Scusi, dov'è il west?

Media utenti
Titolo originale: The Frisco Kid
Anno: 1979
Genere: commedia (colore)
Note: Aka "Scusi dov'è il west?"
Numero commenti presenti: 8

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 17/03/07 DAL BENEMERITO SADAKO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Sadako 17/03/07 16:03 - 177 commenti

I gusti di Sadako

Vecchio West, 1850... un rabbino (Wilder), partito dalla Polonia alla volta di San Francisco, subisce ogni sorta di disavventura. Solo un bandito (Ford) troverà il "coraggio" di aiutarlo, portandolo praticamente per mano attraverso il deserto, contro gli indiani (un grande Bisoglio a capo della tribù) e contro banditi molto più cattivi di lui. Una regia esperta, un ottimo doppiaggio e le splendide ambientazioni, che nulla hanno da invidiare ai "veri" western, lo rendono un film da non perdere.

Pigro 2/04/09 08:53 - 7789 commenti

I gusti di Pigro

Rabbino polacco in viaggio verso San Francisco incontra un avventuriero: ne esce fuori una strana coppia che ben rappresenta l'humus originario dell'America, e cioè la spinta religiosa da una parte e lo spirito di conquista dall'altra. Aldrich costruisce un curioso film di partecipata parodia del genere western, riuscendo a mettere a segno alcune divertenti situazioni, basate soprattutto sul confronto tra i precetti ebraici e la dura realtà del Far West. Esilarante Wilder, ma il film ha qualche momento di stanca.

Galbo 6/04/09 06:59 - 11387 commenti

I gusti di Galbo

Penultimo film del grande Robert Aldrich e suo esordio in un genere a lui estraneo, la commedia. L'ambientazione (la California del 1850) lo portano nel cuore di un'epoca cruciale della nazione americana e nonostante i toni leggeri è palese il tentativo del regista di esaminare la psicologia dell'americano del periodo, tentativo solo in parte riuscito forse per la poca dimestichezza del regista con il genere brillante. L'elemento migliore del film è il rapporto tra i due protagonisti ben interpretati da Ford e Wilder. Brutto il titolo italiano.

Daniela 7/04/09 18:27 - 9402 commenti

I gusti di Daniela

Forse tirato un po' troppo per le lunghe, però un western particolare, godibilissimo, non una parodia in senso stretto in quanto la comicità non nasce dallo stravolgimento dei luoghi comuni del genere ma dalla contrapposizione fra la mite testardaggine del rabbino, ben deciso a seguire i suoi precetti in qualsiasi situazione per quanto pericolosa, e il realismo scalcinato del bandito, che cerca invece di salvare la pelle di entrambi. Wilder e Ford sono una coppia brillante di inaspettato affiatamento e grande simpatia.

Lupoprezzo 6/03/11 22:24 - 635 commenti

I gusti di Lupoprezzo

Divertente viaggio attraverso l'America pionieristica fatta di differenti razze e culture, vissuto attraverso gli occhi di un rabbino sempliciotto (Gene Wilder) e un cowboy dal cuore grande (Harrison Ford). Una parabola gentile sull'amicizia e sull'ingenuità, discretamente gestita dal regista che indovina più di un passaggio. Buon film, anche se tirato un po' troppo per le lunghe. Convincenti le prove degli attori.

Pinhead80 1/06/12 11:31 - 3951 commenti

I gusti di Pinhead80

Davvero molto divertente questo western road movie diretto da Aldrich che vede come protagonisti il duo Wilder (rabbino polacco) e Ford (rapinatore). Il viaggio da una parte all'altra dell'America è condito dalle avventure/vicissitudini dei due protagonisti, ma è anche il pretesto per una bellissima storia d'amicizia. Unica pecca forse è la durata del film che, soprattutto nell'ultima parte, si trascina un po' senza nulla aggiungere a quanto visto prima.
MEMORABILE: Wilder e Ford ospitati dei monaci votati al silenzio.

Hackett 1/12/19 12:34 - 1725 commenti

I gusti di Hackett

Tra on the road western e storia di amicizia, seguiamo le peripezie di due improbabili amici attraverso l'inospitale west. La scrittura è interessante e riesce a coinvolgere lo spettatore in una storia senza picchi ma che sa rendersi gradevole. La differenza la fa il sempre bravo Gene Wilder, che dà vita a un rabbino poco motivato che resta negli annali del genere. Misurato e propedeutico il giovane Harrison Ford.

Rambo90 1/03/20 22:52 - 6347 commenti

I gusti di Rambo90

Un film insolito per Aldrich, che gira praticamente un buddy movie in salsa western, puntando efficacemente l'enfasi sulla diversità culturale dei due protagonisti. Si sorride spesso ma non manca la ruvidità di altri western del regista, con l'America che rimane pur sempre un luogo inospitale e di banditi. Wilder ricopre egregiamente il suo ruolo, ben affiatato con Ford che in pratica rifà Han Solo ma vestito da cowboy. Leggermente lungo, ma una commistione di generi riuscitissima.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Ciavazzaro • 10/11/09 09:25
    Vice capo scrivano - 5600 interventi
    La parte di Harrison Ford inizialmente doveva andare a John Wayne,che seppur convinto e interessato al ruolo,rifiutò quando scopri' che il suo salario sarebbe stato più basso del solito.

    Fonte:Imdb