Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA GUERRA DEL FUOCO

All'interno del forum, per questo film:
La guerra del fuoco
Titolo originale:La guerre de feu
Dati:Anno: 1981Genere: avventura (colore)
Regia:Jean-Jacques Annaud
Cast:Rae Dawn Chong, Everett McGill, Ron Perlman, Nicholas Kadi, Gary Schwartz, Naseer El-Kadi, Franck-Olivier Bonnet, Jean-Michel Kindt, Kurt Schiegl, Brian Gill
Visite:982
Il film ricorda:Apocalypto (a Brainiac), Conquest (a Brainiac)
Filmati:
Approfondimenti:1) IL GENERE PELLICCIOTTESCO (O PELLICCIOTTO-MOVIE)
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 26/4/09 DAL BENEMERITO BRAINIAC

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Pigro 25/5/09 8:44 - 7317 commenti

Il viaggio di 3 uomini di una tribù di 80.000 anni fa per recuperare il fuoco è oggetto di uno straordinario e avvincente film, condotto con salda maestria tra storia (preistoria) e mito (Prometeo), in equilibrio tra narrativa epica (e avventura, amore, dolore, umorismo...) e rigore scientifico (precisione nell'aspetto, con un eccellente make-up; nei gesti; negli ambienti). La scoperta dell'amore o del riso sono segni del valore mitico-morale di questo film, che parla (pur senza parole intellegibili) all'uomo d'oggi. Attori eccellenti.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Puppigallo 9/11/11 10:52 - 4332 commenti

Nella preistoria, per l'Uomo il fuoco è vita: prezioso, riscalda, tiene lontani i predatori e cuoce la carne. Perderlo ha come conseguenza l'oblio, l'insicurezza. Quando si tratta di preistoria, la pagliacciata è dietro l'angolo. Questa pellicola invece, con tigri dai denti a sciabola, lupi, l'orso delle caverne e ominidi scimmieschi, o semplicemente meno evoluti e molto pericolosi (i cannibali), ha il grande merito di risultare credibile; e la ricostruzione dell'epoca, ingegnandosi, visto che non c'era computer grafica, è degna di nota. In più, le pause sono poche e la narrazione è fluida.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'attacco dei primati evoluti; Morso nelle palle!; Gli unici vocalizzi (urla, grugniti e borbottii); L'alleato mammut (tra il poetico e il favolesco).
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Capannelle 5/1/16 7:59 - 3571 commenti

Un buon esempio di film preistorico che farà pregustare le potenzialità del genere ai produttori e il "sapore" del pellicciottesco ai costumisti. Ben scritto e recitato (si nota Perlman tra i protagonisti) offre una discreta varietà di situazioni e di stati d'animo. Certo, la lunghezza e la data di confezionamento si fanno un po' sentire.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Brainiac 26/4/09 22:07 - 1081 commenti

Ecco il film che ha dato il La al filone dei Clava-movie, con una serie di scalcinati emuli italici. Spettacolare ricostruzione del mondo preistorico, racconta la ricerca del fuoco da parte di tre cavernicoli appena più evoluti delle scimme che li hanno aggrediti per rubarglielo (anche se Perlman non necessiterebbe di make up), rompendo l'idillio fatto di allegre ingroppate. I tre, che si esprimono con suoni gutturali, scopriranno l'amore, come si ride e come si ricrea il fuoco, fonte di vita. Non privo di scene truci è un film che ha una sua poesia.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Gli uomini-scimmia banchettano con i corpi di due donne rapite.
I gusti di Brainiac (Commedia - Gangster - Horror)

Furetto60 13/2/15 13:18 - 1129 commenti

Il fuoco: bene prezioso carpito dalla natura e religiosamente conservato. Se perso, va trovato. L'Odissea di tre primitivi diventa un viaggio nella scoperta: rapporti interpersonali, nuovi umani, bestie feroci, umorismo (cos'era all'epoca?), sesso, amore. Infine la conquista della riproduzione della fiamma. Impreziosito da bravissimi interpreti e valenti costumisti, le inevitabili legnosità degli scarni effetti speciali "vintage" non impediscono, anzi acuiscono il profondo lirismo del miglior film sulla preistoria sinora girato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'unico alberello rifugio nella savana; La tana dell'orso; La riserva di cibo dei cannibali; La preziosa fiamma pilota.
I gusti di Furetto60 (Giallo - Poliziesco - Thriller)