LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 28/09/11 DAL BENEMERITO 124C
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

124c 28/09/11 16:33 - 2762 commenti

I gusti di 124c

Da un best seller di Sidney Sheldon un film drammatico e fiacco che ha solo il ricco cast come cosa positiva. Povero Roger Moore, non se lo meritava davvero d'interpretare un film drammatico dove fa lo psichiatra, minacciato dalla mafia e sospettato d'omicidio dalla polizia. Lui così giocoso, così salare, così Simon Templar. Eppure l'ha fatto, sfidando i suoi soliti cliché, perdendo sonoramente la scommessa. L'attore non era estraneo a ruoli più impegnati, è vero, ma qui non era proprio lui.

Rambo90 24/06/19 16:33 - 6316 commenti

I gusti di Rambo90

Un thriller abbastanza intrigante, sebbene dal ritmo lento, ma con un plot convincente, che alterna momenti tipicamente gialli ad altri più drammatici. Moore è in un ruolo per lui insolito ma ce la mette tutta e convince, affiancato dagli ottimi Steiger, Gould e Carney. L'azione è poca, riservata più che altro a una classica resa dei conti finale. Buona la colonna sonora.

Claudius 27/06/19 06:55 - 400 commenti

I gusti di Claudius

Cast all-stars per questo malinconico thriller (l'inizio con la musica provoca una lacrimuccia): ottimi Steiger, Gould e Carney, buoni Moore (in un ruolo drammatico), la Archer e Hedison. La storia (seppur con qualche variazione nei personaggi) è tratta dal primo romanzo di Sheldon e un paio di delitti ben congegnati (specie il primo) non mancano. Vale la pena recuperarlo.
MEMORABILE: La colonna sonora e la scena al molo (il ritrovamento di Carney).
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Didda23 • 28/09/11 17:15
    Comunicazione esterna - 5712 interventi
    Confermo.Imdb indica 1984.
  • Discussione 124c • 28/09/11 17:41
    Risorse umane - 5142 interventi
    Non riesco a pensare a Roger Moore in un film troppo drammatico, dove le becca da chiunque, eppure, eccolo qui. A faccia nuda parla di uno psichiatra vedovo, che viene invischiato in omicidi e affari di mafia, nella Chicago degli anni'80, dove, per poco, non ci rimette la vita. Il cast è buono, ma questa pellicola non è certo la migliore dell'intero cast, che annovera Rod Steiger e Elliot Gould fra gli interpreti. Difficile dimenticare Bond nell'era Bond di Roger Moore, però, se uno è nato simpatico, non può fare troppo il serio...Almeno, per me!
    Ultima modifica: 29/09/11 11:39 da 124c
  • Discussione Zender • 28/09/11 19:46
    Consigliere - 43506 interventi
    Sì, in effetti mi attira ben poco. Il quid in più di Moore era l'ironia. Se gliela togli che senso ha?
  • Discussione 124c • 29/09/11 12:10
    Risorse umane - 5142 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Sì, in effetti mi attira ben poco. Il quid in più di Moore era l'ironia. Se gliela togli che senso ha?

    Però, è anche vero che A faccia nuda non sia l'unico film drammatico interpretato da Roger Moore, negli anni'70, mi rammento, che ne aveva fatti due/tre, solo che in quei film, la sua ironia c'era sempre. Sarà stata il desiderio di sperimentare qualcosa di diverso, non trovi?
  • Discussione Buiomega71 • 29/09/11 12:36
    Pianificazione e progetti - 21745 interventi
    Citerei L'uomo che uccise se stesso, non male...
    Ultima modifica: 29/09/11 12:36 da Buiomega71
  • Discussione 124c • 29/09/11 12:41
    Risorse umane - 5142 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Citerei L'uomo che uccise se stesso, non male...

    Io citerei anche Gold.
  • Discussione Zender • 29/09/11 16:36
    Consigliere - 43506 interventi
    124c ebbe a dire:
    Zender ebbe a dire:
    Sì, in effetti mi attira ben poco. Il quid in più di Moore era l'ironia. Se gliela togli che senso ha?

    Però, è anche vero che A faccia nuda non sia l'unico film drammatico interpretato da Roger Moore, negli anni'70, mi rammento, che ne aveva fatti due/tre, solo che in quei film, la sua ironia c'era sempre. Sarà stata il desiderio di sperimentare qualcosa di diverso, non trovi?

    Chiaro che tutti gli attori cerchino prima o dopo di variare registro per non essere confinati in un unico ruolo. Alcuni ci riescono, Moore ne dubito, ma non ho visto il film per cui...
  • Discussione Claudius • 18/07/14 16:18
    Servizio caffè - 192 interventi
    Zender, che io ricordi non ci riesce molto, dovrei rivederlo e commentarlo per sapertelo dire con certezza, l'ho visto una sera estiva di 15 anni fa su Raitre e so bene che i commenti del Davinotti devono essere a caldo.
    Una cosa te la posso dire sicuro, ci sono diverse variazioni non autorizzate rispetto al libro anche a livello di personaggi
  • Homevideo Rocchiola • 26/06/19 09:54
    Call center Davinotti - 1123 interventi
    Altro titolo che in Italia risulta tuttora inedito in DVD. Io possedevo il VHS Multivision.
  • Discussione Zender • 26/06/19 17:02
    Consigliere - 43506 interventi
    Spostata su davibook la questione.