Biancaneve - Film (2012)

Biancaneve
Lo trovi su

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 10/04/12 DAL BENEMERITO MUTAFORME
1
1!
2
2!
3
3!
4
4!
5

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione ( vale mezzo pallino)
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Mutaforme 10/04/12 09:24 - 417 commenti

I gusti di Mutaforme

Ero molto diffidente nei confronti di questo film, invece tutto sommato l'ho trovato accettabile e a tratti anche divertente. Nulla a che vedere con la magia del classico Disney, ma riesce a non annoiare genitori e figli. Discreta la Roberts nei panni della regina cattiva. Ottimi i nani, totalmente diversi (anche nei nomi) dai classici Pisolo, Mammolo ecc. ma veramente simpatici. Il finale è un po' troppo sdolcinato, ma è pur sempre una fiaba...

Metuant 10/04/12 20:19 - 456 commenti

I gusti di Metuant

Ottimo rifacimento del classico per bambini, fortunatamente del tutto diverso dalla favola originale; non tanto perché la favola in sè fosse scarsa, ma perché non si sentiva certo il bisogno dell'ennesimo remake. Invece questo film intrattiene e diverte con brio, potendo contare su scenografie grandiose e di una squadra di attori di prim'ordine, non ultima Lily Collins. Menzione speciale per la banda di nani, originali, sguaiati e irresistibili. Ce ne fossero di più di remake del genere...
MEMORABILE: L'assalto dei "nani" al principe; I tentativi di liberare il principe dall'incantesimo.

Cloack 77 28/04/12 23:57 - 547 commenti

I gusti di Cloack 77

Bastava lasciare a Julia Roberts libertà di gigioneggiare con un personaggio di suo molto sopra le righe, bastava proseguire nella strada intrapresa con la festa da ballo o con la cerimonia del matrimonio, dove finalmente un po' di Tarsem si lascia vedere, bastava incattivire maggiormente i nani e la scelta di renderli banditi non sarebbe apparsa inspiegabile. Invece la fiaba resta lì senza alcuno scossone, i personaggi sono sempre gli stessi, le caratterizzazioni idem.

Galbo 22/09/12 14:03 - 12463 commenti

I gusti di Galbo

Che la storia di Biancaneve fosse una favola gotica lo aveva capito già quel genio di Disney quasi un secolo fa. La rilettura del regista Tarsem Singh non è brutta; è inutile, non aggiungendo nulla di nuovo alla storia, anzi dotandola di accenti farseschi che la impoveriscono. Oltre ad un certo gusto estetico che si evince da alcune scene, un'opera ridondante e noiosa, con solo la raffinata e cinica interpretazione della Roberts a ravvivarla, ma sono solo sprazzi.

Mota 4/10/12 02:08 - 59 commenti

I gusti di Mota

La favola di Biancaneve riproposta in una versione differente con trovate che talvolta funzionano e altre volte no. Ottimo il cast: Julia Roberts eccellente nei panni della strega e altrettanto brava Lily Collins in quelli di Biancaneve; simpatici inoltre i sette nani nonostante le numerose differenze da quelli classici della favola. Convince e non convince.
MEMORABILE: I tentativi dei nani e di Biancaneve di annullare l'incantesimo fatto al principe dalla strega.

Elnatio 21/04/13 21:39 - 38 commenti

I gusti di Elnatio

La favola di Biancaneve rivisitata funziona solo a tratti. A volte si sorride, ma in generale il film è abbastanza noioso e le idee nuove rispetto alla favola originale non lasciano mai il segno. L'idea non era male ma si poteva fare di meglio, ed è proprio la sceneggiatura a penalizzare il film. Brava e bella la Collins, simpatici i nani.

Yamagong 21/04/13 22:50 - 274 commenti

I gusti di Yamagong

L'universo visivo, barocco e onirico al tempo stesso, di Tarsem Singh (già regista del metafisico The fall) si dispiega in tutta la sua potenza in quest'ennesima rivisitazione dell'arcinota fiaba dei fratelli Grimm. La fotografia, i costumi e le ambientazioni fanno letteralmente sognare ad occhi aperti! Purtroppo tutti questi elementi, assieme all'innegabile bravura del cast, vengono annegati in una sceneggiatura che trasforma l'intera storia in una farsa buffonesca alla lunga fiacca e stancante. Un'occasione persa in tutti i sensi...

Nando 18/10/13 19:09 - 3838 commenti

I gusti di Nando

Ennesima narrazione sulla povera ragazza aiutata dai sette nani. Atmosfere cinicamente gotiche con ampia spruzzata di fumettone fantastico. Non si aggiunge nulla all'arcinota fiaba, la Roberts è pura tappezzeria (manco fosse bellissima) e i sette nani vagano con i trampoli. Grande sfarzo di scenografie e costumi, ma è solo apparenza.

Enzus79 6/05/14 15:06 - 2991 commenti

I gusti di Enzus79

Accettabile dopotutto. Stravolte sia la storia firmata Disney che quella firmata dai fratelli Grimm. Qua e là si sorride, anche se con una Julia Roberts un po' troppo sopra le righe. Lily Collins (figlia del cantante Phil) se la cava. Film che merita un' "occhiata".

