LE LOCATION

I COMMENTI

In attesa di comparire nel box Ultimi commenti: Zampanò ( 2/10/20 13:41)
TITOLO INSERITO IL GIORNO 17/06/10 DAL BENEMERITO RENATO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Renato 17/06/10 11:23 - 1561 commenti

I gusti di Renato

Si tratta di una bellissima commedia dolceamara con un Aldo Fabrizi strepitoso. La sceneggiatura non polemizza più di tanto sul fascismo appena trascorso, e l'episodio di Mario Pisu -ex professore di ginnastica divenuto pezzo grosso nella gerarchia nel ventennio- è trattato quasi con i guanti. Comunque, il film funziona alla grande e riesce anche a commuovere, a tratti.

Pinhead80 22/02/13 16:25 - 3953 commenti

I gusti di Pinhead80

Un simpatico bidello deve tirar su da solo il proprio figliolo. Sin da subito si mette in testa che dovrà diventare un grande professore. Un giorno questo avviene, ma il regime lo chiamerà alle armi. La storia è molto semplice e racconta con garbo la scuola e le sue dinamiche in un contesto accennato ma pur sempre presente come quello del Ventennio fascista. La malinconia che pervade l'opera va di pari passo con i toni leggeri di altri momenti. Al "finis" può scendere qualche lacrima.

Daniela 12/04/18 10:42 - 9416 commenti

I gusti di Daniela

Rimasto vedovo, il bidello di un liceo romano alleva il figlio sperando che diventi professore di latino... Commedia dolce-amara ambientata a cavallo del ventennio, resa gradevole da certe note di costume e dall'interpretazione colorita e a tratti commovente di Fabrizi, che tuttavia non si affranca dal bozzettismo deamicisiano per via di una sceneggiatura frammentata a cui troppi hanno messo mano. Nel cast, fra le fila dei professori figurano Soldati, Patti e Flaiano, mentre le figlie del gerarca Pisu sono interpretate dalle sorelle Nava in una delle loro poche apparizioni cinematografiche.
MEMORABILE: Il sacrificio richiesto alla gallina; Il ritratto della mucca, giudicato meno compromettente (forse)

Zampanò Ieri 22:55 - 147 commenti

I gusti di Zampanò

Un Fabrizi drammatico, come spesso nei ruoli anni 40 (Tombolo, Roma città aperta), anche se non rinuncia a una fragranza comica soprattutto nelle battute iniziali e poi nella divertente scena della gallina. Apologo che si potrebbe definire dello zappatore, che fa sacrifici per far studiare il figlio e questi lo ripudia con garbo, quindi nel modo più miserabile. Nessun intoppo di sceneggiatura, personaggi torniti, a parte qualche macchiettismo di troppo. Nella commissione d'esame c'è Flaiano. Soldati è l'arruffato prof antifascista.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Daniela • 12/04/18 12:16
    Consigliere massimo - 5148 interventi
    Soggetto di Renato Castellani, sceneggiatura di
    Aldo De Benedetti, Renato Castellani, Aldo Fabrizi, Suso Cecchi D'Amico, Fulvio Palmieri, Fausto Tozzi, Emilio Cecchi.

    Lo scrivo come postilla al commento, dove accenno ad una sceneggiatura a cui in troppi hanno messo mano... non potevo elencarne però gli autori in quella sede, perché mi sarei mangiata quasi metà spazio.
    Ultima modifica: 13/04/18 07:33 da Zender