Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• DECALOGO 1

All'interno del forum, per questo film:
• Decalogo 1
Titolo originale:Dekalog, jeden
Dati:Anno: 1989Genere: drammatico (colore)
Regia:Krzysztof Kieslowski
Cast:Henryk Baranowski, Wojciech Klata, Maja Komorowska, Maria Gladkowska, Artur Barcis, Ewa Kania, Aleksandra Kisielewska
Note:Aka "Il Decalogo 1". Film ispirato al primo Comandamento "Io sono il Signore Dio tuo. Non avrai altro Dio fuori di me."
Visite:1416
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 15
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 14/10/07 DAL BENEMERITO RENATO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 18/3/09 16:15 - 10489 commenti

Una potentissima metafora apre il ciclo del Decalogo di Kieslowski: l'uomo è colpevole di sostituire Dio con una macchina, di fidarsi ciecamente della scienza allontanandosi dalla fede. Ricco di simbolismi, questo episodio è basato sullo stretto rapporto padre figlio, raccontato con grande efficacia con uno stile che sottolinea affetto e (nel momento della tragedia), disperazione trasmessa allo spettatore nei drammatici momenti finali di un'opera dolorosa ma dall'alto valore morale.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Pigro 16/3/09 7:32 - 7032 commenti

Un padre che crede ciecamente nella ragione dei numeri e un bambino che chiede cosa siano l'anima e la morte. Il primo film sul Decalogo mette in luce l'inadeguatezza di un approccio esclusivamente razionale alla vita. Per farlo Kieslowski costruisce una piccola ma delicata e insieme potentissima storia che vede al suo centro, implacabile, un computer che sembra essersi sostituito a Dio. Bellissima la fotografia livida, perfetta per sottolineare il dolore della perdita dello spirito in una metropoli di cui vediamo solo neve e cemento.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Renato 14/10/07 22:30 - 1495 commenti

Primo episodio del decalogo Kieslowskiano ed anche uno dei migliori. Dolcissima rappresentazione del rapporto tra un padre vedovo insegnante e suo figlio di 11 anni. L'incombere del Fato negli ultimi 20 minuti è quanto di più straziante ci abbia donato il regista polacco... Affascinanti simbolismi, ma soprattutto un utilizzo rigoroso dei tempi e degli spazi cinematografici. Un grande film, piccolo solo per la durata, adatto tanto ai credenti quanto ai laici... se non di più.
I gusti di Renato (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Cotola 8/6/09 23:42 - 6639 commenti

Splendido capitolo di apertura del capolavoro di Kieslowski incentrato sul primo comandamento e sulla presenza di Dio nelle cose umane. Semplice e senza fronzoli ma allo stesso tempo di grande coinvolgimento ed impatto emotivo. Finale duro e per nulla consolatorio. Probabilmente il migliore della serie.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 15/8/15 10:09 - 7233 commenti

Ha tante domande il piccolo Pawel, tutte quelle che un bambino intelligente e curioso si può porre davanti al mistero della morte. Il padre che crede nella scienza e la zia che crede in Dio hanno le loro risposte, ma la scienza è fallace ed irrisoria ("I am ready" dice il monitor verde, ma pronto a cosa?), mentre Dio, se esiste, è impotente e può solo far piangere lacrime ad un pezzo di legno. Film la cui percezione cambia profondamente a seconda delle proprie convinzioni morali, mantenendo in ogni caso una intensità che tocca nel profondo e fa male. Il capitolo più bello insieme al 6°.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il volto del piccolo Pawel mentre corre, ripreso dalla tv .
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Capannelle 14/5/10 11:04 - 3418 commenti

Il rapporto tra fede e scienza, esaminato sotto diverse angolazioni: prendendo spunto dalle domande innocenti di un bambino sulla morte o dalla considerazione che si può avere sull'infallibilità di un computer. Condito da immagini simboliche e da un viso, quello del bambino, che sa esprimersi in modo splendido, è un racconto messo bene in equilibrio tra dubbi quotidiani e drammi eterni.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Hackett 2/1/18 10:30 - 1552 commenti

Complesso e intenso, il primo capitolo dedicato ai comandamenti del regista polacco colpisce subito al cuore, raccontando di una splendida amicizia padre-figlio che sfocia in tragedia per un'eccessiva fiducia tiposta nelle macchine, al tempo appena giunte a supportare l'uomo nel calcolare e tentare di prevedere gli eventi naturali. La superbia dell'intelletto umano subito messa alla gogna in questo primo passo nel morale viaggio di Kieslowski.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

