Lo trovi su

Location LE LOCATIONLE LOCATION

Commenti L'IMPRESSIONE DI MMJImpressione Davinotti

Madre e figlia arredatrici d'interni, felici che il nuovo vicino sia un ricco e affascinante signore da conquistare come cliente: ha una splendida villa che pare un sogno poter organizzare e lui, guarda un po', accetta subito la proposta di lavoro delle due. Cinquantenne dall'occhio azzurro e la barba non fatta, Kyle (Hyde) sembra nato per sedurre, e la diciottenne Carly (Kelly), che con la madre ci lavora ma fatica ad accettare il suo essere troppo apprensiva, non sembra insensibile a quel fascino. Anche perché l'amica assai espansiva (Lynn Harris), che non vede di buon occhio il boyfriend con cui Carly sta da quattro anni, la spinge senza indugio ad abbandonarsi alle gioie dell'amore...Leggi tutto maturo.

Appena maggiorenne, tuttavia, Carly non è affatto convinta. Ma lui ci sa fare: la blandisce, le compra abiti costosissimi, la invita a cena, e dai e dai... In apparenza innamoratissimo, Kyle presenta perdipiù all'amica tale Brent (Francis), ricco quanto lui e pure quello dotato di un certo savoir-faire. Insomma, le due giovanissime sembrano cotte a puntino e l'unica che ha ancora la testa sulle spalle è la madre di Carly, a cui qualcuno ha spedito le foto di sua figlia mentre si sbaciucchia l'uomo adulto. Ci sarebbe anche il padre, ma come sempre, in film simili, le figure maschili sono o infide o - come nel suo caso – utili solo a piazzare frasi fuori luogo che dimostrano quanto non capiscano assolutamente nulla delle dinamiche familiari, incapaci di educare nessuno...

All'interno di questo quadro non esattamente originale si muove una storia che ha ben pochi motivi d'interesse, perdipiù penalizzata da una sceneggiatura che suona fasulla in troppe parti, con snodi narrativi buttati lì scriteriatamente (si pensi alla collega arredatrice di mamma, che pare inserita giusto per far fare un cameo alla star di questi economic-thriller Lindsay Hartley), personaggi disegnati malissimo (l'ex ragazzo di Carly, cui tocca un’ingloriosa parte da stoccafisso), frangenti di mbarazzante inconcludenza chiusi velocemente per passare ad altro...

Chi si eleva da tanta mediocrità sono forse solo le due teenager. In special modo Katie Kelly, la vera protagonista, dall'aria spaesata, credibilmente timida (considerata l'età) ma a suo modo carismatica. Le sue pene d'amore, il rapporto con chi riesce a conquistarla facendo leva su una chiara esperienza, diventano il sale (se così si può dire) del film, che in ogni caso resta modestissimo, risolto sbrigativamente e con estrema sciatteria pure nel finale, di quelli che tutti si aspettano e che mancano totalmente di vera tensione. Detto della famiglia anonima e sbiadita di Carly, si rileva una scena che sembra inserita a sproposito, avulsa dal contesto: quella in cui una donna entra in casa di Kaye puntando la pistola contro Brent. Ebbene, rappresenta invece un indizio nascosto, tutto da interpretare. Non che questo riesca a dare un senso al tutto, naturalmente, ma almeno lascia intuire che uno straccio di storia alle spalle esiste…

Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 10/04/24 DAL DAVINOTTI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.