Pendulum

Media utenti
Titolo originale: Pendulum
Anno: 1969
Genere: drammatico (colore)
Numero commenti presenti: 6

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 28/02/11 DAL BENEMERITO CAESARS
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Caesars 19/04/11 08:53 - 2992 commenti

I gusti di Caesars

Poliziesco classico, di stampo quasi televisivo, che vede George Peppard, capitano di polizia, accusato del duplice omicidio della moglie e del di lei amante. Non si grida al miracolo ma è sicuramente un prodotto più che vedibile anche grazie al corretto (ma non di più) apporto del cast attoriale; splendida, neanche a dirlo, Jean Seberg. Diligente la regia di Shaefer.

Atticus85 17/05/11 01:09 - 107 commenti

I gusti di Atticus85

Giallo con venature sentimentali, dalla confezione discreta ma di scarso interesse se non fosse per il fascino dei due protagonisti, tanto belli quanto sfortunati (lui si uccise pian piano con l'alcool, lei con una overdose di barbiturici). In ogni caso l'intrigo è troppo sfacciatamente scoperto per creare un minimo di suspense e il regista non ha la mano leggera per il genere. Deludente.

Daniela 29/07/18 16:48 - 10461 commenti

I gusti di Daniela

Accusato dell'assassinio della moglie e del suo amante, un capitano di polizia si rivolge allo stesso avvocato che poco tempo prima, grazie a cavilli legali, è riuscito a far scarcerate un maniaco sessuale omicida... Poliziesco di routine: le potenzialità del soggetto sono sprecate da una sceneggiatura pleonastica ed una messa in scena smorta, priva di mordente, che le prestazioni del cast, corrette anche se non particolarmente ispirate, non possono rivitalizzare.
MEMORABILE: La differenza fra "innocente" e "non colpevole" spiegata dall'avvocato

Il Dandi 6/12/18 16:39 - 1917 commenti

I gusti di Il Dandi

Capitano di polizia viene accusato dell'omicidio di moglie e amante e decide di assumere lo stesso avvocato che fece assolvere il suo principale sospetto per un cavillo. Poliziesco procedurale all'indomani dei "Miranda warning" che sconvolsero la società americana decretando, anche al cinema, la smania del più estremo paradosso giudiziario fra giustizieri e garantisti. Più che la sociologia comunque conta la confezione, grazie all'esperienza di Shaefer (alla prima prova cinematografica dopo una lunga gavetta tv) e a protagonisti belli e dannati.
MEMORABILE: Il plastico della ferrovia Baltimora-Washington che suggerisce allo spettatore la possibilità che Peppard organizzi davvero il suo "delitto perfetto".

Ira72 21/06/19 18:47 - 1066 commenti

I gusti di Ira72

Più che bevibile per un caldo pomeriggio estivo senza troppe pretese. Garbato, con una certa classe in gran parte dovuta agli interpreti, ha qualcosa di lontanamente Hitchcockiano. Poliziesco senza alcun brivido ed, anzi, piuttosto piatto, con ben pochi voli pindarici, in cui la coppia fedifraga viene eliminata e, casualmente, tutti i sospetti ricadono sull’impeccabile, affascinante e “tuttodunpezzo” cornuto (da un pezzo!). Eppure. Per i nostalgici.

Fauno 18/06/21 23:06 - 2001 commenti

I gusti di Fauno

Storia molto avvincente e film superlativo sia per l'amarezza che il protagonista (un capitano di polizia promosso per meriti) deve provare quando liberano un pericoloso omicida a cui aveva a lungo dato la caccia, sia per l'infedeltà perfino poco nascosta che deve subire da una moglie per altro molto venale. Ma il punto più bello è il dubbio irrisolto su che cosa effettivamente lui volesse fare quella fatidica notte: aveva intenzioni salvifiche o giustizialiste? Molto bravo Peppard, ma ancora di più Kiley nel ruolo dell'avvocato, e anche la Seberg e McGraw non tradiscono le attese.
MEMORABILE: I"Io sono come un tarlo su un carro di legname; Non so dove vado ma rimango sul carro".

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.