Il vagabondo

Media utenti
Titolo originale: The vagabond
Anno: 1916
Genere: corto/mediometraggio (bianco e nero)
Numero commenti presenti: 6

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 5/06/13 DAL BENEMERITO GIùAN
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Giùan 5/06/13 22:24 - 2927 commenti

I gusti di Giùan

Violinista girovago salva ragazza segregata da gruppo di zingari; diventata musa di giovane pittore e ritrovata dalla nobile famiglia d'origine, non si dimenticherà del vagabondo. Tra i primi lavori di Chaplin alla Mutual, denota la sempre più raffinata costruzione narrativa, che fa seguire all’incipit prettamente comico (l’equivoco con l’orchestrina) la ormai radicata svolta sentimentale del Tramp, in grado di gestire con delicatezza e mestiere il pathos sempre più stringente della vicenda, come l’ambiguo (non) scioglimento del rapporto con la ragazza.
MEMORABILE: Il ritratto della ragazza “The shamrock lady”; Charlie che rifiuta con dignitoso sprezzo i soldi offertigli per l’aiuto alla sventurata.

Pigro 18/06/13 09:15 - 7730 commenti

I gusti di Pigro

Un altro significativo tassello nella costruzione del personaggio che Chaplin raffinerà nei lungometraggi futuri, portandone l’eco fino a Limelight (il suonatore ambulante, la caduta nella tinozza, e soprattutto il tema dell’amore non ricambiabile dell’artista sfigato per la bella ragazza che merita ben altra vita). Impagabilmente esilarante la scena iniziale del violinista che fa la questua al bar, ma è la costruzione narrativa pateticamente melodrammatica - ma sempre in perfetto equilibrio con l’humor - a rapire, divertire ed emozionare.

Galbo 21/06/13 20:03 - 11343 commenti

I gusti di Galbo

La poetica dell'artista Chaplin emerge prepotentemente in questo cortometraggio, che miscela abilmente il filone umoristico a quello sentimentale. Il primo nelle gag dell'orchestrina al bar nella parte iniziale, il secondo nel rapporto con la fanciulla nella poetica seconda parte. Evidente la capacità di Chaplin regista di sfruttare al meglio le ambientazioni, nonché la recitazione dei suoi partner.

Rebis 10/08/14 15:32 - 2088 commenti

I gusti di Rebis

La componente sentimentale, già introdotta in The tramp, si fa preponderante, preludendo al suo compimento espressivo in Luci della città. Se il versante comico si rivela piuttosto compilativo senza mettere a segno alcuna gag genuinamente memorabile, il corto si fa ricordare per il balzo tecnologico e stilistico - davvero sorprendente nella sequenza dell'inseguimento in carrozza. I movimenti di macchina e l'uso circostanziato dei controcampi implementano e dinamizzano il ritmo di un soggetto paradigmatico.

B. Legnani 7/08/14 23:41 - 4688 commenti

I gusti di B. Legnani

Delizioso cortometraggio del Maestro, nel quale vengono anticipati elementi che poi si troveranno in Luci della città. In questo film colpisce la freschezza delle trovate, la capacità creativa dell'autore nell'immaginare cose del nulla (il mastello che diventa tavola imbandita) e nel far muovere al sorriso solo con uno sguardo (la presa di distanza dall'acqua, prima di riprendere a suonare il violino).

Paulaster 6/05/16 09:45 - 2729 commenti

I gusti di Paulaster

Chaplin perfeziona il personaggio del povero viandante iniziando a tratteggiarne le peculiarità. Il lato movimentato fatto di inseguimenti, cadute e botte in testa decreta la sua bravura nel gestire i tempi; al contrario la situazione che sfocia nel sentimento verso la ragazza è ancora acerba rispetto alla poesia che saprà esibire in seguito. Interessante come viatico per le successive storie.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.