Cerca per genere
Attori/registi più presenti

L'ORA DI PUNTA

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 12/7/13 DAL BENEMERITO KANON

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Furetto60
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Daniela, Kanon


ORDINA COMMENTI PER:

Daniela 2/10/17 9:53 - 7347 commenti

Il protagonista Ŕ una guardia di finanza di modeste origini e moleste intenzioni: si fa corrompere, mente alla mamma, tradisce la fidanzata, circuisce una donna ricca pi¨ matura... Che sia un essere spregevole lo scopriamo nel primo quarto d'ora, mentre quel che segue, fra intrallazzi e speculazioni finanziarie, Ŕ consequenziale. Vorrebbe essere un quadro spietato della societÓ italiana d'oggi ma, per difetti di scrittura e definizione approssimativa dei personaggi, Ŕ solo mediocre fiction para-televisiva che fa rimpiangere i film di denuncia degli anni '70.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Furetto60 17/8/14 14:09 - 1129 commenti

Ascesa di un ufficiale della Finanza di umili origini, tra mazzette e intrallazzi a livelli progressivamente superiori. Argomento scottante e scomodo (non c'Ŕ da stupirsi che abbia avuto detrattori), eppure i suoi meriti li ha: l'atmosfera plumbea, l'amoralitÓ del personaggio che si rivela un mostro dal faccino di plastica attorniato da un'umanitÓ usa e getta. Non ha la spettacolaritÓ di altri film dedicati alla delinquenza d'alto livello nÚ i ritmi, abbastanza lenti; anche per questo Ŕ ancora pi¨ apprezzabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il veloce passaggio di mano del Trilogy.
I gusti di Furetto60 (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Kanon 12/7/13 18:35 - 565 commenti

Vituperato a pi¨ non posso a Venezia, Marra paga un'ardita ma ben poco edificante mise en scŔne votata alla sottrazione dove il formalismo ha la meglio sul contenuto. Lo stile intimista/mel˛ castra una storia di denuncia cui avrebbe giovato pi¨ verve, dinamismo, palle e - first of all ľ un protagonista variegato. Il fare yuppato di Lastella non convince (ed Ŕ un peccato, perchÚ il character Ŕ very ignobile), la denuncia corruttiva non decolla, la scaramuccia tra colleghi Ŕ risibile, le donne mal poste. Niente pi¨ che una leccatissima fiction.
I gusti di Kanon (Commedia - Fantascienza - Thriller)