Cerca per genere
Attori/registi più presenti

GARAGE DAYS

All'interno del forum, per questo film:
Garage days
Titolo originale:Garage days
Dati:Anno: 2002Genere: commedia (colore)
Regia:Alex Proyas
Cast:Kick Gurry, Maya Stange, Pia Miranda, Russell Dykstra (Bruno), Brett Stiller, Chris Sadrinna, Andy Anderson, Marton Csokas, Yvette Duncan, Tiriel Mora, Holly Brisley
Visite:555
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Alex Proyas, dopo IL CORVO e DARK CITY, spiazza tutti e torna in Australia per dirigere una commedia giovanile alla THE COMMITMENTS ma con un feeling moderno figlio di TRAINSPOTTING. E siccome ha talento da vendere, conosce il mondo della musica (ha iniziato a girando videoclip per gruppi come gli Inxs) e una sensibilità straordinaria, è riuscito nuovamente a stupire. GARAGE DAYS ha una carica straripante, è diretto e recitato con entusiasmo, musicato benissimo e, naturalmente, è ricco di quei virtuosismi registici che sono la cifra stilistica di Proyas. E a pensarci meglio è un peccato che il film non spinga ancor di più sul pedale della comicità, perché quando c'è l'occasione Proyas dimostra di cavarsela alla grande! Le scene delle allucinazioni da LSD non saranno originali ma sono esilaranti. E come dimenticare il chitarrista che, per esercitarsi dal momento che la sua ragazza sta per avere un figlio, adotta un “melone” (lo chiama Mellie) e dipintogli occhi e bocca se lo porta in giro come un vero pargoletto? Non tutto sarà perfetto, in GARAGE DAYS, ma nel suo genere resta un capolavoro, spontaneo e travolgente, coloratissimo (che fotografia!) e zeppo di classici hard rock (AC/DC su tutti, visto che siamo in Australia, con il protagonista lanciato in una parodia di Angus Young vestito da scolaretto sul palco). Un finale che non delude, lontano dagli accessi consolatori, per un'opera che, qualitativamente, è dieci spanne sopra la media corrente. E dire che è un low budget movie finanziato da una sussidiaria della Fox... Uscito in Italia con due anni di ritardo.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Ziovania 7/1/11 11:40 - 337 commenti

C'è forse qualcosa di nostalgico in questo ritratto di alcuni ragazzi di Sidney che cazzeggiano col rock, la droga e il sesso senza avere una minima idea non solo di cosa vorranno fare da grandi, ma nemmeno il giorno dopo. Anche perché, sembra suggerire Proyas, quello degli adulti non è un mondo privo di difetti, ossessionato dal denaro e dal successo, popolato da eterni bambini (il loro manager) e da genitori incapaci di comunicare coi figli (quelli di Tanya). Ah beata gioventù! (sembra essere il motto del film, però lo diceva anche mio nonno).
I gusti di Ziovania (Commedia - Documentario - Musicale)

Nail_88 23/6/08 19:17 - 10 commenti

Sicuramente un film molto divertente, soprattutto grazie ai personaggi poco stereotipati e molto esilaranti. Ognuno è alle prese con la propria vita, coltivando comunque il sogno musicale di far sfondare la propria band (di cui tutti ne fanno parte). Il finale sicuramente è poco scontato e questo è un punto a favore del film, le musiche sono senza dubbio la punta di diamante (vedendo anche la trama, c'era da aspettarselo). Però al di là del divertimento che può offrire non ci si trova niente di particolare. Un bel film da vedere in compagnia, né più né meno.
I gusti di Nail_88 (Azione - Drammatico - Gangster)