Incubus - Il potere del male - Film (1982)

Incubus - Il potere del male
Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Incubus
Anno: 1982
Genere: horror (colore)
Regia: John Hough
Note: Aka: "The Incubus"; "Demonen"; "El Íncubo"; "Incubus - Mörderische Träume". Disponibile in VHS (label RCA).
Papiro: cartaceo

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

LE LOCATIONLE LOCATION

L'IMPRESSIONE DI MMJ

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/12/08 DAL BENEMERITO UNDYING POI DAVINOTTATO IL GIORNO 30/06/14
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Undying 19/12/08 21:51 - 3812 commenti

I gusti di Undying

L'etimologia (di stampo satanico) può darci spiegazione di due termini utilizzati in modo sinistro nel comune modo di dire: l'incubo e il succube. Trattasi di entità malvagie che operano nottetempo, introducendosi nella camera da letto e giacendo (carnalmente) con la vittima. Se questa è di sesso maschile opera un "Succube", viceversa se la "posseduta" è femmina agisce un "Incubo" (da qui la descrizione d'un sogno opprimente e sgradevole, oltreché del titolo). Peccato che il film, con siffatte premesse, sia mal svolto, noioso e lento e che la presenza del demone stupratore sia solo suggerita.

Cotola 12/09/09 20:57 - 8437 commenti

I gusti di Cotola

Miscuglio poco riuscito tra thriller paranormale ed horror. Tutto è già abbastanza risaputo: la storia, infatti, non è particolarmente originale e risulta pasticciata e confusa oltre che poco coinvolgente. Truculente assortite e poco altro. Cassavetes abbastanza legnoso come suo solito. Solo per amanti del genere.

Tomastich 8/09/10 17:30 - 1248 commenti

I gusti di Tomastich

Un horror che poteva risultare interessante se fosse stato prodotto e recitato con più attenzione ai particolari; magari anche il doppiaggio italiano è uno dei punti deboli. Da segnalare la presenza dei Samson con un giovanissimo Bruce Dickinson che intepretano la canzone "Vice Versa".

Mdmaster 16/12/10 07:14 - 802 commenti

I gusti di Mdmaster

Tremenda castroneria parahorror, con un cast di inespressivi che vorresti veder morti dopo dieci minuti, specialmente la permanentata Keane. Purtroppo lo spettatore non vedrà esaudito il suo desiderio, tantomeno quello di vedere una vicenda interessante. Il continuo di violenze sessuali è girato in maniera ignobile, il gore è limitato a un paio di brevi sequenze non particolarmente notevoli e il ritmo oltretutto è blando. Davvero salverei solo Bruce Dickinson che fa capolino in una sequenza, a ricordarci che pure lui ha fatto ben di meglio. C'era proprio bisogno del solito stupido finale pseudoshock? Si chiude sulla stessa immagine con cui era iniziato.

Herrkinski 24/03/13 00:59 - 6935 commenti

I gusti di Herrkinski

Interessante e sottovalutato horror canadese, che a partire dal concetto mitologico dell'"Incubus" costruisce una storia a metà tra thriller parapsicologico e slasher. Popolato da un cast di un certo livello (su tutti Cassavetes e Ireland) e diretto con un certo stile; basti vedere certe sequenze dove la musica della prog-band FM fa da sottofondo alle scorribande del killer, tra l'altro abbastanza cruente in almeno due o tre occasioni. Qualche momento di stanca dovuto a una certa verbosità tipica di tanti film d'epoca, ma comunque niente male.
MEMORABILE: Il triplice omicidio nella villa in campagna con "Lost And Found" degli FM in sottofondo.

Homesick 2/06/14 07:52 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Risveglio tardivo: la scomposta sceneggiatura comincia a destare un certo interesse solo negli ultimi dieci minuti, quando mette da parte le trite mattanze slasher iniziali per concentrarsi sul thrilling metapsichico e abbandonarsi a lampi visionari - volendo, vi si potrebbero anche scorgere tracce anticipatrici di Nightmare - che riscattano il nome di John Hough. Stona comunque l’aspetto del demone stupratore, più adatto ad un film di fantascienza che ad assaltare i tribunali dell’Inquisizione. Cassavetes e Ireland visibilmente disinteressati.
MEMORABILE: L’incubo del ragazzo-medium durante il finale.

