IN TV/SATELLITE di LSD inferno per pochi dollari (1967)

  • TITOLO INSERITO IL GIORNO 12/08/07 DAL BENEMERITO IL GOBBO
  • Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Davvero notevole!:
    Fauno
  • Quello che si dice un buon film:
    Daidae
  • Non male, dopotutto:
    Trivex
  • Mediocre, ma con un suo perché:
    Il Gobbo, Homesick, Dusso, 124c
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c’è:
    Pessoa
  • Gravemente insufficiente!:
    Supervigno, Lercio

IN TV/SATELLITE

  • Per segnalare il passaggio in tv seguite le istruzioni scritte qui sopra nel modulo di segnalazione. Se volete semplicemente rispondere cliccate su RISPONDI.
  • Zender • 17/03/09 07:08
    Consigliere - 43509 interventi
    Domenica 22 MARZO ore 03:15 su RETE 4
    Un pallino secco assegnato all'unanimità dai tre commentatori! Non male...
  • Quidtum • 18/11/13 09:46
    Servizio caffè - 2188 interventi
    Mercoledì 20 NOVEMBRE ore 01:01 su IRIS
    Daidae ebbe a dire:
    "Divertentissimo film di spionaggio all'italiana. Simpatica la colonna sonora, abbastanza gradevoli le scene d'azione, buono il cast (quello femminile anche bello... tutte donne di petto). Bellissimi i paesaggi non ancora deturpati della Calabria e della Svizzera"
  • Lodger • 22/05/17 14:36
    Magazziniere - 1452 interventi
    Mercoledì 24 MAGGIO ore 03:10 su IRIS
    Fumettistico spy-movie italico caratterizzato dalla splendente ambientazione sulle Prealpi lombarde e dall’idea della droga come nuovo mezzo per la conquista del mondo, sebbene le visioni lisergiche qui rappresentate piombino nel trash e la sceneggiatura sia farraginosa come accade nella maggior parte di questi prodotti. Le canzoni di Nicola di Bari in testa e in coda ("Un fiore rosso") siglano il clima ludico dell’intera operazione. [Homesick]
  • Lodger • 11/07/18 12:34
    Magazziniere - 1452 interventi
    Giovedì 19 LUGLIO ore 04:50 su RETE 4
    Fumettistico spy-movie italico caratterizzato dalla splendente ambientazione sulle Prealpi lombarde e dall’idea della droga come nuovo mezzo per la conquista del mondo, sebbene le visioni lisergiche qui rappresentate piombino nel trash e la sceneggiatura sia farraginosa come accade nella maggior parte di questi prodotti. Le canzoni di Nicola di Bari in testa e in coda ("Un fiore rosso") siglano il clima ludico dell’intera operazione. [Homesick]
  • Lodger • 27/05/19 13:58
    Magazziniere - 1452 interventi
    Lunedì 3 GIUGNO ore 03:10 su IRIS
    007 all'italiana mascherato da poliziesco sociale perché tratta, in maniera molto ingenua, della droga allucinogena che andava in voga sopratutto in quegli anni, l'LSD. Guy Madison è più un poliziotto infiltrato che un James Bond con licenza d'uccidere, ma è in parte, come lo è anche la scienziata di Franca Polesello, che lo affianca nella missione. Ci sono sequenze che mostrano gli effetti dell'LSD, ma sono ridicole e servono a giustificare le poche scene d'azione. Mediocre. [124c]
  • Gestarsh99 • 22/06/20 20:44
    Scrivano - 14457 interventi
    26/06/20 ore 01:55 su Cine 34
    "L'agente Rex Miller si spaccia per un corriere della droga allo scopo di sventare un traffico internazionale di LSD con epicentro... in Calabria! Demenziale spy all'italiana con budget da paese in via di sottosviluppo, che raggiunge i suoi abissi nella rappresentazione delle "visioni" post assunzione della droga eponima, realizzate con trucchi fotografici scalcagnatissimi. Al cast pure avrebbe giovato calarsi un acido. La canzone dei titoli, dal testo imperscrutabile, è cantata da Nicola Di Bari. È proprio il caso di dire: un film allucinante!"
    Il Gobbo