricchi rampolli nella quale si distingue per un irritante sfoggio di presunta superiorità intellettuale misto a uno snobismo accentuato fino all'inverosimile. Chiamato dal padre alle Hawaii, dove dovrebbe raggiungerlo una volta diplomato, Nathanial Mayweather si prepara ad imbarcarsi sulla Queen Catherine; ma sbaglia strada e finisce in un villaggio di pescatori dove si fa subito odiare (da un sorridentissimo...Leggi tutto David Letterman in un cameo divertito e piuttosto prolungato!) e salpa per errore su di una barcaccia a vela malconcia credendo che questa debba apparire in pessime condizioni solo per esigenze vintage.

Accortosi troppo tardi di dov'è realmente finito, trova ad accompagnarlo, in un viaggio per lui destinato a diventare infernale, il ragazzotto mezzo scemo che l'ha fatto salire e quattro pescatori vecchio stampo (Brinkley, Gammin, Doyle Murray e James) di quelli sudici, volgari e rozzi che un damerino simile lo schifano inevitabilmente. La spocchia di Nathaniel scomparirà così ben presto, ridicolizzata e ignorata da chi quasi nemmeno lo capisce quando parla... Due mondi opposti perché, come dice una didascalia a inizio film, “nulla allieta di più il cuore di un folle che si desta dalla sua follia”! Sarebbe stato meglio mettere in scena una follia maggiore e anche un approccio meno ingenuo e puerile, potremmo aggiungere, ma tant'è...

Con Tim Burton tra i produttori (parzialmente riconoscibile in qualche ricostruzione scenografica ai confini col cartoon e in qualche bizzarro innesto fantasy), il film tenta da subito la via della comicità facile insistendo oltre ogni limite sul contrasto tra la puzza sotto il naso di Nathaniel (esasperata fino a superare di molto la macchietta) e la puzza autentica dei pescatori, tra la compostezza e la rigidità di lui e lo sbracamento degli altri, ma che ci sia ben poco da ridere è presto evidente. Si cerca allora di variare con l'avventura in chiave fantastica facendo finire il veliero nel “Bugliolo infernale” (“Hell's bucket” in originale), tratto di mare maledetto in cui qualcosa di insolito finalmente avviene. Si gioca un po' con qualche effetto di gigantismo, con interventi grafici che dipingono volti che soffiano sulle nuvole o sorridono sulla Luna, si attacca con la tempesta, si fa apparire dalle profondità un simpatico uomo-squalo (Russ Tamblyn!) e pure una bella nuotatrice (Walters) in cerca di un record di traversata sfumato proprio perché tratta “in salvo” da Nathanial contro la propria volontà.

Insomma, si punta alla facile avventura per ragazzi mentre si continua a giocare con gli atteggiamenti fuori luogo del protagonista e la burbera rozzaggine dei pescatori, che lo trattano come peggio non si potrebbe tra uno sghignazzo e l'altro. La Walters ci aggiunge un po' di sensualità, ma la povertà del film resta preoccupante e Elliot ci si barcamena (è il caso di dirlo) ma senza la sufficiente malizia. Chissà, se davvero l'avesse diretto Tim Burton come avrebbe dovuto fare se non fosse stato chiamato per ED WOOD magari la sua aura cult il film se la sarebbe guadagnata (camei illustri, bizzarrie sparse...), ma così com'è uscito è soprattutto una gran noia. Se non altro si è avuta l'acutezza di chiudere il tutto ampiamente prima dell'ora e mezza...
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 23/01/23 DAL DAVINOTTI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.