Redeyes 17/6/08 12:10 - 1939 commenti

Difficile raggiungere una tale poetica amalgamata splendidamente con un senso del sacro. Decalogo 1 fa, ovvio, riferimento al comandamento, ma è un film che per il suo messaggio ha, tuttavia, portata ben maggiore di un banale exemplum pro religione. I minuti finali sono soffocanti, angoscianti. Capolavoro assoluto!
I gusti di Redeyes (Drammatico - Fantascienza - Thriller)

Nando 8/5/10 0:34 - 3168 commenti

Il destino può sconfiggere un computer. Kieslowski combatte tra fede e matematica ed inizia un percorso verso i dieci comandamenti. Un'analisi attenta e valutata con un ottimale occhio della camera. Il film emerge per ambientazione plumbea e nevosa ed analizza, religiosamente parlando, l'impossibilità del calcolo davanti all'ineluttabile. Primo capitolo interessante, ora gli altri 9.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Pinhead80 15/1/10 1:17 - 2991 commenti

Che dire se non... capolavoro! Musiche, immagini e storia che mozzano il fiato. Le emozioni intense che ci fa provare questo film sono racchiuse in sequenze angoscianti che sanno di attesa, di speranza e soprattutto di dolore. L'uomo calcolatore che pensa di governare leggi che sfuggono ad ogni logica. Il primo di dieci film che si superano in bellezza.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il bambino che si intrerroga sul senso della vita.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Giùan 20/8/11 12:18 - 2436 commenti

Non avrai altro Dio al di fuori di me. Il primo episodio del Decalogo di Kieslowski (e del suo sceneggiatore Piesiewicz) connota già fortemente l'intero progetto. In uno scenario dominato dalla freddezza (la neve, il condominio-mondo in cui l'altro da sè è un ombra pesante, il computer-calcolatore), il Maestro polacco fa "precipitare" il dolore della Morte di un bambino e la irrazionalità del Caso, deus ex machina i cui calcoli sono inafferrabili per la scienza come per Dio. Perfetto. La musica di Preisner penetrante lamento funebre. Lascia commossi e impotenti.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le domande del bambino; la rabbia di Baranowski che rovescia l'altare e "provoca" le lacrime della Madonna.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Paulaster 11/3/16 9:41 - 1827 commenti

Attraverso le domande universali di un bambino un padre compie un percorso attraverso il dubbio della religione. Da laico ad agnostico fino a rigettare la credenza di cui ammette la presenza. Immagini di strada, di angeli custodi e computer per un destino ineluttabile e (ahinoi) ingovernabile. Conclusione senza sconti che lascia ammutoliti per la sua vitrea durezza a chiudere un viaggio senza risposte.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La partita multipla a scacchi; Le gocce come lacrime sull’icona.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Mickes2 31/3/14 21:50 - 1550 commenti

"Io sono il Signore Dio tuo. Non avrai altro Dio fuori di me". Suona quasi come un avvertimento, è l’affermazione di una presenza divina e ineffabile, incalcolabile e irrazionale come il destino che in men che non si dica rade al suolo speranze e certezze. Gelida e livida, dolente e sfaccettata, è un’opera d’incredibile partecipazione emotiva, intensa nel ritrarre le debolezze e le false sicurezze dell’uomo qui mai così umano e quindi vulnerabile. La fede contro la ragione per quella che è una santificazione del valore della vita. Immenso.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il padre che ricontrolla al pc, in assenza del figlio, il calcolo della consistenza del ghiaccio; “I am ready”; Il finale.
I gusti di Mickes2 (Erotico - Fantastico - Western)

Luchi78 13/1/11 17:33 - 1521 commenti

La metafora del computer che sostituisce Dio era sicuramente molto più d'impatto una ventina di anni fa. Rimane il dramma di un uomo calcolatore che vive calcolando e che insieme a suo figlio perde tutte le sue certezze. Tra i palazzoni della periferia di Varsavia rieccheggia il suo dolore esaltato da musiche perfette. D'impatto ed emotivamente coinvolgente.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Mtine 10/12/13 15:55 - 206 commenti

Kieslowski firma un capolavoro di straziante religiosità laica, mettendo in risalto la pochezza della ragione umana in contrasto con l'imperscrutabilità del destino o, forse, dei disegni divini. La grandiosità del regista sta nel condensare nei pochi minuti del mediometraggio i grandi interrogativi dell'uomo che non trovano risposta, l'ambiguità stessa della vita, tramite l'utilizzo di simboli polivalenti (in primis il misterioso vagabondo) e la presenza incombente di un destino funesto che esplode nel finale, di rara intensità.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Non si poteva rompere!".
I gusti di Mtine (Comico - Giallo - Thriller)