LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/05/22 DAL BENEMERITO LOU
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Lou 19/05/22 13:57 - 1082 commenti

I gusti di Lou

Il film di Carrère non è solo denuncia sociale, un'efficace indagine sul lavoro precario. E' anche, e forse soprattutto, una riflessione sull’impenetrabilità tra le classi sociali, oltre che sulla liceità dell’operazione stessa del film e del libro da cui è tratto: è eticamente e moralmente corretto voler raccontare dall’interno una realtà fingendosi ciò che non si è? Carrère si conferma, anche nel cinema, un acuto osservatore delle dinamiche umane e sociali. Oltre alla Binoche, buona prova delle attrici non professioniste, tra cui l'ottima Hélène Lambert.
MEMORABILE: "Voglio rendere visibili gli invisibili".

Pinhead80 26/06/22 10:22 - 4327 commenti

I gusti di Pinhead80

Carrère torna a dirigere un film dopo tanto tempo e lo fa raccontando una storia-inchiesta tratta da un'opera di Florence Aubenas. Marianne è una scrittrice che decide di lavorare a un romanzo sulla condizione disperata degli addetti alle pulizie dei traghetti. Instaurerà amicizie ma la realtà le porgerà il conto da pagare. Grandissima prova della Binoche ma anche del resto del cast, composto da attori non professionisti. Il film ha il pregio di riuscire a far emergere l'impossibilità di colmare il vuoto tra due mondi diametralmente opposti che finiscono solo per sfiorarsi.
MEMORABILE: Le interpretazioni della Binoche e della Lambert.

Myvincent 11/07/22 14:03 - 3264 commenti

I gusti di Myvincent

Il mondo invisibile delle donne delle pulizie visto, ma anche esperenziato, da una scrittrice che si cala totalmente in questa dimensione di precarietà e sacrifici per capire e fare capire a chi neanche ci pensa. Un film sul lavoro dei giorni nostri, merce così rara ma anche così deprezzata. Mondi lontanissimi che, persino per chi vuole fare denuncia sociale, rimangono inavvicinabili. Dopo questo film, chi non lo ha mai fatto forse guarderà con altri occhi chi è meno fortunato e chi sbarca il lunario come può. Finale ad ogni modo molto amaro.

Paulaster 5/08/22 09:32 - 3699 commenti

I gusti di Paulaster

Donna separata cerca lavoro per ripartire da zero. Film di carattere sociale che non cerca di fare esplicita denuncia e assomiglia al cinema di Loach. Il tema del precariato è visto come un’indagine (da cui la sorpresa sul vero lavoro della protagonista) e sottolinea l’empatia e il senso di solidarietà tra colleghi. La Binoche ha un paio di discreti momenti ed è credibile nel suo essere dimessa. Lieve melodramma conclusivo abbastanza scontato nella sua dinamica.
MEMORABILE: Il mojito portato da casa nel bagagliaio; La cabina in quattro minuti; La statua; La presentazione del libro.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.