Furia nel deserto

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/02/11 DAL BENEMERITO LUPOPREZZO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Lupoprezzo 19/02/11 14:25 - 635 commenti

I gusti di Lupoprezzo

Dramma a forti tinte (in tutti i sensi), in cui Allen mette in scena uno strano rapporto a tre, incentrato sulla seduzione del male e sul desiderio di fuga da una provincia americana arida e soffocante (proprio come un deserto). Il rapporto tra i due gangster sottointende un'omossessualità latente. Ben girato (ma senza voli), in uno splendido tecnicolor (vedere l'azzurro di un cielo degli anni 40 fa un certo effetto). Buona la prova di Mary Astor. Ottimo Wendell Corey.
MEMORABILE: "Il deserto lo ridarei agli indiani".

Saintgifts 1/08/14 19:53 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

C'è qualcosa che incombe su tutta la storia: volutamente tutte le cose non dette sono fatte intuire fin dall'inizio, per lasciare in sospeso lo spettatore, sempre in attesa che scoppi il bubbone; ma bisogna aver pazienza. Il deserto (magnifico) è un protagonista importante, incide sui caratteri, crea atmosfera; la sua vastità finisce però nella strettoia di quel ponte, in quel parapetto che prima o poi sarà aggiustato. Molti sentimenti espliciti, altri più nascosti; i tipi di rapporti non mancano, come si addice a ogni buon dramma. Elegante.
MEMORABILE: I vestiti della giovane Paula (Lizabeth Scott).

Rigoletto 24/10/14 11:35 - 1569 commenti

I gusti di Rigoletto

Per chi ama la storia vedere un 1947 così colorato è una meraviglia non da poco, non foss'altro per il prodigio tecnico; se poi tutto ciò diventa cornice di una bella storia allora siamo davanti a qualcosa di speciale. Il film in sé fa un effetto strano, nulla fa gridare al miracolo, eppure quando finisce si va via soddisfatti. Fantastici Corey e la Astor, ma tutto il cast assolve al compito con professionalità. Che poi sia un melodrammone anni '40 lo si vede benissimo ma, dato l'impegno prufuso nella realizzazione, la cosa non dispiace affatto.

Daniela 10/08/20 00:20 - 9400 commenti

I gusti di Daniela

La proprietaria di una sala da gioco vorrebbe che la figlia sposasse un bravo poliziotto ma la ragazza si invaghisce di un tipo poco raccomandabile la cui moglie è morta in circostanze poco chiare... Melodramma il cui aspetto più intrigante nella sua elusività è il rapporto velatamente omosessuale tra il malavitoso ed il suo braccio destro/tuttofare interpretato con grande efficacia da Corey. Nel resto del cast, palpitante Scott, eleganti Astor e Hodiak, un poco in ombra Lancaster. Molto bella l'ambientazione nel deserto, messa in risalto dalla sgargiante fotografia.
MEMORABILE: I ceffoni che si prendono in varie occasioni Scott da Astor e Corey da Hodiak; Il confronto nel finale tra i due "amici" di vecchia data. 
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.