Rigoletto 14/08/14 16:44 - 1737 commenti

I gusti di Rigoletto

Le premesse erano interessanti, ma ciò che ne è seguito non è all'altezza, a cominciare dalla lentezza circondata da punti morti: dopo 40 minuti ho cominciato ad annoiarmi e solo per dovere di cronaca ho assistito ai 50 successivi. Affranto, devo concludere che è stata una delusione: girato male e recitato in maniera svogliata. Occasione sprecata.

Ciavazzaro 11/09/14 23:39 - 4774 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Interessante horror canadese rovinato purtroppo da un brutto finale. Il film ha un cast molto interessante (bravo Cassevetes, bellissima la Keane), gli omicidi sono veramente ben fatti e coinvolgenti e non manca anche un po' di sangue e qualche fugace nudo. Il problema è il finale, veramente irritante: non tanto per il primo colpo di scena (quello sì azzeccato), ma per l'ultimo, assolutamente evitabile. Peccato, senza quel finale per me merita, e molto.
MEMORABILE: L'omicidio al cinema; Il sangue dal bagno.

Minitina80 20/02/15 10:33 - 2748 commenti

I gusti di Minitina80

Il primo pensiero che viene in mente al termine della visione è di grande occasione perduta. C'erano tutte le premesse per farne un eccellente film, ma un ritmo troppo lento unito ad alcuni dialoghi scontati ne compromettono l’esito. Oltretutto gli attori non sembrano in grande forma; soprattutto Cassavetes, troppo rigido e atarassico. C’è spazio anche per Bruce Dickinson, allora ancora nei Samson e per l’AOR degli FM, che con la loro musica fanno da sfondo ad efferati omicidi.

Rufus68 23/09/17 00:01 - 3600 commenti

I gusti di Rufus68

Nulla di speciale, anche se un po' sottovalutato. Il tema dell'incubo quale demonio (la riproduzione della tela di Füssli appare nelle scene iniziali) è originale; l'atmosfera violenta e morbosa satura sottotraccia tutto il film. Peccato che lo scioglimento del mistero sia dapprima pedestre, poi sbrigativo pur vantando una sua rozza efficacia. Il ghigno obliquo di Cassavetes dona credibilità all'operazione; anonimi gli altri protagonisti.

John Hough HA DIRETTO ANCHE...

Caesars 20/05/19 09:20 - 3428 commenti

I gusti di Caesars

Quest'horror di Hough non riesce a essere convincente. La trama ha pure una buona originalità e se la sceneggiatura fosse stata meno "piatta" sarebbe potuto uscire un prodotto di sicuro effetto; così non è, anche a causa di una regia che non riesce a creare la giusta tensione. Anche gli attori, Cassavetes in primis, non paiono credere molto in quello che fanno. Comunque più che guardabile.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Undying • 19/12/08 22:08
    Controllo di gestione - 7596 interventi
    INCUBI E SUCCUBI: visitatori notturni...

    Incubo: etimologicamente, dal latino, Incubus (Incubàre) significa "stare sopra" (jacer sopra) al pari di covare o cubicolo.
    Nel gergo comunemente in voga sta a significare un sogno particolarmente agitato e sgradevole, spesso accompagnato da reazioni fisiche (sudorazione e movimenti sconnessi).

    Succube, al contrario, significa "letteralmente" stare sotto.
    Nel corrente modo di dire è stato esteso al concetto psicologico di "oppresso", ovvero sottomesso.

    Nell'antichità si reputava che, nottetempo, due specie di dèmoni aggredissero (ovviamente a "scopo" ludico-sessuale) gli esseri umani: coloro che stavano sopra (gli Incubi) visitavano le vittime di sesso femminile, mentre al contrario i Succubi si accoppiavano con i maschi.

    Era credenza popolare che l'entità (unica e duplice al tempo stesso) fosse sempre la stessa: una sorta di Diavolo che assumeva forma di satiro o gatto mammone per recarsi alla casa della vittima designata.

    Con il passare degli anni la medicina ha scoperto che il fenomeno esperito come "paralisi del sonno" implica un risveglio mentale, mentre il fisico giace ancora tra le braccia di Morfeo, pertanto le articolazioni sono impedite dalla paralisi dei muscoli.
    Non è da escludere che tale esperienza abbia dato origine alla mitologia degli Incubi e della loro controparte: i Succubi.
  • Homevideo Buiomega71 • 24/01/13 17:15
    Pianificazione e progetti - 24250 interventi
    Direttamente dalla collezione privata di Buiomega71, la vhs Rca Columbia

    Durata effettiva: 1h, 26m e 54s

    Ultima modifica: 29/04/14 21:35 da Buiomega71