Il segreto di Pollyanna

Media utenti
Titolo originale: Pollyanna
Anno: 1960
Genere: commedia (colore)
Note: Tratto dall'omonimo romanzo per ragazzi di Eleanor H. Porter. Oscar giovanile 1961 ad Hayley Mills.
Numero commenti presenti: 6

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 4/09/09 DAL BENEMERITO FOSCO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Fosco 4/09/09 19:33 - 45 commenti

I gusti di Fosco

Pollyanna, ragazzina di dodici rimasta orfana dei genitori si trasferisce in casa di zia Polly, burbera e un tantino severa, che vive in una piccola cittadina dove tutti si fanno ripicche. Con l'ottimismo di Pollyanna tutto si risolverà. Commedia per ragazzi targata Disney, zuccherosa e melensa, ma ben curata in tutti i particolari.

R.f.e. 6/09/09 17:19 - 817 commenti

I gusti di R.f.e.

Tratto dal best-seller per ragazzine (1913) di Eleanor Hodgman Porter (1868–1920), ne rappresenta senza alcun dubbio il miglior adattamento cinematografico (ne esistono diversi altri, persino un tv-movie, "Polly", in chiave blaxploitation!). La biondissima Mills è assolutamente indovinata nel ruolo della ragazzina che riesce a trasmettere gioia anche ai cuori più induriti ("quando vai alla ricerca delle cose che ti rendono felice, è come se ti dimenticassi delle altre" sostiene infatti Pollyanna in un passo del libro). Un classico evergreen.

Galbo 11/09/09 07:11 - 11447 commenti

I gusti di Galbo

Tratto da un celebre romanzo di Eleanor Porter, Il segreto di Pollyanna (per il quale la protagonista Hayley Millis vinse un Oscar speciale) è uno dei più famosi e replicati live action della Disney. L’opera è decisamente ben realizzata con un particolare occhio al target familiare che la rende irresistibile come facile fonte di lacrime anche per il pubblico più smaliziato per il quale è una possibile fonte di rialzo glicemico.

Cotola 6/02/10 00:25 - 7607 commenti

I gusti di Cotola

Discreto film Disney che deve gran parte della sua riuscita alla carica di energia e vitalità della protagonista che affronta la vita con grande coraggio nonostante le tante avversità che intralciano il suo cammino. Come tutti i prodotti della casa sciorina tanto, troppo ottimismo ma riesce comunque ad essere un lavoro più che dignitoso.

Stefania 8/02/10 22:27 - 1600 commenti

I gusti di Stefania

Indecorosamente gaia, vera talebana del sorriso, l'orfana Pollyanna si installa a casa della zia Polly, privando chiunque le capiti a tiro di ogni buon diritto alla paturnia, alla scontentezza, alla più innocua arrabbiatura. Inopinatamente, riesce a star simpatica a tutti, e a far rifidanzare la zia con un vecchio spasimante. Film gradevole e reso vivace da un carosello di eventi (che toccano più i personaggi secondari che la protagonista). Il libro è bellissimo, e descrive un personaggio più complesso. Ma questo è un buon adattamento!

Almicione 22/07/15 18:53 - 765 commenti

I gusti di Almicione

Le storie di bambini capaci di risolvere le difficoltà degli adulti, di cambiar loro la vita o persino di porre rimedio ai problemi di un'intera cittadina non li ho mai sopportati perché pressuppongono un'eccessiva stupidità del mondo adulto. Inoltre questo non è neanche un film solamente (o propriamente) per bambini, considerando le analisi psicologica e sociale sviluppate durante il film, che meritano un po' di attenzione nonostante la noia che assale lo spettatore non lo consenta. Sebbene la produzione sia buona, il film risulta stucchevole.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.