LOCATION VERIFICATE di I corpi presentano tracce di violenza carnale (1973)

LOCATION DEL FILM GIÀ TROVATE

M Mazzano Romano (Roma) • Cascate di Monte Gelato

M Perugia • Piazza IV novembre

La piazza con l'università dove si incontran le ragazze

Tagliacozzo (L'Aquila)

La piazza da cui si vede la villa in cima al dirupo

M Carsoli (L'Aquila) • Il viadotto di Pietrasecca

L'omicidio notturno sotto i piloni dell'autostrada

M Nepi (Viterbo) • Lo spiazzo a ridosso dei bastioni di Cavatèra

Lo spiazzo che è il covo di Gianni, il venditore di foulard (e il luogo dove questi viene ucciso)

M Roma • Chiesa della Santissima Trinità dei Pellegrini

La chiesa di Perugia dove Richardson e la Kendall s'incontrano e discutono del "Perugino"

Perugia

La via dove Richardson e la Kendall si salutano dopo il loro giro per le chiese

Perugia

L’abitazione dove vive Stefano Vanzi (Bisacco) e dove va la Kendall a trovarlo

Perugia

La via dove la Kendall sorprende lo zio di Daniela in auto con Carol

M Roma • Palazzo Spada

Il cortile dell'università dove insegna Richardson

Perugia

L’abitazione perugina in cui vive Jane (Kendall)

Roma

La casa dove abita Daniela (Aumont) con lo zio Nino (Alighiero)

LOCATION VERIFICATE

  • Qui di seguito le location del film che sono state da noi verificate, controllate e inserite nel radar (quando non di passaggio).
  • Markus • 12/02/09 22:25
    Scrivano - 4808 interventi
    Nell'audio commentary del dvd della AYP, il regista Sergio Martino parla delle location del film.

    Le città di Perugia e Tagliacozzo nei pressi di L’Aquila (per entrambe le piazza principali) sono location note. Eccole qui per precisione:

    Perugia, piazza IV Novembre, dove c'è anche l'università:






    E questa è invece Tagliacozzo, più precisamente Piazza dell'obelisco:




    La villa inquadrata dalla piazza di Tagliacozzo è finta ed è un cartonato, che Martino dice caduto più volte!
    Dunque inutile cercare ville sulle montagne di Tagliacozzo… Eccola qui, in tutto il suo effetto cartone (bene reso, va detto):



    La famosa villa di pietra con scalinate laterali lui dice che è a Corcolle (RM), aggiunge perché vicino in linea d'aria all’Incir-De Paolis e ha ragione. Abbiamo infatti scoperto che è a Corcolle e vi rimando allo SPECIALE DEDICATO.
    Eccola qui:



    NdZender: Infine, a grande richiesta e per la gioia di B.Legnani, ecco a voi un vero classico: corpo nudo a Montegelato. Per le cascate vi rimandiamo allo SPECIALE DEDICATO.


  • Zender • 6/03/09 14:38
    Consigliere - 44424 interventi
    IL PRIMO OMICIDIO, SOTTO IL CAVALCAVIA
    Come diceva Markus riportando le parole di Sergio Martino dal commento audio, il primo omicidio è girato a Pietrasecca, lungo la Roma-L'aquila, ovvero il cavalcavia di Non si sevizia un paperino e Romanzo popolare.

    Ecco la prova definitiva che anche i corpi è stato girato nel punto pensato e non altrove: la prova ce la dà la casetta, che non sembrava inizialmente la stessa di NON SI SEVIZIA UN PAPERINO (dove non pareva così alta da poter spuntare come nel film di Martino). La prova viene da ROMANZO POPOLARE, in cui s'inquadra finalmente bene la casetta mostrandocela bella alta e fieramente svettante e facendoci capire che nel Paperino (dove si guadagna pure una zoomata) pare più piccola solo perché dal basso pare infossata. Il punto è che la casetta è invece SEMPRE LA STESSA! Eccola nei tre film:





  • Zender • 30/08/09 17:43
    Consigliere - 44424 interventi
    Dalle vacanze di SALDIPUMA provengono le foto della piazza di Tagliacozzo col costone da dove occhieggia la "villa di cartone" (vedi primo post).




    Ecco un'altra bella inquadratura della piazza:




    E adesso uno sguardo alla citata villa di cartone segnalata in precedenza da Markus dopo aver ascoltato il commento audio di Martino. Qui la vediamo solo di lontano, quasi nascosta a coprire il trucco...




    Ma qui è proprio in primo piano. Nella bella foto di Saldipuma vediamo segnato col punto di domanda il luogo esatto in cui avrebbe dovuto trovarsi oggi se quella villa fosse realmente esistita!


  • Iena • 29/12/10 10:29
    Disoccupato - 405 interventi
    Lo spiazzo che è il covo di Gianni, il venditore di foulard (e il luogo dove questi viene ucciso) è lo stesso in cui si ambienta il duello finale di Er seguito der più ed è a Nepi (VT), presso i bastioni di Cavatèra. Seguiamo passo passo il percorso fatto da Colli con l'Ape che è lo stesso fatto da Franco e Ciccio in carrozza. Grazie a Legnani per i fotogrammi. Passano sotto il portone (A)...




    ...Oltrepassano l'arco (B) della costruzione vicina...




