Totò story

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Anno: 1968
Genere: antologia (bianco e nero)
Numero commenti presenti: 9
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Forse su suggerimento della spalla prediletta di Totò, Mario Castellani (che provvede a una breve e appassionata introduzione dedicata a tutti coloro che hanno amato il grande comico napoletano), esce nel 1968 la prima antologia dedicata al Principe. Si tratta di un semplice collage di scene estrapolate da alcuni tra i più celebri film diretti da Mario Mattoli e Camillo Mastrocinque. L'unica opera spezzettata in tre parti sparpagliate qua e là come brevi intervalli tra un film e l'altro è TOTO’ SCEICCO (con gli “episodi” VEDI OMAR QUANT’E’ BELLO, RISPETTIAMO IL GATTO ATLANTICO e TUTTO VA BENE MADAMA LA MARCHESA). Da LA BANDA DEGLI ONESTI...Leggi tutto sono tratte alcune tra le scene più riuscite, da TOTO’, PEPPINO E LA... MALAFEMMINA non potevano mancare l’epocale dettatura della lettera, l'arrivo a Milano e quel “Noio volevam savuàr” rivolto al vigile davanti al Duomo oggi ripreso in una famosa pubblicità. Di TOTO’, PEPPINO E I FUORILEGGE rivediamo l'esilarante dialogo coi due in sedia a dondolo e altri momenti meno azzeccati (d'altronde è quel film stesso ad alternare cose divine a fasi noiose). Da SIGNORI SI NASCE, penalizzato da un Totò che ostenta un accento snob poco convincente, ecco la scena della tomba faraonica (forse il momento migliore), mentre da TOTOTRUFFA ‘62 (la vendita della fontana di Trevi e la scena di Taranto con Luigi Pavese che pretende l'affitto) e di TOTO', FABRIZI E I GIOVANI D’OGGI (con i due che si scambiano per errore i vestiti matrimoniali) non sono stati scelti certi i brani migliori. Un'operazione pionieristica che precede la rivalutazione imminente dell’attore; ovviamente divertente (c’è il Totò più “popolare”) ma priva di valore proprio.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Caesars 11/04/07 08:48 - 2690 commenti

I gusti di Caesars

L'anno dopo la scomparsa di Totò uscì questo film di montaggio comprendente vari episodi tratti da suoi film. Come sempre, operazioni di questo tipo non creano nulla di rilevante dal punto di vista cinematografico ma offrono un'occasione per gustare alcuni momenti dell'umorismo dell'attore napoletano. Non che tutti gli episodi siano di grande valore, anzi, ma sicuramente i brani tratti da Totò Peppino e la malafemmina sono ormai leggendari e anche l'episodio di Totòtruffa '62 merita sicuramente la (ri)scoperta.

Mco 4/09/09 20:04 - 2150 commenti

I gusti di Mco

Un film collage difficilmente riesce ad appassionare, in quanto composto da brani tratti da opere già conosciute. Ma qui il lavoro compositivo è di indubbio valore e non ci si annoia mai, fors'anche per la signorìa che del mezzo hanno Mastrocinque e Mattoli. Sempre uno spasso Totò che detta la famosa lettera (in cui abbonda in punteggiature per non essere tacciato di provincialismo) e nei panni di truffatore. Per gli appassionati del Principe De Curtis.

Galbo 10/09/09 09:06 - 11385 commenti

I gusti di Galbo

Film che (sebbene nobilitato da due registi illustri) appartiene alla poco nobile categoria delle opere di montaggio, realizzate effettuando un collage di momenti (più o meno riusciti) di altre pellicole, senza grossi raccordi logici. Indubbiamente divertente ma limitato dalla categoria a cui appartiene.

Pigro 26/02/11 15:11 - 7787 commenti

I gusti di Pigro

Titolo ingannevole per un film di montaggio di 9 stralci da 6 celebri film del periodo d'oro di Totò (da metà anni '50 ai primissimi '60) per ricordarlo a un anno dalla morte. Antologia molto ridotta, ma piuttosto ben congegnata grazie a una selezione di scene (quasi sempre) memorabili, in cui Totò se la vede di volta in volta con i suoi compagni più significativi (Peppino, Fabrizi, Taranto). Si ride, dunque, quindi la visione del film non è tempo sprecato; e però di per sé questo collage aggiunge poco, anzi nulla, al grande Totò.

Rambo90 23/04/11 18:05 - 6344 commenti

I gusti di Rambo90

Film di montaggio realizzato poco dopo la morte di Totò. Non si segnala per nulla di particolare, visto che si tratta di spezzoni interi tratti da alcuni dei film più riusciti del principe (introdotti da titoli che fanno pensare a piccoli episodi). Ovviamente è un piacere vedere il grande attore all'opera (insieme ad altri miti come De Filippo e Rieri), ma resta sempre meglio vedere un film intero.

Nando 27/12/13 13:04 - 3472 commenti

I gusti di Nando

Deceduto il principe della risata fu realizzato questo film che conta spezzoni di alcune celebri pellicole in alcuni dei momenti più esilaranti e riusciti. Tuttavia l'antologia appare puramente commerciale, benché nobile, utile comunque per vedere il principe in tutte le sue capacità comiche e istrioniche.

B. Legnani 21/06/14 23:36 - 4721 commenti

I gusti di B. Legnani

Antologìa non sempre antologica, che se ha il pregio di far rivedere momenti irresistibili (ovviamente non mancano arrivo in treno, lettera e incontro col vigile urbano a Milano) cade quando sceglie brani francamente non irresistibili (la parte con Aroldo Tieri, per esempio). Si guarda non malvolentieri, ma qua e là ci si annoia, nonostante Totò.

Paulaster 27/04/17 10:14 - 2779 commenti

I gusti di Paulaster

Non un "best of" ma di certo un buon corollario della recitazione di Totò, trasformista nei ruoli e accompagnato da ottime spalle come Peppino De Filippo e Nino Taranto. Presenti alcune scene memorabili come la dettatura della lettera e la vendita della fontana di Trevi, ma Totò diverte anche nei panni da donna o nel trio di falsari. Il film si distingue per il senso del ritmo, l'improvvisazione nei gesti e per i giochi dialettici copiati fino ai giorni nostri.
MEMORABILE: "Spogliatoio!"; "Chiudi la parente"; La sacra ruota.

Gabrius79 30/10/19 22:41 - 1192 commenti

I gusti di Gabrius79

Il mito di Totò ricordato a un anno dalla scomparsa con un collage non sempre riuscito di spezzoni tratti da alcuni suoi celebri film. Spiccano su tutti quelli tratti da Totótruffa 62, Totó, Peppino e la... malafemmina, Totó Peppino e i fuorilegge. Il resto talvolta annoia. Quindi niente di nuovo alla luce del sole, ma tanto basta per apprezzare quello che ci ha lasciato il principe De Curtis.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.