È tornato Sabata... hai chiuso un'altra volta!

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 6/04/07 DAL BENEMERITO IL GOBBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Il Gobbo 6/04/07 19:36 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Sequel di Sabata, penalizzato dall'assenza di Berger e da un cattivo (Albertini) non troppo riuscito. Van Cleef sardonico come si conviene, Vassili Karis e Jordan/Canti/Robustino si esibiscono in grandi acrobazie. Il meglio del film (oltre al titolo) è lo spiazzante inizio, fotografato con colori baviani, che un po' precorre quello de L'uomo dalla pistola d'oro. Divertente il tema musicale.

Matalo! 7/02/09 20:13 - 1368 commenti

I gusti di Matalo!

Sabata's back in town e si ritrova più capelli, più gadget (tra cui una pistola squash-lemon, che spara se la strizzi) e una famiglia di irlandesi che vogliono fare il bello e il cattivo tempo. Affiancato da un partner che non vale il Banjo di Berger, Sabata viaggia in una storia confusa e poco efficace, anche se il decòr e la fotografia, oltre che una regia affidabile, reggono. Il top è appunto la scena iniziale, degna de L'uomo dalla pistola d'oro o ancor più da inizio del telefilm Agente Speciale.

Homesick 4/05/11 18:51 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Ancora incandescente, lo stampo del primo Sabàta è prontamente riutilizzato per un sequel dalle variazioni minime sia nella trama che nel cast (in sostanza escono Berger e Ressel ed entrano i meno caratterizzanti Schöne e Albertini), ma meno riuscito per la preponderanza di fattori ironici e circensi e per l’abuso di gadgets e bizzarrie varie: ora la Derringer che spara anche dal calcio è pure fabbricata in serie… Notevoli in ogni caso il falso inizio dai cromatismi baviani, le acrobazie di Canti e un Van Cleef sempre più volpone.

Jdelarge 27/05/13 12:58 - 874 commenti

I gusti di Jdelarge

Benvenuti nel circo di Parolini; sì, perché il clima che si respira dall'inizio alla fine del film è quello di uno spettacolo circense in piena regola; e decisamente riuscito, sotto questo punto di vista. D'altro canto la trama non dice assolutamente nulla di nuovo e di personaggi che lasciano il segno, fatta eccezione per Sabata, non ce ne sono. Van Cleef è ottimo come sempre, mentre tutti gli altri attori forniscono una prova discreta. Da segnalare una colonna sonora particolare con sfumature soul e un bell'inizio dall'atmosfera baviana.

Faggi 15/05/20 20:14 - 1505 commenti

I gusti di Faggi

Sulla linea del primo Sabàta, con spirito fumettistico e umorismo diffuso; lo si guarda volentieri, pur non essendo niente di eccezionale... L'artigianato di genere è robusto, l'incipit ha poteri magnetici, non mancano i passaggi imperdibili per chi cerca l'irripetibile clima di certo western all'italiana, con le sue stranezze eleganti, l'andamento scanzonato, le piccole follie servite a un pubblico che, con lo sguardo di oggi, appare eletto. Lee Van Cleef insostituibile, inesorabili sei o sette sue battute.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Matalo! • 15/01/10 20:28
    Call center Davinotti - 620 interventi
    ah, vedo che nei credits della scheda è segnato solo il nome originale del regista. Non Frank Kramer. Questo crea una falsa lacuna nella scheda "Frank Kramer". Go capìo, no xe na disgrassia, ma il davinotti è correggibile ma sempre puntuale
  • Discussione Zender • 16/01/10 12:23
    Consigliere - 43518 interventi
    Giusto, bravo Matalo. Corretto e aggiunto.
  • Musiche John trent • 13/02/11 19:52
    Servizio caffè - 511 interventi
    tema principale di Marcello Giombini:

    http://www.youtube.com/watch?v=S_4wIxUjRz8
  • Curiosità Zender • 27/07/17 17:44
    Consigliere - 43518 interventi
    Dalla collezione "Sorprese d'epoca Zender" il flano del film: