DISCUSSIONE GENERALE di Serenity - L'isola dell'inganno (2019)

DISCUSSIONE GENERALE

  • Se ti va di discutere di questo film e leggi ancora solo questa scritta parti pure tu per primo: clicca su RISPONDI, scrivi e invia. Può essere che a qualcuno interessi la tua riflessione e ti risponda a sua volta (ma anche no, noi non possiamo saperlo).
  • Daniela • 11/07/19 09:57
    Consigliere massimo - 5068 interventi
    In uscita in Italia il prossimo 18 luglio con il titolo Serenity - L'isola dell'inganno.
  • Il ferrini • 19/07/19 20:37
    Portaborse - 76 interventi
    Sono andato a vederlo oggi ma vedo che ci sono già due recensioni, una addirittura di febbraio. Chi lo ha recensito lo ha visto fuori dall'Italia oppure sono io ad essere in mostruoso ritardo?
  • Zender • 20/07/19 09:26
    Consigliere - 43512 interventi
    Era già uscito da tempo fuori Italia, sì. Tu hai semplicemente aspettato la versione italiana che è uscita adesso.
  • Gestarsh99 • 27/09/19 17:57
    Scrivano - 14053 interventi
    Assolutamente deluso da questo terzo lumgometraggio del regista inglese, imparagonabile neppur alla lontana con la doppietta di film sfornati nel magico 2013.

    L'impressione è quella di trovarsi di fronte a una di quelle sceneggiature incompiute abbandonate nel cassetto del "le faremo sapere" ma poi non si sa come ripescate e completate alla bell'e meglio con protesi tematiche contrastanti e ben poco attinenti.

    SPOILER SPOILER SPOILER

    Il segmento narrativo iniziale infatti getta un amo enorme allo spettatore sul ruolo ambiguo della dark lady interpretata dalla Hathaway, insinuandone l'essenza menzognera e double-face, oltre che i subdoli intenti diffamatori nei confronti del coniuge apparentemente manesco e seviziatore (quando di lui a conti fatti emergono soltanto i tratti volgarmente rozzi e strafottenti, senza alcunché di criminalmente rilevante).
    Poi, da un certo istante in poi, di punto in bianco, tutto il giochino malandrino viene lasciato cadere per imboccare percorsi fanta-virtuali vecchi di 20 anni appiccicati al resto della storia con lo scotch da pacchi più scadente.

    Ecco perché ho avvertito la sensazione che si potesse trattare di una sceneggiatura primaria incompleta malamente innestata con supplementi aggiuntivi postumi (tutta la parte "fanta") tanto per svendere l'esito in sala come un qualcosa di eccentrico e imprevedibile.

    SPOILER SPOILER SPOILER

    P.S. Da segnalare che tutta la prima parte ha analogie curiose col precedente Dark tide (2012), tanto da sembrarne una semi-parafrasi al maschile.