Il fuorilegge - Film (1942)

Il fuorilegge
Media utenti
Titolo originale: This gun for hire
Anno: 1942
Genere: gangster/noir (bianco e nero)
Note: Tratto dal romanzo "Una pistola in vendita" di Graham Greene.

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 2/09/09 DAL BENEMERITO HOMESICK
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Homesick 2/09/09 18:54 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Cofondatore del genere noir, di cui codifica gli aspetti testuali, ritmici ed estetici, risuona nella grande interpretazione della coppia Ladd-Lake: lui, killer in impermeabile, solitario e dalla faccia d’angelo, segnato da segreti d’infanzia, empatico coi gatti, spietato con gli umani; lei, donna affascinante e umanissima, minuscola Venere ad un tempo cantante di night-club, prestidigitatrice e agente segreto. Parimenti fondamentali ed ampiamente citate le figure del doppiogiochista Cregar e del boss paraplegico Marshall.
MEMORABILE: La Lake che si esibisce in “Hocus Pocus”. La Lake che lascia carte e cipria come filo d’Arianna. Il bacio a Ladd.

Cotola 6/12/09 22:22 - 8507 commenti

I gusti di Cotola

Uno dei primi esempi di noir ed una delle prime pellicole a codificare stilemi e tematiche tipiche del genere. Risulta particolarmente riuscito grazie ad una storia interessante cui la sceneggiatura riesce a conferire un gran ritmo e a mantenere alta la tesnione fino al concitato finale parzialmente "buonista" (per ragioni produttive) ma non del tutto felice. Semplicemente splendidi ed indimenticabili Alan Ladd e Veronica Lake i cui personaggi restano nella memoria. Da recuperare.

Silenzio 10/09/10 00:38 - 59 commenti

I gusti di Silenzio

Noir d'importanza seminale, brillante della luce di due personaggi (e di due attori) indimenticabili, il Raven di Ladd e la deliziosa Ellen della Lake. Il contorno è fatto di situazioni e caratterizzazioni che diverranno stereotipi del genere. L'eco della guerra in corso si fa sentire nelle allusioni a progetti segreti di ordigni (e Marc Lawrence ad un certo punto indossa una maschera antigas...). Basilare.
MEMORABILE: "Non hai più pensieri, gattino... Vorrei cadere giù con te e dormire"; Ladd che abbozza un sorriso dopo essere stato baciato dalla Lake.

Rebis 28/03/12 20:17 - 2219 commenti

I gusti di Rebis

Luci contrastanti, personaggi prototipici, narrazione avviluppata (da Graham Greene), scansione temporale a orologeria (solo 48 ore), ombre psicoanalitiche: il film di Tuttle, pur privo di una vera tempra autoriale, è giustamente annoverato tra le pietre miliari del noir. La tensione generata per accumulo d'inghippi situazionali può scatenare una certa ilarità, ma tecnicamente rimane un film d'avanguardia e resta impressa la grande perizia scenografica che apre inattesi scorci visionari, tra cui un'incursione nel gotico e un finale quasi sci-fi.

Il Gobbo 16/10/12 14:24 - 3013 commenti

I gusti di Il Gobbo

Noir seminale e anzi quasi prototipico (il personaggio di Raven ha in nuce dozzine di altri killer a venire, Samourai compreso), emancipato dagli stilemi espressionistici e tedescheggianti ma comunque in grado di offrire proposte visive affascinanti grazie all'ottimo lavoro del comparto tecnico; attori perfettamente in tono (l'adorabile Lake, il viscido, impagabile Cregar, il gelido Ladd). La scena della cabina sarà ripresa pari pari da Carmelo Bene in Colpo rovente!
MEMORABILE: Hocus pocus; la fabbrica

Daniela 21/05/15 18:30 - 11836 commenti

I gusti di Daniela

In una sequenza, Raven picchia impassibile una donna perché sta maltrattando un gattino: in questa ambivalenza sta il fascino di questa figura di killer seminale che dette la fama a Alan Ladd, attore modesto destinato però a legare il sua figura a personaggi iconici come questo. Regista di secondo piano, Tuttle ammorbidisce Greene (la frattura del polso sostituisce il labbro leporino che avrebbe sfigurato il bel volto di Ladd) ma mette in scena con una certa eleganza, azzeccando le ambientazioni ed il cast, compresi i ruoli secondari (bella la coppia dei "cattivi" Cregar-Lawrence).
MEMORABILE: "Non hai più pensieri... vorrei cadere con te e dormire"; Con la maschera antigas

Wilkerson 18/12/17 18:40 - 22 commenti

I gusti di Wilkerson

Uno dei capostipiti del noir, il film che impresse definitivamente nell'immaginario collettivo la coppia Ladd/Lake. In particolare il protagonista maschile è uno dei migliori personaggi noir mai costruiti, killer cinico e disperato, modello per innumerevoli antieroi condannati alla sconfitta. Perfetto nella sua capacità di sintesi tra azione e riflessione, come solo nei grandi classici dell'epoca d'oro degli Studios. La Lake, a metà tra vittima e complice, splende in un ruolo che rispecchia perfettamente la sua bellezza ambigua e senza tempo.

Fedeerra 24/12/20 06:04 - 790 commenti

I gusti di Fedeerra

Un’esultanza di luci, ombre, suoni, immensi scenari, ville lugubri e personaggi nervastenici. Il fuorilegge, ancora oggi, appare modernissimo, sia nei movimenti di macchina sia nella direzione degli attori: tutti straordinari. La scena del temporale, poi, sfiora addirittura l’horror. Veronica Lake e Alan Ladd sono bellissimi e di immensa bravura. Per chi ama il noir è una visione obbligatoria.

Nicola81 29/09/22 19:07 - 2527 commenti

I gusti di Nicola81

Il romanzo di Greene verrà trasposto molto più fedelmente dalla Rai nel 1970, ma la sceneggiatura di Albert Maltz (uno dei futuri "dieci di Hollywood") sforna comunque un poliziesco/noir di tutto rispetto, magari eccessivamente stringato (77 minuti numeri musicali compresi), ma assai moderno nel ritmo e nella violenza, e incentrato su una figura di killer destinata a fare scuola. Al suo primo ruolo da protagonista, Ladd azzecca una delle migliori interpretazioni in carriera inaugurando un breve ma fortunato sodalizio con una Lake davvero splendida; bene anche il resto del cast.
MEMORABILE: Gli ultimi venti minuti.

Laird Cregar HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Il Gobbo • 16/10/12 14:25
    Formatore stagisti - 769 interventi
    Impeccabile il dvd della collana Il piacere del cinema, con video pulitissimo, doppiaggio d'epoca e l'introduzione sempre preziosa di Razzini
  • Homevideo Digital • 25/09/21 13:11
    Portaborse - 3651 interventi
    Dvd Sinister disponibile dal 10/11/2021.