Mercy - Senza pietà

Media utenti
Titolo originale: Mercy
Anno: 2000
Genere: thriller (colore)
Numero commenti presenti: 4

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 29/08/07 DAL BENEMERITO SKINNER
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

skinner 29/08/07 20:55 - 592 commenti

I gusti di skinner

Thriller/poliziesco erotico sul solco di Basic Instinct e sopratutto del De Palma più hitchcockiano. Ellen Barkin spaesata, Stephen Baldwin completamente inutile (o per lo meno utile solo a mostrare il culo), Julian Sands e Karen Young trashissimi; si salva solo una bellissima Peta Wilson, l'unica a crederci. Nel calderone di tutto: incesto, pedofilia, lesbo, sadomasochismo. Tante scene di ridicolo involontario.

Lucius 7/11/09 19:05 - 2892 commenti

I gusti di Lucius

Un thriller imperfetto nella realizzazione che ha le pretese di scavare nel torbido, riuscendoci solo in parte. Vale comunque una visione, perché pur essendo imperfetto è indiscutibilmente interessante. Il regista aveva fatto di meglio ma chi ama Ellen Barkin e certe atmosfere da bar, si gusterà la sua ottima interpretazione.

Stefania 12/03/10 01:15 - 1600 commenti

I gusti di Stefania

Beh, non è che come enigma sia di quelli "destinati ai solutori più che abili"! La Barkin, solitamente energica e luminosa, qui appare spenta e incazzosa, e ne ha ben donde: donna poliziotto dalla vita privata a pezzi (ma guarda...), viene coinvolta, attraverso un'indagine su foschi delitti, in un giro di lesbiche sadiche che le fanno vedere i sorci verdi. C'è da dire che sia gli esterni (grigiastri) che gli interni (lussuosi ma asettici) sono ben fotografati e che Julian Sands ci regala un personaggio di psichiatra che è quasi un'autoparodia!
MEMORABILE: Il delitto eseguito a morsi.

Giacomovie 8/12/11 18:21 - 1361 commenti

I gusti di Giacomovie

Thriller dai contenuti erotici atipici e trasgressivi con una tensione in crescendo ma che rimane di poco spessore. È ambientato nel mondo della psicoanalisi e delle particolari inclinazioni e si basa su misteriosi delitti con strani segni sui cadaveri. Si svolge però con un andamento che per lunghi tratti risulta lento e dà troppo spazio agli interrogatori piuttosto che all’azione. La Barkin non è al massimo ma mostra esperienza e un pizzico d’audacia. C'erano i presupposti per fare meglio.

Damian Harris HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.