Il volto crudele dell'inganno - Film (2019)

Il volto crudele dell'inganno
Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: A Mother on the Edge
Anno: 2019
Genere: thriller (colore)
Note: Aka "Il crudele volto dell'inganno", "Woman on the Brink".
Lo trovi su

Location LE LOCATIONLE LOCATION

Commenti L'IMPRESSIONE DI MMJImpressione Davinotti

Sgangherato thriller televisivo canadese in cui fin dall'inizio i moventi dei criminali vengono affogati in una narrazione fumosa che non riesce ad essere chiara nemmeno per un momento. Si capisce che si parte da una guerra tra app di videogiochi per cellulare, ma tutto resta confusamente sullo sfondo come se una spiegazione non fosse necessaria. Quello che conta, parrebbe, è un incidente stradale che coinvolge Blair Ayken (Thiebaud), suo marito Simon (Hamilton) e la loro figlioletta Lori (Renna). Non ci viene subito detto cosa sia realmente successo, ma madre e figlia hanno incubi continui di quella sera.

Un giorno Blair accompagna Lori a scuola e, quando va per riprenderla all'uscita,...Leggi tutto non la trova. Entra, chiede e nessuno sa chi sia la piccola: mai iscritta lì, mai vista... Raggiunto l'ormai ex marito nella nuova casa di lui, Blair viene da questi a sapere la supposta verità: Lori è morta nell'incidente mesi prima, deve rassegnarsi. Simon la porta al cimitero sulla tomba, le riassume l'accaduto, ma lei naturalmente non vuol crederci. Sta davvero impazzendo? Chi conosce questo tipo di film sa benissimo che non è così: Lori è viva e ad averla rapita sono il padre assieme alla ricca amante (Shoniker), che perlatro era pure la concorrente all'interno del famoso affare di videogiochi di cui sopra. Ma perché sequestrare la piccola? Si vedrà.

Nel frattempo, tanto per cambiare (e in spregio a ogni logica) Blair non riesce a convincere nessuno che Lori fino a poche ore prima era viva e vegeta. Pare che per mesi interi nessuno l'abbia mai vista per testimoniarne l'esistenza. Un mistero (buffo); uno dei tanti in una storia che procede sommando sciocchezze in sequenza, ravvivando un po' il tutto con l'azione e un po' di tensione, che almeno danno un senso alla parola “thriller”. Le dinamiche per il resto sono quelle di buona parte dei film così: la protagonista che combatte contro tutto e tutti in un mondo che minuto dopo minuto tende sempre più a crederla pazza. Blair infatti lotta, si strugge, chiama Lori senza sosta, si consulta con la propria avvocatessa (Wandzura) la quale non può che consigliarle di calmarsi, indaga su una strana guardia del corpo (Mitchell) che è evidente come ne sappia più di quanto sembri... Fino all'immancabile colloquio con la psichiatra, in cui se non altro si apprezza lo spirito volitivo con cui la Thiebaud interpreta la sua madre coraggiosa, pronta a tutto pur di ritrovare la figlia. Uno dei pochi punti a favore di un film caotico, mal impostato e che troppe volte par proprio buttato lì svogliatamente. Come nel finale, decisamente da dimenticare... Fa sorridere Matt Hamilton marito prima comprensivo e che poi prova a guadagnarci in ferocia venendo preso a calci e pugni ripetutamente un po' da tutti, persino dalla figlioletta...

Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/04/22 DAL DAVINOTTI
1
1!
2
2!
3
3!
4
4!
5

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione ( vale mezzo pallino)
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Anthonyvm 26/05/24 16:30 - 5838 commenti

I gusti di Anthonyvm

Mamma divorziata accompagna la figlioletta nella nuova scuola, ma la bimba scompare e nessuno sembra averla vista. Dopo Bunny Lake e Flightplan, la canzonetta di paranoia al gaslighting cambia poche note, ma il taglio drammatico della regia di Bourque si lascia apprezzare, specie nel contesto televisivo. I semplicismi dello script sono all'ordine del giorno (dal "twist" rivelato troppo presto alla poco plausibile linea investigativa dell'eroina) e l'esasperazione del subtext filo-femminista (non si contano le mazzate subite dal marito) fa sorridere, ma l'insieme regge a sufficienza.
MEMORABILE: Lui: "Vuoi spararmi davanti a tua figlia? Nessuna madre lo farebbe!", lei: "Hai ragione. Tesoro, chiudi gli occhi!", la bimba contenta: "D'accordo!".

Jason Bourque HA DIRETTO ANCHE...

Spazio vuotoLocandina Dark stormSpazio vuotoLocandina Tentacoli sulla cittàSpazio vuotoLocandina Doppio ingannoSpazio vuotoLocandina Asteroid: Final impact
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.