Trinità & Bambino... e adesso tocca a noi

Media utenti
Anno: 1995
Genere: commedia (colore)
Note: Aka "Trinità e Bambino e adesso tocca a noi". Finto Sequel del film Trinità. Diretto da Barboni e sceneggiato dal figlio Marcotullio. Prodotto da Italo Zingarelli.
Numero commenti presenti: 5

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 29/06/07 DAL BENEMERITO FABBIU
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Fabbiu 29/06/07 17:45 - 1954 commenti

I gusti di Fabbiu

Barboni/Clucher, come già fece con Gemma e Bruch in Anche gli angeli tirano di destro, assolda due cloni della famosa coppia Bud&Terence: Kizzier e Neubert, che sarebbero i figli di Trinità e Bambino; ma ne esce fuori una boiata di prim'ordine. Incomincia con la classica scenetta della brandina trainata dal cavallo ma la musica non è di Micalizzi, è una inutile pop elettronica da varietà televisivo. E tutto il film sa di fiction televisiva con gag estremamente facili. Possiamo dire che per tutta la durata non accade niente di notevole.

Panza 1/06/14 20:10 - 1505 commenti

I gusti di Panza

Insostenibile ripresa dei western comici anni '70, genere sfruttato bene solo da Barboni, aggiornata alla comicità para-televisiva degli anni '90. Ovvio che verrà un capolavoro! Battute stanche (ci sono pure parolacce e scoregge: ma il film è mica di Tarantini?), attori fuori parte (i due protagonisti non funzionano manco come sosia di Bud e Terence), fotografia spenta, regia monolitica, trama allucinante, risse prive di idee, musiche orrende del redivivo Mainetti. Lo conoscono in pochi: spero che rimaniate ignoranti. Che triste!

Rigoletto 13/10/14 15:46 - 1621 commenti

I gusti di Rigoletto

Assolutamente orrendo! Inconcepibile che Barboni si sia prestato a questo scempio; non una sola cosa merita di essere tramandata ai posteri cinematografici, a cominciare dai due protagonisti che avranno pure le physique du rôle, ma sono zero quanto a carisma rispetto agli originali e inimitabili: nessuna carica di simpatia e in definitiva nessuna attrattiva per lo spettatore. Sorvoliamo poi su quello che una volta veniva orgogliosamente definito "commento musicale", come pure sulla regia stessa. Tenersi lontano 100 passi.

Rambo90 13/11/19 15:51 - 6432 commenti

I gusti di Rambo90

Incredibile pensare che dietro un film simile ci siano proprio Barboni e Zingarelli. In ogni caso non funziona praticamente mai, da una sceneggiatura che tenta di riproporre le gag storiche dei due Trinità ma senza la giusta verve a una confezione sciatta con scenografie povere e colori sbiaditi. La nuova coppia non vale un grammo dei nostri Spencer e Hill: entrambi inespressivi e quasi irritanti nel cercare di imitare le espressioni dei loro "padri". A ciò va aggiunta una pessima colonna sonora. Da salvare solo Scarpa.

Marimba69 25/09/20 13:57 - 18 commenti

I gusti di Marimba69

Forse non era il film ad essere fuori tempo massimo, bensì gli unici attori al mondo che avrebbero potuto interpretarlo: Terence Hill all'epoca aveva 56 anni e l'amico Bud Spencer ben dieci in più sulle spalle. Può bastare per non riuscire a difendere il "capitolo 2½ " della saga di Trinità. Gag e dialoghi sarebbero anche stati accettabili se messi in scena dalla coppia ma con vent'anni di meno nel fisico; ma così, tutto sa di triste e insipido, col biondo Kizzier che Terence Hill non lo ricorda. Poco meglio Neubert, ex giocatore di football USA prestato al cinema.
MEMORABILE: I pugni sulle teste in senso orario sferrati in rapida successione da Neubert.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.