La permission de Polycarpe - Corto (1913)

La permission de Polycarpe
Media utenti
Titolo originale: La permission de Polycarpe
Anno: 1913
Genere: corto/mediometraggio (bianco e nero)

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 21/02/24 DAL BENEMERITO COTOLA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Cotola 21/02/24 18:22 - 9052 commenti

I gusti di Cotola

La licenza di Polycarpe viene più volte rimandata a causa delle continue ispezioni del suo superiore. E così lui ritarda al suo appuntamento galante ma... Debole cortometraggio di circa sei minuti e mezzo che ha però almeno il merito di crescere col passare dei minuti. Le situazioni sono abbastanza ben costruite e, seppure tra troppe mossette e smorfie, alla fine qualche sorriso lo strappano. Nulla di trascendentale, tutt'altro. Ma nemmeno di totalmente disastroso.

B. Legnani 22/02/24 09:15 - 5533 commenti

I gusti di B. Legnani

Stavolta il goffo Policarpo è pure sfortunato. Ha la licenza di uscire dalla caserma per incontrarsi con la sua bella (oddìo, bella: non poco massiccia, la fanciulla…), ma per vari motivi all’uscita un superiore lo rispedisce sistematicamente indietro, affinché egli aumenti il decoro della tenuta. Intanto la ragazza, poco fedele… Cortometraggio ordinario, che fa della iterazione il suo motivo principale, stavolta, però, senza cadere nel banale e nello scontato. Potabile.

Caesars 22/02/24 16:09 - 3794 commenti

I gusti di Caesars

Corto non troppo divertente che vede protagonista il solito Policarpo. Questa volta il nostro può usufruire di una licenza per incontrare la sua dolce donzella, ma una serie d'imprevisti lo renderanno cornuto e mazziato. Come spesso gli capita, Charles Servaès esagera con smorfie ed espressioni che vorrebbero risultare buffe, ma la sua fisicità gli permette anche di eseguire capriole e capitomboli con una certa eleganza. I due Servaès hanno fatto di meglio.

Pigro 29/02/24 10:14 - 9672 commenti

I gusti di Pigro

Polycarpe soldato ottiene una licenza, ma le ispezioni sull’uniforme ritardano l’uscita, portando la gentil donzella che l’aspetta a consolarsi con un altro. La cosa più carina è il montaggio alternato tra lo sfigato protagonista alle prese con il superiore e la fidanzata in (quasi) trepida attesa. Qua e là ci sono situazioni moderatamente divertenti (soprattutto i tentativi di uscire dalla caserma con il tormentone dell’abbigliamento, che ha poi una buona chiusa finale), ma il livello della comica è estremamente elementare.

Pinhead80 5/04/24 12:44 - 4765 commenti

I gusti di Pinhead80

Tra i cortometraggi che vedono protagonista Policarpo questo è sicuramente uno dei meno interessanti, sia per quanto concerne la storia, sia per quanto concerne il numero di gag che vengono proposte. L'inizio come al solito è molto lento e compassato, mentre la seconda parte acquista maggiore verve senza però migliore di molto la qualità in generale. Il meccanismo su cui si regge l'intero corto è logoro e non riesce mai a colpire in nessun modo. La sfortuna che accompagna il protagonista è uno dei caratteri distintivi del personaggio ma non è sufficiente a riabilitare l'opera.

Charles Servaès HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina Polycarpe fait de la morale au centimètreSpazio vuotoLocandina Polycarpe veut faire un cartonSpazio vuotoLocandina Polycarpe commis d'architecteSpazio vuotoLocandina La paresse de Polycarpe
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.