Stazione Erebus

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Sometimes they come back… for more
Anno: 1998
Genere: horror (colore)
Note: Sequel di "A volte ritornano" (tratto da Stephen King). Passato sulle tv private col titolo di "Frozen".
Numero commenti presenti: 3
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

“Based upon characters created by Stephen King”, recitano i titoli di testa facendoci capire che si tratta del terzo capitolo della serie inaugurata con A VOLTE RITORNANO. In realtà King qui non c'entra assolutamente nulla, né vi è alcun riferimento agli altri due film della serie. L’ispirazione è piuttosto da ricercare nel sommo LA COSA, in cui Carpenter aveva immaginato l’azione ambientata in un’isolata stazione artica. Se però in LA COSA la soluzione aveva una sua logica fantascientifica, qui siamo invece...Leggi tutto in pieno territorio horror, con una mezz'ora finale che sfida impunemente il ridicolo con un colpo di scena che a sorpresa tira in ballo strani rapporti di parentela tra i nemici in campo, pentacoli, riti di sangue e altre amenità. Fin lì STAZIONE EREBUS era stata la storia di una battaglia tra un poliziotto militare giunto alla stazione artica insieme a una collega per capire cosa stesse accadendo e misteriose presenze che infestano la base. Gli zombi che però ci aspettavamo (considerando comunque almeno il tema di questa “trilogia” kinghiana) si vedono pochissimo e godono di un make-up approssimativo, che insieme a una fotografia piattamente televisiva e alla scarsezza di mezzi impiegati relegano il film tra le peggiori produzioni horror. Peccato per qualche idea simpatica (il robottino-telecamera che viene mandato in avanscoperta nella vicina miniera per capire se qualcuno la abiti) e per l’indubbiamente affascinante ambientazione, ma di fronte allo squallore di certi flashback di guerra con infermierine innamorate ce n'è abbastanza per dimenticare senza rimpianti l'intera operazione.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Mco 20/07/09 12:04 - 2197 commenti

I gusti di Mco

Terzo capitolo della saga iniziata con A volte ritornano di Mc Loughlin, completamente scollegata dai due predecessori e dall'originario racconto del "re" del Maine (ormai sempre più spesso "strillato" anche senza ragione). Qui ci sono i morti viventi che si risvegliano tra i ghiacci mettendo in subbuglio una base militare. Qualche spavento, un finale demoniaco e ben poco altro. Passato sulle tv locali col titolo "Frozen".
MEMORABILE: La locandina originale.

Undying 6/09/10 20:32 - 3827 commenti

I gusti di Undying

Attivo in una segreta stazione dell'Antartide, un moderno satanista si prodiga in sacrifici umani per concretizzare un ipotetico avvento del Maligno. Caotico e incomprensibile filmetto a basso budget che mescola malamente millenarismo e zombies, con qualche spruzzata di action, garantita da un incipit nel quale il protagonista assume atteggiamenti da novello Rambo. Chissà perché è stato spacciato - ma questo non è da considerarsi un vanto - per secondo sequel di A volte ritornano.

Herrkinski 22/06/21 03:08 - 5859 commenti

I gusti di Herrkinski

Inspiegabile la connessione con la saga di King, tanto che i distributori italiani hanno (per una volta) intelligentemente cambiato titolo; in ogni caso resta un horror a sfondo satanico di pessima fattura, non dissimile da altre produzioni straight-to-video di fine '90 anche per una fotografia decisamente piatta, che non sfrutta a dovere le location antartiche. Si tenta di dare un taglio claustrofobico e di creare tensione tra i personaggi sull'esempio de La cosa, ma la noia è costante e le poche scene "clou" sono mal girate e mai coinvolgenti. Inutile e mal scritto, si può evitare.

Clayton Rohner HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.