"Raccontami" stagione per stagione

24 November 2012

LA PAGINA DEGLI ESPERTI

In questa pagina sono raccolti i commenti pervenuti sulle singole stagioni di questa serie. Chi volesse contribuire commentando un'unica e precisa stagione non ha che da CLICCARE QUI e farlo, scrivendo nel forum il proprio commento e facendolo anticipare dal numero della stagione (es. STAGIONE 2) e dal relativo pallinaggio. Il commento verrà prelevato “automaticamente” (per via umana, cioè da me) dal forum e trasferito in questa pagina nel punto esatto.


STAGIONE 1 (2006)

***
Gradevole serie su "come eravamo" negli anni 60; l'impianto è simile a quello de Il medico in famiglia (alcuni accenti e attori sono i medesimi), con fotografia patinata e musiche dell'epoca, il tutto filtrato dallo sguardo di un bimbo nato lo stesso anno della RAI-TV. Ovviamente le storie sono all'acqua di rose e tutto finisce bene, però nel complesso il prodotto è piacevole, e anche la voce narrante non opprime ma accompagna nel racconto. (Gugly)

*! Orribile. Ricordando che odio lefiction e che sono sicuramente un grande autolesionista nel guardare certi prodotti, anche questo prodotto risulta difficilmente digeribile. Il cast è appena guardabile, ma la già citata formula "tanto alla fine finisce tutto bene" risulta troppo noiosa. (Ciavazzaro)

*** Un romanzo su celluloide, sulla vita e le vicissitudini degli anni sessanta. Garbato, mai volgare e spesso divertente, tutto il necessaire, cioè, per essere compagno di serata innocuo. Ghini e la Savino, ottimi interpreti, si attorniano di comprimari all'altezza e anche la storiella più sciocca (l'innamoramento del primogenito Ferrucci per la bella Caroline) diventa gradevole. Grazioso. (Mco)

*** Che le fiction in Italia facciano pena è ormai un teorema dimostrabile. Però ogni tanto qualcosa di gradevole si trova. È il caso di questa fiction che comunque diverte ed è accurata nella ricostruzione di un periodo tutto sommato spensierato. Molti personaggi azzeccati, qualcuno fuori contesto, qualche altro inguardabile. Ma alla fine Ghini e la Savino riescono a tenere bene le redini del gioco ed a sopperire anche alle mancanze di qualche giovane attore. Quasi impeccabile il bambino che dà una lezione di recitazione anche ai più grandicelli. (Piero68)

*! Bisogna ammettere che qui almeno c'hanno provato, a mettere qualche idea in più e fare qualcosa di diverso. La voce narrante, i fatti storici e le mode d'epoca sono all'inizio molto piacevoli. Peccato che poi la storia si evolva (come in quasi tutte le fiction del resto) in modo molto piatto e prevedibile e il citazionismo continuo dopo un po' da alla noia. Discreto il cast, ma il prodotto alla fine è uguale a mille altri già visti in tv... (Disorder)


STAGIONE 2 (2008)

*! 
Non funziona. La seconda serie vira dai fatti storico sociali alle vicende private della famiglia Ferrucci per imbastire storie assurde, esempio su tutte le disavventure del Maresciallo Mollica invischiato nel piano Solo. Continuano le vendette del cattivo e gli inciuci dei giovani, con esiti scontati a dire poco. Gli interpreti fanno finta di crederci, ma la storia non trasuda nostalgia, bensì noia. Occasione sprecata e spero vivamente che non facciano la terza serie!  (Gugly)

Peggio della prima serie, che già di per sè non era questa gran bellezza. Il cast rimane pressochè invariato e la qualità delle storie cala giù a picco. La serie risulta essere davvero insopportabile e la visione difficile. Da evitare, a mio avviso. (Ciavazzaro)

Articoli simili

commenti (0)

RISULTATI: DI 0