Voi assassini

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 15/05/10 DAL BENEMERITO DANIELA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Daniela 15/05/10 13:13 - 9411 commenti

I gusti di Daniela

Ex procuratore, datosi all'avvocatura dopo aver fatto condannare a morte un innocente, prende una cattiva strada difendendo individui loschi. Invece di entrare in Parlamento (come talvolta accade), finisce nei guai. Titolo italiano altisonante per un legal-thriller confezionato con pulizia ma modesto e effettistico. L'unico motivo di interesse è costituito dal vecchio leone Robinson che, pur alle prese con un personaggio stereotipato, offre una prova dignitosa. La bionda Mansfield, pupa del boss, recita protendendo le poppe. Piccolo ruolo per DeForest Kelley, il caro "Bones".

Lupoprezzo 27/09/10 23:35 - 635 commenti

I gusti di Lupoprezzo

Dramma giudiziario dai toni noir dove l'azione latita in favore delle aule di tribunale e della degradazione di Robinson. La regia convenzionale di Allen (ma solida e professionale) dirige con mano ferma gli attori con esiti apprezzabili. Indubbiamente però il peso degli anni si sente tutto.

Cotola 29/01/12 23:26 - 7530 commenti

I gusti di Cotola

Noir di ordinaria amministrazione con Robinson che cambia schieramento più volte con grande disinvoltura. Non è malfatto ma colpisce per una certa prevedibilità che lo caratterizza in tutte le sue fasi. Poca suspence, regia scialba ed anche la confezione non colpisce più di tanto: in particolare la fotografia, generalmente punto forte di questo genere, è troppo convenzionale. Resta comunque un intrattenimento abbastanza gradevole: chi lo vedrà arriverà in fondo senza problemi.

Digital 2/10/12 09:47 - 1120 commenti

I gusti di Digital

Convenzionale legal-thriller con un efficace Edward G. Robinson nei panni di procuratore prima e di avvocato dopo. La tensione latita, anche se non mancano sequenze ad alto impatto emotivo (segnalo quella in cui Nina Foch rischia di precipitare dalla finestra di un palazzo). Qualche inverosimiglianza di troppo nelle varie fasi processuali (l'errata perizia sull'entrata in circolo del veleno) non pregiudicano eccessivamente un film del tutto piacevole da vedere.

Nicola81 19/07/17 16:06 - 1957 commenti

I gusti di Nicola81

Lacerato dal rimorso per aver fatto giustiziare un innocente, un implacabile procuratore distrettuale diventa un avvocato con pochi scrupoli, prima di trovare il definitivo riscatto morale... Un film a tratti superficiale ma decisamente godibile, che oscilla tra il noir e il dramma giudiziario e rende lo spettatore ben partecipe del percorso interiore compiuto (forse fin troppo rapidamente) dal protagonista. Ottima la prova di Robinson, dignitosi i comprimari. Tensione nell'incipit e nel finale, un po' melodrammatico ma di sicura efficacia.

Didda23 2/08/19 10:15 - 2287 commenti

I gusti di Didda23

Discreta opera "di genere" che poggia quasi esclusivamente sull'istrionismo attoriale di un meraviglioso Robinson alle prese con una caratterizzazione dalle variopinte sfaccettature. La sceneggiatura mostra con chiarezza (e senza eccessivi giri di parole) l'evoluzione del personaggio principale senza riservare chissà quali sorprese spiazzanti. Nel complesso un lavoro che alterna fasi più concitate (soprattutto nel legal-drama) a improvvisi e inaspettati rallentamenti. Forse delude più sul versante tecnico, con una fotografia assai piatta.
MEMORABILE: L'ubriacatura al bar; Il cambio di lavoro; La parte conclusiva.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.