Babysitting - Una notte che spacca - Film (2014)

Babysitting - Una notte che spacca
Media utenti
Titolo originale: Babysitting
Anno: 2014
Genere: commedia (colore)
Note: E non "Baby sitting" o "Baby-sitting". Rifatto in Italia nel 2016 col titolo "I baby sitter".
Lo trovi su

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/09/15 DAL BENEMERITO HACKETT
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Hackett 19/09/15 08:29 - 1867 commenti

I gusti di Hackett

L'idea centrale di Una notte da leoni viene reimpastata e servita in salsa francese, sostituendo l'addio al celibato con una difficile nottata da babysitter. Se a questo aggiungiamo il vezzo di una narrazione da semi mokumentary il film è bello e pronto! In ogni caso la pellicola diverte, grazie ai bravi interpreti e a una sceneggiatura frizzante. Cinema scacciapensieri.

Dusso 8/03/16 18:58 - 1566 commenti

I gusti di Dusso

Oramai di mockumentary ne siamo invasi e questa commedia francese non è particolarmente brillante; ci sono al massimo due scene molto divertenti (il medico legale che si rivede nel filmino con le prostitute e il padre del ragazzo che fuma i sigari scoprendo che questi ultimi...), ma per il resto, visto il livello, il film non diverte granché.

Gabrius79 20/09/16 00:30 - 1427 commenti

I gusti di Gabrius79

Sulla falsariga di Una notte da leoni ci viene servita una commediola in salsa francese che assembla due o tre trovate gradevoli in un mare di cose già viste (compreso lo strautilizzato stile mockumentary). Ritmo piuttosto sostenuto e per fortuna una durata della pellicola abbastanza breve, altrimenti la trama sarebbe stata pasticciata ulteriormente.

Galbo 18/07/20 07:24 - 12392 commenti

I gusti di Galbo

Sorta di Una notte da leoni in “salsa” pediatrica, condivide più di uno spunto con il celebre film americano. Pellicola all’insegna del politicamente scorretto, con sequenze all’insegna del ritmo forsennato (le scene al luna park) e momenti di stanca, accentuati dalla scarsa simpatia dei due protagonisti (adulto e bambino) e situazione un po’ migliore tra i caratteristi. Il finale è melenso all’insegna dell’happy ending. Mediocre. 

Julien Arruti HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina Alibi.comSpazio vuotoLocandina Sposami, stupido!Spazio vuotoLocandina Supereroe per casoSpazio vuotoLocandina 2 matrimoni alla volta
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.