Cerca per genere
Attori/registi più presenti

SPETTERS

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 9
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 22/6/09 DAL BENEMERITO COTOLA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Schramm 18/7/15 12:10 - 2348 commenti

Veroheven ci mostra dove vanno a finire i sogni quando muoiono e che ne è dei piccoli motorizzati della via Pal quando crescono, scegliendo l’accidentaccio come input formativo o lo stupro come reagente chimico dell’identità sessuale: non sa giostrarsi tra il tono scanzonato di chi non bada al debito sociale e quello raschiante di chi realizza di essere estromesso dalla vita e da sé stesso; ricorre all’anti-spettacolarità ma non lesina sulle più banali e volgari cadute di gusto e stile. Il peggio lo dà un cast mai così visceralmente antipatico che rende del tutto refrattari all’empatia. Fail!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "State fermi, ché gli friggo l'anima!": segue olio fritto sul petto, e 10'' dopo il teppista si defila tranquillo come se fosse acqua. A Verò...!!
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Cotola 1/11/10 23:59 - 7048 commenti

Un Verhoeven non ancora "rozzo" e "commerciale" (ma già piuttosto "ruspante") dirige un film interessante, pur se non originale nelle sue dinamiche narrative, su un gruppo di ragazzi e sulle loro "avventure" sentimentali ma non solo. Niente di nuovo sotto il sole, ma c'è molto più coraggio della media, non solo nella rappresentazione a volte esplictia del sesso (specie omosessuale) ma anche nell'epilogo di alcune storie che non è per nulla lieto o consolatorio. Peccato che in futuro il regista abbandonerà questi lidi, scegliendo la grana grossa di alcune pellicole davvero cialtronesche.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Deepred89 26/9/15 12:42 - 3112 commenti

La partenza è piacevolmente fuorviante, o forse no. Un American graffiti su due ruote inizialmente solo un po' più serioso, nel quale poco alla volta si inserisce il perturbante: prima scene erotiche che non ci si aspetterebbe (con due-tre momenti praticamente hard), poi lunghi momenti di violenza e disperazione, il tutto senza tradire l'assunto iniziale. Dunque un prodotto curioso e straniante (o destabilizzante, a seconda del fruitore), senza picchi di alcun tipo e dal ritmo altalenante, ma il mood amarognolo si imprime con forza.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La straniante scena della fellatio: close-up inaspettato e synth dissonante.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Herrkinski 23/6/14 16:25 - 4446 commenti

Straordinario exploit di Verhoeven, ancora ambientato in terra olandese; il taglio europeo e indipendente è evidente in tutto e per tutto e probabilmente consente al regista di inserire sequenze altrimenti inaccettabili in altri ambienti, con l'esposizione di genitali maschili e scene di sesso esplicite, anche omosex. La storia del gruppo di amici motociclisti è avvincente e la struttura che parte dalla commedia e finisce nel dramma puro funziona alla grande; anarchico e crudo, ma pregno di un realismo ruspante e vitale, oggi quasi scomparso.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo stupro di gruppo nella metropolitana; La fine del ragazzo in sedia a rotelle.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Stubby 17/11/10 22:34 - 1147 commenti

A suo tempo negli anni 80 il trailer mi aveva abbastanza disturbato pur non facendo vedere niente di che; l'altra sera, dopo la visione, sono rimasto piuttosto colpito dal coraggio di Verhoeven nel rappresentare così esplicitamente certi passaggi del film, soprattutto se rapportati ai tempi in cui uscì. Nel complesso secondo me è molto buono, ha alcuni momenti in cui stenta ma è davvero gradevole.
I gusti di Stubby (Azione - Horror - Western)

Lucius  19/6/12 18:12 - 2752 commenti

Realistico film che mette in scena la vita di un gruppo di ragazzi con i propri sogni e le loro speranze. Si affrontano vari argomenti, tra i quali il sesso e la presa di coscienza di qualcosa che può "disturbare" come anche far scattare una molla dentro aprendo una porta per troppo tempo rimasta dischiusa. L'amore ha mille sfaccettature e un trauma subito a volte può trasformarsi, perché no, anche in presa di coscienza. Il regista riesce nell'intento di raccontare la vita senza romanzarla. Amaro, ma profondamente autentico.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Giùan 30/8/11 11:44 - 2651 commenti

Programmato reiteratamente su benemeriti canali regionali "secondari", come Telepuglia e Teledue, Spetters faceva l'effetto di un duro, fangoso, sterrato circuito di motocross provinciale. Ed appunto quell'ambiente presunto virile Verhoeven riprende con foga ed energia, immergendovi ragazzi che giocano ad esser brutti sporchi e cattivi senza troppa convinzione. Cupo ma vitale come il suo autore, Spruzzi affronta con originale impeto temi spesso trattati anodinamente: carnalità (omosessualità compresa), integrazione sociale in primis. Alterno ma potente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena di violenza attraverso la quale uno dei ragazzi prende coscienza della sua omosessualità; rutger Hauer campione di motocross.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Buiomega71 16/12/10 0:51 - 2040 commenti

E' raro che un film mi sconvolga e mi ribalti l'anima; è successo rare volte e Spetters è una di queste. La visione fu per me un tremendo schock, non aspettandomi nulla del genere e grazie a Spetters ho scoperto, poi, che regista straordinario e assoluto sia Verhoeven, soprattutto nel suo periodo olandese... Un "Holland Graffiti" spietato e feroce come pochi, tra stupri di gruppo gay, fellatio omosessuale in primo piano e un linguaggio che più realistico non si può. Doloroso ma necessario.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La sodomizzazione nel tunnel da parte di una gang di gay biker. La musica, cruda e ossessiva.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Luchi78 20/1/12 16:09 - 1521 commenti

Verhoeven gioca bene le carte della sorpresa sfruttando comodamente la massima esplicitazione di ciò che ancora oggi fa scandalo (non tanto la scena della sodomizzazione quanto la presa di coscienza della propria omosessualità tramite la violenza). Al di là di questi ed altri episodi nudi e crudi presenti nel film, la sceneggiatura mantiene un ritmo altalenante, staccando di netto da un personaggio all'altro senza troppi complimenti. Sempre al centro dell'attenzione rimane Renée Soutendijk, bella ma con un personaggio alquanto sciapo.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)