Obiettivo Burma

Media utenti
Titolo originale: Objective Burma
Anno: 1945
Genere: guerra (bianco e nero)
Numero commenti presenti: 4

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 10/11/11 DAL BENEMERITO GIùAN
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Giùan 10/11/11 10:23 - 2927 commenti

I gusti di Giùan

Seconda guerra mondiale: compagnia di paracadutisti americani intrappolata nella giungla birmana, tra condizioni al limite della sopravvivenza e asserragliamento giapponese. Classico del war movie, diretto con l'irruenza ruvida e sincera congeniale a Walsh (che volle molto bene al film) e interpretato da un Flynn che rinuncia ai tic divistici. Sporco, duro, antieroico, film corale in cui nessuno teme di mostrare (sui propri volti) le umane debolezze. Fenomenale b/n di Howe, che illumina la giungla di un impietosa luce sinistra. Gli si perdona la propaganda.
MEMORABILE: Il ritrovamento dei corpi mutilati (che restan fuoricampo), restituito dagli sguardi pieni d'orrore dei compagni; La frase finale "Ecco cosa è costato"

Cotola 16/07/14 12:15 - 7453 commenti

I gusti di Cotola

Dopo un inizio canonico e rilassato, il film imbocca i sentieri di una tensione che aumenta sempre più, stringendo lo spettatore in una morsa inesorabile che non gli dà mai respiro. Le scene sono congegnate con grande maestria e le attese sono spasmodiche per noi come per i soldati. Eccellente la messa in scena sobria, priva di retorica, ideologia e di violenza ma che riesce comunque a trasmettere tutto l'orrore della guerra. Poco celebrato e non certo famosissimo, eppure è uno dei migliori war-movie di sempre.
MEMORABILE: I corpi smembrati (fuori campo).

Jurgen77 18/04/17 16:16 - 630 commenti

I gusti di Jurgen77

Il film inizia come un film bellico "convenzionale" statunitense dell'epoca. Poi comincia l'inferno della giungla tra agguati, tensioni, timori e torture (mai mostrate). Si passa così da un canonico film di guerra a qualcosa di più drammatico e tragico, con autentici risvolti sull'assurdità della guerra. Qualche patriottismo di troppo ma, visto il periodo, lo si può accettare.

Rambo90 15/07/17 18:02 - 6316 commenti

I gusti di Rambo90

Film bellico teso e realistico, impreziosito dalla regia asciutta di Walsh che non eccede in spettacolarismi ma sa come tenere alti ritmo e coinvolgimento. La sceneggiatura, pur di chiara matrice patriottica, non è affatto stupida e caratterizza al meglio i personaggi catapultandoli in una situazione dietro l'altra. C'è anche un pizzico di ironia che non guasta e qualche breve eco antimilitarista. Bene il cast.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.