Discussioni su Freaks - Film (2018)

DISCUSSIONE GENERALE

8 post
  • Se ti va di discutere di questo film e leggi ancora solo questa scritta parti pure tu per primo: clicca su RISPONDI, scrivi e invia. Può essere che a qualcuno interessi la tua riflessione e ti risponda a sua volta (ma anche no, noi non possiamo saperlo).
  • Daniela • 9/02/20 11:16
    Gran Burattinaio - 5931 interventi
    Il film sta per essere reso disponibile sulla piattaforma Netflix che riporta attualmente tre righe di trama piuttosto fuorviante.
    Inoltre il film stesso è taggato nella categoria "film tedeschi", mentre si tratta di una produzione indipendente canadese distribuita da una casa statunitense.

    Dopo l'anteprima al Toronto International Film Festival, la pellicola è stata successivamente presentata in vari festival internazionali, compreso il Trieste Science+Fiction Festival, dove le è stato assegnato l'Asteroide, ossia il premio più importante.
  • Galbo • 13/02/20 10:43
    Consigliere massimo - 3994 interventi
    Daniela ebbe a dire:
    Il film sta per essere reso disponibile sulla piattaforma Netflix che riporta attualmente tre righe di trama piuttosto fuorviante.
    Inoltre il film stesso è taggato nella categoria "film tedeschi", mentre si tratta di una produzione indipendente canadese distribuita da una casa statunitense.

    Dopo l'anteprima al Toronto International Film Festival, la pellicola è stata successivamente presentata in vari festival internazionali, compreso il Trieste Science+Fiction Festival, dove le è stato assegnato l'Asteroide, ossia il premio più importante.


    In effetti dalle informazioni della scheda Netflix sembra trattarsi di un altro film...
  • Daniela • 13/02/20 14:02
    Gran Burattinaio - 5931 interventi
    x Galbo
    non sembra che chi ha scritto le tre righe di presentazione abbia visto il film ma solo letto un riassunto di trama poi malamente sintetizzato
    Ultima modifica: 15/02/20 14:51 da Daniela
  • Poppo • 15/02/20 13:56
    Galoppino - 466 interventi
    meglio così, lo spoiler ormai è all'ordine del giorno...
  • Daniela • 17/02/20 14:41
    Gran Burattinaio - 5931 interventi
    Poppo ebbe a dire:
    meglio così, lo spoiler ormai è all'ordine del giorno...

    SPOILER

    Beh, in quelle tre righe di presentazione scritte male sono riusciti ad infilarci pure uno spoiler, dato che viene dato per protagonista un personaggio che in tutta la prima parte del film siamo portati a credere scomparso, forse morto...
  • Didda23 • 18/02/20 08:34
    Compilatore d’emergenza - 5795 interventi
    Comunque per chi fosse interessato è disponibile alla visione sul sito Raiplay

    https://www.raiplay.it/video/2020/02/freaks-2c21c21f-7aa8-4d7f-9f98-9215472c9073.html
  • Gestarsh99 • 26/12/20 19:12
    Vice capo scrivano - 21546 interventi
    Restando in tema fanta-apocalittico, va detto che la minuta protagonista Lexy Kolker se la gioca alla grande (in naturalezza espressiva e immedesimazione nella parte) con l'altrettanto valida e toccante Sennia Nanua, piccola grande protagonista del precedente La ragazza che sapeva troppo (2016).
  • Buiomega71 • 15/04/23 09:44
    Consigliere - 26166 interventi
    Dovrebbero pagare un dazio altissimo gli autori che mettono in piedi un film interessante per poi demolirlo con un finale (o pre finale chessia) degno di andare sotto corte marziale (mi viene in mente anche 10 Cloverfield lane , che con Freaks condivide la paranoia, la claustrofobia, il pericolo che viene dall'esterno e una svolta scellerata e improponibile).

    Un vero peccato, perchè per più della metà il film è intrippante, suggestivo e carico di mistero.che prende le suggestioni spielberghiane (la montagna di Incontri ravvicinati del terzo tipo) , per passare a certi temi kinghiani (L'incendiaria) , il potere distruttivo dell'infanzia dannata (Chloe sembra essere una dei bimbi del Villaggio dei dannati), i ragazzini/mostro che vivono nel loro mondo di fantasia tra donne segregate e incatenante negli sgabuzzini e ragazzine perfide (l'episodio dantiano de Ai confini della realtà), le lacrime di sangue fulciane e messianiche (come nel Messia del diavolo), pochi ma ben assestati momenti efferati (gli eye violence) , tutte le parti con i vicini (la disastrosa "adozione", la spiata della madre "mancata" al polizotto) e il gelataio di Bruce Dern dal vago sentore pedofilo e untuoso.

    Tipica pellicola che non si sa bene dove voglia andare a parare (anche una volta usciti dalla spelonca/bunker, con quei cartelli pubblcitari fissi per le strade da ammonizione alla Essi vivono, noi dormiamo, o la scena del parco con l'altalena e il poliziotto) ma che mantiene interesse e dona chiaroscuri raybradburyani del fantastico nel quotidiano tra solitudine, case trappola, fantasie di una dodicenne, l'impossibilità di essere normali e ombre dispotiche.

    Poi, vero la fine, qualcosa comincia a stonare

    SPOILER

    I super poteri di famiglia alla X Men, con nonno uomo/invisibile e papà che freeza il tempo

    FINE SPOILER

    E alla fine tutto crolla miseramente, tra mamme super eroine volanti stile Wonder Woman , missili in giardino, esercito cattivo e parapiglia baracconesco del più tronfio e tamarro cinecomiscs, dove anche la ragazzina dai super poteri finisce per essere odiosa.

    Complimenti ai due registi che sono riusciti nella facile impresa di mandare tutto in vacca e a annientare quello che di buono avevano raccontato per più di metà film.

    Altra pellicola suggestiva negli intenti ma  disgraziatamente rovinata dalle solite pagliacciate fumettose alla Avengers

    Ahimè un'occasione assai mancata e andata a vuoto.
    Ultima modifica: 15/04/23 10:21 da Buiomega71