La più bella coppia del mondo

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

La base del film è il 6° Cantagiro, la nota manifestazione musicale che nei Sessanta girava l'Italia promuovendo sul palco i maggiori talenti della canzone italiana dell'epoca. In questo sesto anno (il 1967, in piena era Sergent Pepper, basta vedere le acconciature che girano) i nomi coinvolti sono da brividi: si passa dai Ribelli di Demetrio Stratos (“Pugni chiusi”) ai Nomadi “live” con “Dio è morto”, da Patty Pravo ai Giganti, da Bobby Solo ai Camaleonti, Nicola di Bari, Mal e i suoi primitives, Rita Pavone, Massimo Ranieri, Dino (solo per citare i più noti) fino ad arrivare, naturalmente, ad Adriano Celentano (che oltre a cantare due volte ”La coppia più bella...Leggi tutto del mondo” si esibisce anche in “Tre passi avanti”). Il trionfo del beat, che il regista Camillo Mastrocinque (si firma Mastro5) al suo ultimo film cuce con una storiella pretestuosa in cui la coppia del titolo è quella composta dai due conduttori del festival (nella parte di loro stessi): Walter Chiari e Paola Quattrini. I due, per una serie di equivoci (c'è di mezzo anche Aldo Giuffrè nel ruolo di un mafioso da barzelletta), si ritrovano sposati senza esserlo per colpa del solito articolo scandalistico. Dovranno fare buon viso a cattivo gioco per tutto il film dividendo i loro battibecchi personali con la presenza sul palco. Non manca lo speaker radiofonico che racconta delle esibizioni e dell'accoglienza tributata al festival nelle varie città in cui si sposta il Giro.  Più una importante testimonianza storica che un film, con un Walter Chiari comunque brillante e tanto spirito pre-sessantottino.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Dusso 5/03/13 09:35 - 1533 commenti

I gusti di Dusso

L'idea di girare un film sul Cantagiro del 1967 con Walter Chiaeri e Paola Quattrini protagonisti nel ruolo di se stessi più che funzionale è simpatica... Il ritmo non è eccelso e il film è più che altro importante perché ci ha lasciato una testimonianza a colori di quell'evento (seppur in brevi spezzoni), gli attori sono molto professionali come l'ottimo Giuffè, per quanto il suo ruolo dia un po' alla noia. Graziosa la parentesi con Mulè.

B. Legnani 5/01/14 01:22 - 4671 commenti

I gusti di B. Legnani

Curiosa chiusura di Mastrocinque al cinema: un musicarello che non vede cantanti come protagonisti, ma due veri presentatori del Cantagiro 1967, nei panni di loro stessi, che finiscono con lo sposarsi. La trama è pretestuosa e i personaggi di contorno ridicoli, per cui il film vale non come tale, ma come testimonianza (peraltro notevole) dell'Italia del Cantagiro in questione, con una serie eccellente di artisti. Ovviamente la fanciulla disposta al peccato non è italiana, ma straniera (la svedese Ingrid, interpretata dalla Keil)...

Gabrius79 10/12/15 20:39 - 1183 commenti

I gusti di Gabrius79

Camillo Mastro5 (così appare sui titoli di testa) confeziona una commediola dalla trama semplicissima dove assistiamo alle peripezie fra Walter Chiari e Paola Quattrini conduttori dell'edizione del Cantagiro 1967. In tutto questo vediamo diversi spezzoni tratti da quell'edizione con canzoni di Celentano, Pavone, Nomadi, Ranieri e molti altri. Interessante come reperto d'epoca anche per vivere la spensieratezza di quel periodo. Cast di contorno appena sufficiente.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità B. Legnani • 5/01/14 01:59
    Consigliere - 13747 interventi
    Curiose le notizie leggibili sui giornali sfogliati dagli attori. Fra le tante: * Vittoria del Milan nella Coppa Italia 1967 (4 giugno, 1-0 sul Padova); * Morte di Jayne Mansfield (29 giugno 1967); * Trasferimento di Paolo Barison al Napoli; * Vicende della casa reale del Belgio (Re Baldovino e Paola di Liegi).