Lo trovi su

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 12/01/18 DAL BENEMERITO HERRKINSKI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Herrkinski 12/01/18 15:48 - 8119 commenti

I gusti di Herrkinski

La prima prova da regista del noto attore John Carroll Lynch si rivela una bella riflessione sulla vecchiaia, la mortalità e il significato della vita affrontati attraverso la quotidianità del 90enne Lucky, vecchio cowboy residente in una cittadina della California. Grazie a dialoghi ben scritti e a un cast talentuoso il film riesce a mantenere l'interesse pur in assenza di grandi colpi di scena; l'umorismo agrodolce non è mai ruffiano e il film risulta un esercizio onesto e sentito. Stanton è morto prima dell'uscita, rendendo il finale toccante.
MEMORABILE: L'inquadratura finale.

Kinodrop 28/02/18 19:19 - 2957 commenti

I gusti di Kinodrop

Commedia dal taglio minimale e dal passo "ralenti" come quello del protagonista nell'estrema stagione della vita. Lucky è un vecchio solitario e anaffettivo (forse da sempre) che non sa o non vuole accettare la realtà della vecchiaia, reiterando i suoi maniacali rituali quotidiani come a fermare il tempo che passa. Oscilla tra il moralismo e il filosofico spicciolo, senza però restituirci il pathos e i veri sentimenti di fronte alla nera signora; in realtà è un omaggio in estremis a un personaggio cult del cinema americano e quasi alla sua memoria.
MEMORABILE: Il testamento alla testuggine; I vaniloqui di Lucky; I fotogrammi finali.

Bubobubo 6/09/18 20:44 - 1847 commenti

I gusti di Bubobubo

Una testuggine steinbeckiana attraversa sorniona il deserto: forse non tornerà più. Accettarlo è realismo. Ed è realismo accettare il corpo che invecchia nonostante lo yoga, le cadute improvvise nonostante la salute di ferro (per nulla provata da una dieta a base di caffè e sigarette), il sorriso di una bambina che attende la morte nell'inferno della guerra. E se ci aspetta il nulla, lo disinnescheremo con un sorriso. Bel congedo esistenziale del gigantesco Stanton. Doppiaggio italiano inqualificabile.
MEMORABILE: Lucky alla festa messicana canta il traditional Volver accompagnato dai mariachi.

Daniela 21/12/18 13:12 - 12670 commenti

I gusti di Daniela

Esordio alla regia di John Carroll Lynch, bravo caratterista che nulla lega al regista omonimo anche se il suo film richiama inevitabilmente il bellissimo Una storia vera: nel film del 1999 Stanton era il fratello del protagonista, qui è protagonista assoluto: un uomo molto anziano, ancora in buona salute nonostante campi a caffé e sigarette, che affronta con astio l'avvicinarsi della fine. Opera priva di trama, ma qui non se ne avverte il bisogno: l'attore coincide con il personaggio e Stanton, che sarebbe morto prima dell'uscita nelle sale, ci regala un'interpretazione sentita, memorabile.

Galbo 27/06/19 05:52 - 12399 commenti

I gusti di Galbo

Elogio della vecchiaia e della fragilità umana nel buon esordio dell’attore John Carroll Lynch. Il personaggio del suo film vive senza pensare al futuro fino all’arrivo di un piccolo campanello d’allarme che ne mette in evidenza per l’appunto la fragilità. Opera priva di trama, quasi tutta sulle spalle del grande Harry Dean Stanton, della quale, oltre alla prova dell’attore, sono da apprezzare l’ottimo comparto tecnico e in fin dei conti la “filosofia” di fondo, all’insegna del godere appieno la vita fino alla fine.

Thedude94 29/02/24 23:24 - 1097 commenti

I gusti di Thedude94

Storia introspettiva, viaggio interiore di un anziano solitario, interpretato divinamente da Harry Dean Stanton, che a un certo punto della sua vita inizia a fare i conti con una certa verità. E' un film filosofico, ma non troppo complicato, perché riflette sulle cose semplici e su tutto l'amore e l'affetto che si può dimostrare anche attraverso piccoli gesti e cose in apparenza futili. La regia di John Carroll Lynch è molto sobria, non esagera e rimane sui ritmi di un film in apparenza lento ma che riesce a colpire molto emotivamente. Davvero notevole.

Harry Dean Stanton HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina Il ladroSpazio vuotoLocandina L'ultimo colpo in cannaSpazio vuotoLocandina Il padrino - parte IISpazio vuotoLocandina Alien
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.