    ...Infine si ritrovano nel famigerato spiazzo, dove sono visibili il torrione (D) e le casette sulla destra (in mappa come C):





    Questa la mappa che ci mostra i punti interessati e ci conferma che siamo nello spiazzo trapezoidale interno ai bastioni:

  • Orsobalzo • 18/12/11 17:44
    Magazziniere - 1079 interventi
    L'UNIVERSITA' CON FALSI CORTILI E FINTE USCITE
    L’aula universitaria dove il professor Franz (John Richardson) sta tenendo agli studenti una lezione di storia dell’arte sul pittore Pietro Vannucci detto Il Perugino è in realtà la ducentesca Sala dei Notari ubicata al primo piano del Palazzo dei Priori, sede del Comune e della Galleria Nazionale dell’Umbria, in Piazza IV Novembre a Perugia. La Sala dei Notari è adibita a convegni, mostre e concerti.




    Al termine della lezione Martino esagera coi trucchi! Quando il gruppo scende in cortile il primo shock: non siamo più nemmeno a Perugia ma nel cortile di Palazzo Spada in Piazza Capo di Ferro a Roma, come ha scoperto il sempre bravissimo Andygx!




    Gli studenti poi "tornano" a Perugia, ma invece di uscire dal Palazzo dei Priori escono dal portone del Museo Capitolare, situato nella parte opposta della piazza! In pratica, appena usciti dall'Università, gli studenti vi si dirigonono di nuovo (Palazzo dei Priori è quello che si vede di fronte al portone aperto)!




    Il portone del Museo Capitolare è quello che vedete qui sotto. Ancora più sotto una mappa coi due palazzi contrapposti (e con la freccia rossa il percorso degli studenti):


  • Orsobalzo • 18/12/11 17:48
    Magazziniere - 1079 interventi
    Il ponte dove passano conversando il professor Franz (John Richardson) e Jane (Suzy Kendall) dopo che sono usciti dalla chiesa che ospita il dipinto del Perugino è parte di Via Cesare Battisti a Perugia. 43°06'48.11"N 12°23'18.21"E


  • Orsobalzo • 18/12/11 17:51
    Magazziniere - 1079 interventi
    La via dove il prof. Franz (John Richardson) e Jane (Suzy Kendall), al termine del loro giro per chiese e strade si salutano, è via Appia a Perugia, all’altezza degli arconi di Via dell’Acquedotto (l’antico acquedotto, anche questo ducentesco, che riforniva la città).


  • Orsobalzo • 19/12/11 14:22
    Magazziniere - 1079 interventi
    La chiesa di Perugia con il dipinto del Perugino La Pietà, all'interno della quale si incontrano il professor Franz (Richardson) e Jane (Kendall), e dove discutono, tra l’altro, sul pittore in questione, in realtà è la barocca chiesa della SS Trinità dei Pellegrini che si trova in Piazza SS Trinità 1 (Via dei Pettinari) a Roma:




    Ma c’è di più: per giustificare il contenuto dell’argomento principale trattato dai due visitatori (Il Perugino), su una cappella laterale della chiesa, quella con l’altare di S. Gregorio Magno, Martino sostituisce un dipinto di Baldassarre Croce con la Pietà del Perugino.

    Ma la Pietà del Perugino (quella Pietà, perché ce n’è un’altra, sempre del Perugino, dipinta successivamente, e naturalmente diversa, che si trova in una chiesa di Spello), non si trova né a Perugia né a Roma, ma è custodita agli Uffizi di Firenze.

  • Orsobalzo • 19/12/11 14:34
    Magazziniere - 1079 interventi
    L’abitazione dove vive Stefano Vanzi (Roberto Bisacco) e dove Jane (Kendall) andrà a cercarlo, presumibilmente per cercare di fare luce sull’uccisisione della comune amica, e dove invece troverà solo la nonna di Stefano (Vera Drudi), si trova in Via Boncambi 17 a Perugia. Ecco Jane scendere per Via dell’Orso:




    Dopo aver svoltato a sinistra, Jane risale per Via Boncambi e sta per entrare nel portone ove abita Stefano:


  • Orsobalzo • 19/12/11 14:42
    Magazziniere - 1079 interventi
    La via dove Jane (Kendall), che sta andando a riprendere la sua spider arancione al termine del giro con il professor Franz (Richardson), per caso sorprende lo zio (Carlo Alighiero) di Daniela (Tina Aumont) in auto con Carol (Cristina Airoldi) mentre questi ha un diverbio con la ragazza riguardante la loro relazione nascosta, è ancora Via Appia, a Perugia, naturalmente. Siamo in fondo alla via, all’altezza del civico 45, nel quartiere della Conca.


  • Orsobalzo • 20/12/11 09:59
    Magazziniere - 1079 interventi
    L’abitazione perugina in cui vive Jane (Kendall) è in Via Sant’Ercolano 34 a Perugia. Qui vediamo Jane uscire dal portone della sua abitazione e partire per raggiungere le sue amiche che avevano già lasciato Perugia:


  • Andygx • 21/12/11 11:27
    Disoccupato - 2314 interventi
    La casa dove abita Daniela (Aumont) con lo zio Nino (Alighiero): la si vede poco prima che alla Aumont arrivi la telefonata minatoria) ed in realtà è in Piazza di Campitelli a Roma.



    Quando infatti la cinepresa scende ecco che ci viene mostrata l'entrata del palazzo, finalmente riconoscibile. Grazie a Orsobalzo per fotogramma e descrizione.


  • Zender • 5/01/12 17:37
    Consigliere - 44424 interventi
    Ottimo, bravo Andygx! Radarizzata anche questa!