Toporosso 13/10/15 14:32 - 77 commenti

I gusti di Toporosso

Senza infamia e senza lode questa ennesima trasposizione cinematografica di una fiaba, patrimonio del folklore europeo, fagocitata, molti decenni or sono, dall'impero Disney. E da quella versione, volenti o nolenti, ancora oggi non si prescinde. Difetto (o pregio) maggiore di questa è, a mio parere, la proposta, come characters principali, della matrigna-strega e soprattutto dei fantastici Nani, rispetto all'esangue titolare della fiaba. Da loro arrivano i migliori colpi di scena e risate che conducono, of course, al lieto fine.

Sean Bean HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina Agente 007 - GoldeneyeSpazio vuotoLocandina RoninSpazio vuotoLocandina Don't say a wordSpazio vuotoLocandina Il Signore degli Anelli: La compagnia dell'anello

Ira72 27/02/17 13:49 - 1326 commenti

I gusti di Ira72

Fossi stata al cinema, non credo sarei arrivata alla fine. E' una fiaba. Trovo inutili le dietrologie appioppate al film. Ironia al limite del demenziale per un insieme grottesco, capitanato da una Roberts stucchevole. Finale bollywoodiano a coronare il tutto. Piacerà ai bambini (ini, ini!), ai sentimentalisti, a chi apprezza la Roberts a 32 denti e a chi ama le scenografie in pompa magna. Salvo i costumisti.

Belfagor 28/02/17 22:44 - 2693 commenti

I gusti di Belfagor

Quando non si prende troppo sul serio, Singh evita la trappola del pacchiano ma non sembra mai sicuro della strada intrapresa. Qui gli elementi per un lettura più comica, anche se non parodistica, della storia di Biancaneve ci sono, ben mescolati a fasti barocchi e vezzi cromatici, ma manca una regia salda che faccia procedere la storia come si deve. Rimane un'ottima interpretazione gigioneggiante della Roberts e la rilettura piuttosto insolita dei sette nani.

Daniela 23/05/17 18:54 - 12804 commenti

I gusti di Daniela

Il talento visivo di Singh è fuori discussione ma anche nei suoi film più riusciti si nota una difficoltà a tener le fila del racconto: qui, pur avendo fra le mani uno script fra i più amati e collaudati, tenta di modernizzarlo in versione protofemminista con esiti imbarazzanti, facendo diventare Biancaneve una sciacquetta che tira di spada ed il principe azzurro un imbecille di bell'aspetto, mentre Roberts ricorre a dosi massicce di autoironia ed i nani gigioneggiano. Da salvare, oltre al bel prologo, le scenografie coloratissime ed i costumi ultra-kitsch: per gli occhi un collirio all'LSD.
MEMORABILE: Il grazioso prologo animato, con i personaggi porcellanati: la cosa migliore del film

Domino86 11/04/19 10:37 - 607 commenti

I gusti di Domino86

Tutto sommato non è poi così male. Pur partendo da una storia ovviamente conosciuta a tutti e mancando quindi la suspense o l'interesse per ciò che succederà proseguendo nella storia, il film si segue comunque con piacere e si apprezzano molto la qualità delle immagini, la fotografia e la scenografia. Un plauso particolare alla sempre brava Julia Roberts.

Mco 24/02/20 13:38 - 2342 commenti

I gusti di Mco

Singh traccia nuovi limiti fantasiosi alla storia di Neve, troppo bella per essere tollerata da una perfida strega in cattive acque finanziarie. Purtroppo queste novità non sono in grado di rendere affascinante questo scontro tra la giovane Collins e la matura (ma sempre deliziosa) Roberts, affondando spesso lo spettatore nel tedio. Ci sono alcuni momenti simpatici, come la presentazione del principe a torso nudo, ma difetta l'animus capace di intrattenere come invece una fiaba (seppur rimaneggiata) richiederebbe. Leggero leggero.
MEMORABILE: Il principe che tenta, senza fortuna, di uscire dalla casa dei nanetti.

Pigro 3/01/21 11:06 - 9808 commenti

I gusti di Pigro

Scordatevi la favola dei Grimm: qui la reinvenzione è totale e fantasiosa, ma soprattutto spassosa, grazie a una gustosa ironia intrisa di camp (soprattutto nella parte, divertentissima, della matrigna) e a un sovvertimento insidioso (i nani-giganti, il bacio che scioglie l’incantesimo), che culmina non a caso in un finale bollywoodiano. Buona l’idea di individuare lo scontro di potere come tema portante. La sceneggiatura sincretica si trasferisce in un’ottima qualità visionaria che, senza esagerare, evoca bene il fiabesco. Molto piacevole.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Curiosità Cloack 77 • 29/04/12 00:03
    Servizio caffè - 21 interventi
    Tarsem aveva deciso di girare la scena finale in stile Bollywood; aveva scelto la canzone "Love" di Nina Hart, ma non ne aveva i diritti. Poco prima delle riprese, riuscito ad ottenerli e saputo che Lily Collins sapeva cantare, le ha fatto registrare la canzone della sequenza finale.

    FONTE: pressbook del film.
  • Discussione Zender • 29/04/12 09:27
    Capo scrivano - 48116 interventi
    Bisogna sempre mettere la fonte delle notizie che si riportano, Cloack 77.
  • Discussione Cloack 77 • 29/04/12 10:18
    Servizio caffè - 21 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Bisogna sempre mettere la fonte delle notizie che si riportano, Cloack 77. OK grazie, provvedo immediatamente
  • Discussione Zender • 29/04/12 13:32
    Capo scrivano - 48116 interventi
    Ottimo, grazie. Riportata in curiosità. Il pressbook del film è un ottima fonte, perché non in molti hanno occasione di vederlo.